giovedì 23 nov
  • Una mostra e un concerto per il “Festino”

    Oggi alle 20:00 viene inaugurata nella Galleria Bianca e nello Spazio Blu Cobalto dei Cantieri culturali alla Zisa (via Paolo Gili, 3) la mostra La reinvenzione del Festino di Santa Rosalia. La mostra è promossa dal Comune ed è organizzata dal Laboratorio di Decorazione-Biennio specialistico dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, ed è curata da Carlo Lauricella e Arianna Oddo. In mostra materiali riciclati, di scarto e manufatti dismessi delle precedenti edizioni del Festino. La mostra resterà aperta per tutto il mese di luglio. L’ingresso è libero.

    Alle 21:15, per la rassegna Il tempio nei mercati, promossa dal Comune e dall’associazione Amici dei Musei Siciliani, è in programma nella chiesa della Madonna della Mercede (piazza del Capo) il concerto Passione e devozione nel canto tradizionale siciliano. Prima dell’inizio dello spettacolo lo studioso Pierfrancesco Palazzotto illustrerà al pubblico storia e opere d’arte della chiesa e Gaetano Basile racconterà storie del costume e della tradizione dei mercati storici palermitani. L’ingresso è libero.

    Palermo
  • Un commento a “Una mostra e un concerto per il “Festino””

    1. LE MINNE DEL SINDACO
      Leggo sul Giornale di Sicila di oggi con molta amarezza che il comune non riesce a trovare i soldi destinati a 2050 famiglie per il bonus bebe’di 1000 euro.Non sono molti soldi ma vi assicuro che di questi tempi rappresentano un temporaneo salvagente per quelle famiglie disperate che hanna difficoltà a comprare latte,pannolini,farmaci e tutto quello che serve ad assicurare beni di prima necessità per gli infanti.
      Ma le “Minne” del Sindaco hanno esaurito tutto il latte,o meglio i soldi destinati ad interventi sociali.Le famiglie sono incavolate e formano picchetti di protesta a Palazzo delle Aquile.Mi chiedo se le stesse famiglie sanno che appena tre giorni fa la Giunta del simaptico Diego ha deliberato la stessa cifra per allattare con stesso seno i Cortigiani del Festino.In questo caso il latte si e’ trovato e anche abbondante.Ditelo se potete a queste famiglie.Qualcuno ha sottolineato nei giorni scorsi che l’AMBULANTE si occupa di fatti marginali,che ha una fissa per alcune cose e per altre no.Io credo che non estistano fatti marginale in questa città che tutto e’ concatenato da gesti politici di causa ed effetto soprattutto per quanto riguarda la gestione economica delle cassa Comunale.La nostra casa e’la nostra città e per questo se la cattiva gestione ha portato debiti stratosferici tali da non potere dare assistenza sociale ai piu’deboli allora qualcosa non ha funzionato e L’AMBULANTE questo non lo considera un fatto marginale.Non esce più latte dal seno del comune,non ci sono più soldi.Ma qualcuno si preoccupa di chiedere al Sindaco come mai???Un periodo austero!!ma qualcuno si preoccupa di chiedergli se ha pensato di rivedere il suo concetto di priorità.Perche’in un momento economico cosi pesante,generato dalla Sua cattiva gestione,non era il caso in un momento austero ad esempio di ricodurre il Festino a quello che dovrebbe essere :una Festa Religiosa,la Festa della Santa Padrona.
      Invece il Sindaco Allattatore ha preferito nutrire i venditori di “babaluci”e le menti intellettalmente deviate di qualche Direttore Artistico o Regista dell’ultima ora,e questo naturalmente ha un costo.Qualcuno dirà all’AMBULANTE che il Festino rappresenta un momento di rilancio Turistico/Economico della citta.Ma ne siamo veramente tutti convinti??Chiedete a 10 palermitani il tema dello spettacolo dello scorso anno o dll’anno precedente o quanto turismo sposta quella notte?E se proprio non si puo’tornare indietro da questa POMPOSITA’che compiace la Chiesa perchè non probare a chiedere un contributo alla Curia piuttosto che finanziare la parrocchia della Cattedrale con 40 mila euro per l’affitto.L’AMBULANTE e’ per il ritorno ad una festa sobria nella giusta misura.Ma il Nostro Sindaco allatta a due velocità e spero che questo le 2050 famiglie se lo ricorderanno al momento del voto delle amministrative di primavera.Nulla e’ marginale.L’AMBULANTE

    Lascia un commento (policy dei commenti)