sabato 19 ago
  • Palcoscenico Palermo dal 21 al 27 agosto

    Nella terza settimana Palcoscenico Palermo si arricchisce con gli spettacoli del teatro “nazionale” a Villa Pantelleria, la rassegna Suoni della città al Giardino della Zisa e con le pièce per i bambini alla Città dei Ragazzi.

    Stasera alle 21:00 (orario di inizio di tutti gli spettacoli) a Villa Pantelleria (vicolo Pantelleria, 20) si replica l’omaggio di Pino Caruso a Ignazio Buttitta; la musica dei Sun accompagna la lettura. Al Giardino della Zisa (piazza Zisa) il tema del concerto è Il jazz di Enzo Randisi con l’associazione Duke Ellington e interventi di musicisti che hanno suonato con Randisi. Al molo dei pescatori di Mondello (di fronte alla piazza) si replica Il sogno di Rosina, con Giacomo Civiletti, Giuditta Perriera, Rosa Mistretta, Vito Parrinello, Riccardo Randisi e Toni Piscopo e la compagnia di danza di Cinzia Cona.

    Giacomo Civiletti

    Martedì 22 a Villa Pantelleria Toni Sperandeo insieme a Ketty Alamia porterà in scena l’omaggio a Giovanni Alamia, ora scomparso, che negli anni ’80 faceva coppia con Sperandeo soprattutto in strampalate canzoni rimaste nella memoria della città. Alla Zisa suonerà il trombonista Totò Pizzurro e a seguire ci sarà il percussionista palermitano Guna con un concerto che si ispira a Cuba. A Mondello ultima replica de Il sogno di Rosina.

    Alamia e Sperandeo

    Mercoledì 23 alle 17:30 alla Città dei Ragazzi (via Duca degli Abruzzi, 1) inizia il Teatro per i più piccoli, ciclo di sei spettacoli di sensibilizzazione sul degrado ambientale. Oggi verrà rappresentato Si cunta e si racconta Giufà, con attori e burattini e storie del popolare personaggio della tradizione popolare. Lello Arena recita Plauto in Persa il Persiano a Villa Pantelleria, mentre al Giardino della Zisa si esibiscono Toni Piscopo (musica brasiliana e swing) e il crooner Gaetano Riccobono a chiusura di Profumi di jazz alla Zisa. A Mondello tocca al sassofonista napoletano Marco Zurzolo; il Rex Sud Festival riprenderà a Monte Pellegrino il 29 agosto.

    Lello Arena

    Giovedì 24 inagura al Giardino della Zisa la rassegna Suoni della città con i Folkage e la loro musica ricca di echi siciliani. Da Zelig Circus arriva a Villa Pantelleria Giovanni Cacioppo.

    Giovanni Cacioppo

    Venerdì 25 Andiamo a teatro è il titolo dello spettacolo di Villa Pantelleria con Giorgio Li Bassi e Stefania Blandeburgo che traducono in siciliano una commedia di Karl Valentin.

    Giorgio Li Bassi

    Sabato 26 a Villa Pantelleria verrà rappresentato Pirandello e La ragione degli altri, con Paola Gassman, Giampiero Fortebraccio, Liliana Randi, Antonio Fattorino, Liliana Randi e Riccardo Gini. Chitarra, mandolino, contrabbasso, marranzano e percussioni, insieme alla voce di Miriam Palma, risuoneranno alla Zisa.

    Paola Gassman

    Sono due gli appuntamenti di domenica 27. A Villa Pantelleria. Sandro Dieli legge racconti sul vino in Perbacco, accompagnato dalla musica di Diego Spitaleri; durante lo spettacolo è prevista una degustazione di vini. Alla Zisa il concerto si chiama Canti della terra, con Massimo La Guardia e i Millenaria Tambura che si ispirano ai suoni del Meridione d’Italia.

    Paola Gassman

    L’ingresso è libero per tutti gli spettacoli e i concerti, fatta eccezione per il teatro a Villa Pantelleria per cui l’ingresso costa 3 euro; gli spettacoli con Lello Arena, Giovanni Cacioppo e Paola Gassman costano 7 euro con prevendita (1 euro) da Box Office Ricordi (via Cavour, 133).

    (crosspostato su Palermo24h)

    Palermo
  • 4 commenti a “Palcoscenico Palermo dal 21 al 27 agosto”

    1. ‘ MOSCHE BIANCHE’per Educare Istruire Ricreare l’UOMO
      saluti

    2. un mio pensiero:2 garzoni non fanno un Padrone,CHI dei DUE POVERACCI???
      Una informazione:un on.Francesco Forte che anni fa’ ando in AFRICA a civilizzare le nostre colonie che allora Vittorio Emanuele III era RE
      che sarebbero Etiopia Somalia Eritrea
      appariva alla tv POMPANDOSI di avere fatto strade ,case e dato accessibilità all’ acqua,
      E VIVO;ancora SUCCHIA LE MAMMELLE DI NOI ITALIANI???
      Quaòcuno IMPARATO,ne sà QUALCOSA
      saluti

      Nota:’I 2 turisti per Caso ,Hanno riportato la reale condizione di questi Popoli

    3. QUANDO IL MOTIVO C’E’LA VOLONTA’ CAMMINA’

    4. MA..IL SINDACO C’E o NO
      Gli autobus si vedono,una TANTUM
      ci vediamo in corso Finocchiaro MAI
      per il comandante dei VIGILI URBANI
      auguroni a tutti

    Lascia un commento (policy dei commenti)