venerdì 18 ago
  • Spigolature delle elezioni regionali 2

    Lo snobissimo Massimo D’Alema, in comizio a Palermo pro Rita Borsellino, ferma il corteo di auto blu in direzione Punta Raisi, scende e va ad abbracciare Elena, 87 anni, sua fan sfegata. Baffino piacione.

    Pietro Galluccio, il candidato che scrive romanticamente sui suoi manifesti «BACIA ad occhi chiusi, VOTA ad occhi aperti», sostituisce poco romanticamente gli striscioni che gli innamorati utilizzano per mandarsi messaggi sdolcinati sui cavalcavia di viale Regione Siciliana con i suoi striscioni elettorali. Predica bene baci e razzola male striscioni.

    Salvatore Cintola, assessore regionale al bilancio, dissemina di manifesti (abusivi) la rotonda di via Belgio. Non è certamente il solo, ma oggi mi salta all’occhio come simbolo di un malcostume.

    Il manifesto elettorale di Bartolo Sammartino (Alleanza Nazionale) utilizza l’abominevole carattere comic sans, odiatissimo e sconsigliato da qualunque grafico degno di tale nome.

    I candidati che contano i voti moltiplicando per quattro il numero dei presenti ai cocktail, secondo il mio umile parere, avranno una pesantissima delusione.

    Palermo, Sicilia
  • 4 commenti a “Spigolature delle elezioni regionali 2”

    1. Questi simpatici “curtigghi”…ops, spigolature…li trovo davvero deliziosi!
      Un modo davvero originale e piacevole per parlare di politica (in questa sede)senza essere pedanti o scontati.
      Ebbbbbravo Tony!

    2. si, vero, originale !!!

    3. ecco, un modo per sapere dove magnare e bere a scrocco dai politici?

    4. Rosalio io non seguo molto la tv. Però si vedono tante facce in giro, ma non ho sentito qualcuno spiegarci bene il nuovo sistema elettorale. Prima volta usato in Sicilia. Volevo vedere un modello di scheda elettorale. Nel sito della regione sicilia andavo a colpo quasi sicuro. Non c’è traccia delle elezioni di domenica. Per chi magari è stato disattento come me, consiglio http://www.repubblica.it/speciale/2006/elezioni/regionali/sicilia.html
      Rosalio tu sei stato più attento di me?

    Lascia un commento (policy dei commenti)