martedì 21 nov
  • Nube di fumo su via La Malfa

    Nube di fumo su via La Malfa
    (la foto è tratta da noviz77’s photos)

    Da stamattina è in corso un incendio a un deposito di auto dismesse in via Ugo La Malfa. Si è sviluppata una nube che non dovrebbe essere pericolosa per la salute, ma per precauzione sono stati sgombrati i palazzi che ospitano gli uffici di Telecom Italia, Tre e Capitalia. La zona è stata transennata.

    Palermo
  • 10 commenti a “Nube di fumo su via La Malfa”

    1. secondo larepubblica sarebbe invece dannosa per la salute! secondo voi auto e pneumatici in combustione non rilasciano nell’aria sostanza nocive?

    2. Qualunque fumo di combustione non è aria di alta montagna…altra cosa è se per respirarlo dovresti volare e starci in mezzo per un’ora prima di tirare le cuoia, che va fatto di proposito (e con il deltaplano!).

    3. fossero solo auto e pneumatici… quella è una discarica ben nota con una storia che vi invito a cercare

    4. dove e a quando risale queta storia?
      anita

    5. Non la conosco neanch’io… qualcuno ci svela la sua storia?! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

    6. […] PS: ogni tanto non sono “sfortunato” solo io, visto che per l’incendio di ieri ed il conseguente annullamento dell’esame dovrai rifare la terza prova a metà luglio… […]

    7. Pure io sono curioso!

    8. La storia siamo noi. Se quella è una discarica ben nota, come afferma peppe,noi cittadini ma soprattutto i nostri vigili urbani e le forze dell’ordine deputate a sorvegliare affinchè la strada più trafficata di Palermo non diventi una discarica aabusiva,cosa abbiamo ed hanno fatto?
      L’epilogo era già scritto. Mancava solo la data. Adesso, quell’incendio e quella scia nerastra di fumo sono passati dalla cronaca…alla storia. Storia palermitana
      in cui l’incendio scoppiato in zona densamente abitata appare il sacrificio pagato dalla comunità all’indifferenza ed al girarsi dall’altra parte. Metafora di Palermo che pur di non cambiare niente sarebbe capace di darsi fuoco, nella più totale apatia e fatalità. Anzi, no. La puzza di bruciato sarebbe davvero sgradevole.

    9. A causa di quel maledetto incendio, probabilmente noi dell’I.T.T Marco Polo, dovremmo rifare la nostra seconda prova d’esame….ma dico io: per forza quel giorno, a quell’ora, in quella zona doveva scoppiare?! =/

    10. Fabiana, magari per alcuni é una seconda opportunità, un paio di giorni in più per rivedere qualcosa, a volte non tutti i mali vengono per nuocere, no?

    Lascia un commento (policy dei commenti)