martedì 22 ago
  • La Dolce Vita a Londra

    Atmosfera molto glamour nei quattro giorni di incontri, degustazioni, musica e promozione turistica che hanno ricreato un piccolo pezzo d’Italia nel cuore del Regno Unito per la seconda edizione della “Dolce Vita“, l’esposizione londinese dedicata alla qualità italiana, che si è svolta nel centro fieristico del Grand Hall Olympia dal 16 al 19 marzo.

    Tantissimi i visitatori che hanno passeggiato tra gli stand siciliani assaggiando olio, vini, formaggi e dolci, mentre si facevano incantare dalla possibilità di un viaggio in Sicilia accolti dalle hostess con le coppole fashion, argentate e dorate, all’insegna di una tradizione che si rinnova. A raggiungere l’area della Regione anche molti vip, che hanno animato i party serali. Oltre all’ambasciatore italiano a Londra, Giancarlo Aragona, ormai ospite fisso della Sicilia, sono venuti quest’anno anche l’ex giocatore e allenatore del Chelsea, Gianluca Vialli,il figlio della futura regina d’Inghilterra, Tom Parker-Bowles, la stilista Francesca Versace, Nancy dall’Olio, attuale fidanzata di Sven Goran Ericksson, lo chef Giorgio Locatelli, e l’avvocato italiano più famoso della City, Carlo Colombotti.

    Tra un bicchiere di vino e l’altro c’è stato anche il tempo di gustare le specialità siciliane, cucinate dal pluripremiato cuoco del Baglioni Hotel, Stefano Stecca, impegnato tra i fornelli del Buongustaio Theatre. Sapori forti per il pubblico londinese che ha comunque gradito i “Rigatoni all’Aeolian sauce 2005”, a base di capperi, pomodorini, olive, tonno e malvasia, e il “Carpaccio di manzo tiepido”. Un figurone l’avranno fatto i cuochi provetti della Scuola di cucina, altro appuntamento della fiera, che hanno imparato grazie agli insegnamenti di Stecca a preparare gli “Gnocchi farciti alle melanzane” e il “Tonno alla griglia in crosta di olive, con caponata di verdure”.

    Ospiti
  • 11 commenti a “La Dolce Vita a Londra”

    1. …. cosa c’entra tutto cio’ con Palermo ?
      Tony …. ..i post su Rosalio non dovevano concernere situazioni esclusivamente palermitane ? O sono cambiate un po’ di regole nel frattempo ?
      FUORI TEMA !!!

    2. Lorenzo ti consiglio di rileggere il post. 🙂

    3. Hai capito Lorenzo. Rileggiti il post.
      Non lo vedi che parla di Palermo!
      “Gnocchi farciti alle melanzane”
      “Tonno alla griglia in crosta di olive, con caponata di verdure”.
      “Carpaccio di manzo tiepido”.
      Siino hai nostalgia delle ricette Burgio???
      (-:

    4. ..Rigatoni all’Aeolian sauce 2005…giusto oggi ne parlavo con mia moglie….

    5. In effetti mia mamma cucina sempre polenta e osèi, mica queste cose mediterranee… 😛

    6. sili, ma cosa ci fai su rosalio.it???

    7. Tony… io sono un po’ tardo di comprendonio purtroppo. Me lo spieghi per piacere cosa c’entra questo post con la città di Palermo ? O magari se lo puo’ spiegare l’autore, per me fa lo stesso. Grazie in anticipo.

    8. Lorenzo l’organizzazione dell’evento e alcuni espositori sono palermitani, la comunicazione dell’evento è stata curata da palermitani, la presentazione dell’evento è stata effettuata a Palermo e i piatti presentati erano piatti tipici della cucina mediterranea/siciliana. Per questi motivi si è ritenuto opportuno chiedere a Simona di raccontarci com’era andata.

    9. ahhhhhhhhh
      ho capito !!!!!

    10. ma quante sciocchezze che dice questro siino

    11. e soprattutto la velina arrivava da Palermo eheheheh

    Lascia un commento (policy dei commenti)