martedì 17 ott
  • “Il fantasma di Corleone”

    Il fantasma di Corleone

    «È possibile che un uomo riesca a vivere nascosto su un’isola da 43 anni, braccato da centinaia di poliziotti, e continui ad essere il capo supremo di Cosa Nostra? In Sicilia, terra di misteri e di vulcani, è possibile».

    Rosalio invita i primi 15 di voi che commenteranno questo post alla prima cinematografica de Il fantasma di Corleone di Marco Amenta che si terrà venerdì 31 alle 20:30 al cinema Rouge et noir (piazza G. Verdi, 82). Verranno presi in considerazione soltanto commenti che forniscano un indirizzo e-mail valido per ricontattarvi e richiedervi il nome da inserire in una lista per l’accesso al cinema.

    Il fantasma di Corleone è un film-documentario che parla di Marco, giovane reporter siciliano che ritorna a Palermo per cercare di risolvere il mistero che avvolge la figura di Bernardo Provenzano. L’uomo è vivo ma è come se fosse un fantasma. Nessuno conosce il suo volto, né la sua voce. Si sa soltanto che nacque a Corleone il 31 gennaio 1933.

    Palermo
  • 33 commenti a ““Il fantasma di Corleone””

    1. ma non è lui il capo supremo di cosa nostra!

    2. purtroppo è possibile!!Ma,ciò che mi chiedo,i poliziotti che lo “braccano” potranno essere anche migliaia,ma esiste una reale voglia di trovarlo?Può una rete puramente clandestina garantire tanta protezione,o un aiuto arriva anche da insospettabili enti che sarebbero al contrario preposti alla sua cattura?!?

    3. ciao,vengo con piacere a vedere il film,se avete il piacere di avermi tra i vostri!

    4. Sicilia….terra di misteri, dove anche le cose impossibili diventano normali…….

    5. Anche Totò Reina abitava tranquillamente a Palermo….quanto tempo ci è voluto per ‘accorgersene’. Sarà un piacere visionare questo film. Ciao a tutti.

    6. sto film è lo stesso del finto comizio elettorale di provenzano di un paio di giorni fa?

    7. Film da far conoscere a tutte le nuove generazioni per far capire cosa è la Mafia e come evitarla molto istruttivo…

    8. vedrò il film con piacere, ma che provenzano sia il capo di cosa nostra non ci ho mai creduto…

    9. un invito gentile non si rifiuta mai, soprattutto se il film promette di essere interessante

    10. Cribbio……….questa volta sono impegnata, ma proprio questo venerdì? Non si può rimandare così vengo anch’io!
      Tristezza:(

    11. Che bello essere dei vostri!!! Allora a domani sera…

    12. Dodicesimo!

    13. eccomiiiiiii, come potrei mancare? a domani allora…

    14. ci sarò anch’io!
      ma sarò senza il mio boy… 🙁
      lui è partito per lavoro…. devo trovare qualcuno che mi faccia compagnia.
      CMQ vengo a prescindere! Vorrà dire che registrerò Zelig ma ne varrà la pena.

    15. …perchè quella mafiosa è una “cultura”, checcè se ne possa dire, con un pensiero e delle regole ben precise, persino una psicologia ed un mondo intero, non sempre visibile, nè tantomeno pensabile.

      P.S. Ho vinto “quaccccheccccosa”? 🙂

    16. interessante! mi piacerebbe molto andarlo a vedere….il fatto è che conviviamo da quando siamo nati cn la mafia e nn ne notiamo nemmeno + la presenza!!!! mah! baci a tutti

    17. Mah, è possibile, è possibile…….

    18. Mistero mistero!!!!
      Sarà un film da vedere – peccato che arrivo in ritardo per i biglietti in omaggio!

      La Sveva

    19. L’avete letto l’articolo pubblicato sul sito di Repubblica nel quale il suo avvocato afferma che il boss dei boss sarebbe morto da tempo? Mahhhhhh verità o bugia…….quindi la mafia si servirebbe della caccia a Provenzano per coprire altri non noti ed eccellenti capimafia? Abbominevole…picciotti male semu misi….!? Chissà se il film di Amenta fa riferimento a questa macchinosa eppur ingegnosa copertura! Ragazzi buona visione e fatemi sapere mi raccomando….io stasera come già accennato non ci sono Sigh 🙁

    20. Scusatemi ma ho avuto un imprevisto potete dare il mio invito a La Sveva???
      Non vorrei che vennisse sprecato!!!
      Rosalio fammi sapere.

    21. Grazie Marina,
      ho visto solo ora l’e-mail di Rosalio ed ho risposto di sìììì!!!!
      Soltanto che non so, so ho risposto in tempo…?????

      La Sveva

    22. Sono contenta.
      Ciao

    23. andrò sicuramente a vederlo

    24. Docu-film molto interessante. Grazie a Rosalio per l’invito.

    25. Qualcuno mi dice più o meno cosa hanno detto al docum?
      La Sveva ci sei andata?

    26. Sì, alla fine ci sono andata – ma che angoscia!!! Mamma mia!!!
      Sarà perchè sono ingenua, sarà perchè sono straniera – mi manca proprio la comprensione per una realtà del genere! E contro ogni buon senso!
      E non capisco come i siciliani continuano a votare Forza Italia & l’UDC con tutte le testimonianze da parte di membri di Cosa Nostra che parlano chiaramente del coinvolgimento dei esponenti più alti di questi partiti nei affari “luridi” della mafia.
      Posso anche capire (non condividere!) che una persona, che viene minacciato (tipo pizzo o altro) si comporta in modo sbagliato, ma le persone che votano non subiscono delle minacce, cioè votano liberamente!!! Allora perchè votare un partito, che starebbe dalla parte dei criminali che fanno soltanto male a questa bellissima isola?
      Non lo capirò mai!!!

    27. Esistono varie interprestazioni: l’indole siciliana è mafiosa, molti partiti siciliani tra le pieghe di tutti i partiti ci sono stati o ci sono persone in contatto con la cosanostra, pezzi dello Stato trovano conveniente coltivare questi rapporti; codeste ipotesi sono più o meno discutibili e discusse e perciò non mi voglio soffermare. Che le persone votino liberamente è un fatto. Ma i partiti hanno dei servizi di controllo che verificano, sezione per sezione, quali sono i voti previsti rispetto ai voti effettivamente ottenuti. Nei paesi
      e in certi quartieri ci si conosce tutti e perciò non è tanto difficile risalire a chi a votato chi.

    28. E poi c’è il vecchio metodo della scheda fuori dal seggio precompilata…

    29. Oggi da siciliano mi sento molto mortificato per quello che si è saputo pochi minuti fà in merito all’uccisione del piccolo Tommaso commessa da un siciliano,a questo punto se la notizia si rivelasse veritiera lo Stato italiano deve subito emettere una sua sentenza e cioè la PENA DI MORTE perchè si tratta di una vita innocente che non avuto nessuna colpa.Spero che Rosalio si unisca alla mia protesta e si faccia avanti in sede politica alla mia proposta.Addio TOMMASO creatura dolce e indifesa da questi deliquenti.

    30. Cosa dire? Quando ho saputo della tragedia sono stato assalito dalla rabbia e dal dolore e anche dalla vergogna.Rabbia
      dovuta alla vigliaccata commessa da adulti
      contro un piccino inerme. Si è ripetuta nel terzo millennio la strage di Erode contro gli innocenti con l’aggravante della faccia di bronzo di un indagato che ha “fatto l’appello ai rapitori affinchè liberassero Tommy”.Rispetto a questi animali Erode è stato coerente assumendo-
      sene la responsabilità degli omicidi!
      Sul dolore non intendo dilungarmi perchè come tutti lo ho provato quando, per un attimo, nella mia mente ho rivisto quei begli occhioni incorniciati dai riccioli dei capelli.
      Infine, la vergogna di essere siciliano e di essere accomunato (anche se solo geograficamente) a queste belve da parte di chi mi conosce oltre lo stretto.Già ne ho abbastanza per lo stereotipo più diffuso nel mondo di siciliano d.o.c.

    31. Caro Pierino dolore e rabbia ok….ma vergogna di essere siciliano?
      Io penso che nessuno pensi che tutti i siciliani siano come Alessi uomini crudeli’, ignoranti e certamente non sani di mente!!!! Basta leggere gli striscioni esposti ieri allo stadio Renzo Barbera……
      Quindi smettiamola !!!! e auguriamoci che non capiti mai più nulla di simile…..
      Ciao Tommy La Sicilia abbraccia te e la tua famiglia con tutto il suo calore
      P.S. Sono ampiamente fuori tema lo so ma ci tenevo a sottolineare quanto scritto sopra 🙁

    32. errata corrige: “Io credo che nessuno pensi” mi scuso ma capita….

    33. vorrei avere notizie sullo studio legale che difende totò reina grazie

    Lascia un commento (policy dei commenti)