martedì 21 nov
  • Provincia in festa

    “Provincia in festa”

    Al via anche quest’anno Provincia in festa (2-30 settembre), una serie di appuntamenti offerti dalla Provincia Regionale di Palermo che, a cavallo tra arte e cultura, animeranno dimore storiche, piazze e strade del territorio palermitano.
    Siamo alla nona edizione e il cartellone si presenta bene: concerti, mostre e passeggiate culturali alla scoperta di un territorio che per i primi i cittadini residenti – spesso – non conoscono.
    Per la musica arriverà Roy Paci (9 settembre) con i suoi Aretuska, confesso che specialmente in quest’ultimo periodo mi faccio molto trascinare dalla sua versione di “Malarazza” ma tutta la sua produzione a cavallo fra ska e tradizione, fra siciliano e ottoni, rappresenta un buon momento di ascolto e divertimento. Roy ha partecipato anche all’ultimo cd di Vinicio suonando in un paio di canzoni.

    Poi arriva l’Orchestra di piazza Vittorio (8 settembre), un bellissimo successo che parla di incontro fra culture nella cultura. Piazza Vittorio è una delle più grandi piazze di Roma, all’Esquilino, dietro la Stazione Termini quartiere che, come tutti i quartieri limitrofi alle stazioni, ha accolto nel tempo gli immigrati da tutto il mondo e si è trasformata secondo le loro esigenze e la loro cultura. Il mercato di piazza Vittorio è uno spettacolo imperdibile, è un mercato multiforme, multicolore, multisapore, nel senso che oltre ai prodotti tipici italiani ci si trova di tutto e da tutto il mondo, come le persone che si incontrano nel quartiere. Ecco, l’orchestra è così: 30 musicisti di 15 nazionalità diverse, diretti da Mimmo Ciaramella, il batterista degli Avion Travel. Poi arrivano i Tinturia (10 settembre) che non hanno bisogno di presentazioni; anche con loro quattro salti si fanno.

    Sandy Müller, italo-brasiliana interprete della saudade, è un altro dei nomi che animeranno la festa musicale della Provincia. A sé stante la rassegna “Blues & festival” in quattro serate il 10 settembre a Trabia, a Bagheria (11 e 16 settembre) e il 23 a Sciara. La Cinisi Tonnara Nuove Musiche proporrà il jazz (4-7 settembre). A Cefalù arrivano i pezzi grossi: Pietro Ballo il 7 e Katia Ricciarelli il 9 settembre.

    Una cosa che mi fa molto piacere segnalare è l’apertura di alcune delle nostre dimore storiche con una serie di concerti etno-folk. La rassegna “Sogni di una notte di mezza estate” avrà luogo nell’atrio di palazzo Comitini, a villa Bordonaro, villa Wirz, il villino Favaloro, Scalea, Savona e Withaker. È un modo per ascoltare musica e passeggiare dentro pezzi di storia viva della nostra città, ma anche della nostra società del nostro modo di essere, di fare; sono (o sono state) residenze, è un modo per incontrare il passato un po’ più raccolto, intimo. Lo stesso principio segue la rassegna “Cortili aperti” in programma il 16 dalle 20 a mezzanotte curato dall’associazione “Dimore Storiche”; con visite guidate si potranno gustare: la caserma Monsignore, Palazzo Sclafani, la sede della Facoltà Teologica, il Mueso Diocesano, la Cattedrale, Palazzo Asmundo, Palazzo Castrone Santa Ninfa, la Biblioteca Regionale e il Collegio Massimo, la Chiesa SS. Salvatore, Palazzo Valdina, Palazzo Belmonte Riso, la chiesa Montevergini.

    Tra le altre cose il 16 e 17 il Teatro Libero presenta “Iq e Ox” di Jean Claude Grumberg, curato e diretto da Beno Mazzone; è in anteprima nazionale è il fatto che venga definita “fiaba nera sull’amore al tempo del conflitto religioso” è intrigante.

    Per quanto riguarda gli appuntamenti d’arte ve li segnalo solamente (spero poi di vederli e poter scrivere in maniera più dettagliata): la mostra su il Cinetismo verrà inaugurata il 22 settembre al Loggiato San Bartolomeo e arriva direttamente dall’Hermitage di San Pietroburgo, contemporaneamente un’altra mostra nello stesso spazio esporrà lavori della fotografa Lo Verso.

    Interessante il discorso su Ettore Majorana, una figura ancora irrisolta, che in questa occasione viene riproposta con momenti di discussione e spunti di riflessione dati dai mezzi artistici. Sarà proiettato il film “I ragazzi di via Panisperna” (di Amelio), sarà organizzato un convegno e la presentazione del lavoro musicale e di uno spettacolo di Luca Lo Bianco “La scomparsa di Majorana” (dal romanzo di Sciascia).

    Ci sono anche un sacco di altre cose: convegni, “Aperitivi letterari”, “Passeggiate Letterarie”, itinerari gastronomici e sulle tradizioni, insomma credo che ognuno possa trovare qualcosa che abbia a che fare con il proprio gusto per riavvicinarsi al territorio e a quello che riesce (nonostante tutto) ancora a dare.

    Rosalio si curerà di segnare tutto per tempo, anche quello che non viene riportato da questo post.

    Palermo
  • Un commento a “Provincia in festa”

    1. Ciao ragazzi e complimenti per il sito!
      Voglio segnalarvi alcune date dei concerti di Aida Satta Flores, a Palermo e provincia, che non compaiono sul vs. blog.
      7 settembre – Giardino della Zisa – PA; 14 sett. Aspra (Bagheria); 17 sett Paternò (CT); 29 sett. ospite di O Scià, ove duetterà con Claudio Baglioni in un meedley di loro canzoni, oltre al fatto che Baglioni interpreterà un inedito scritto da Aida, “Senza voce”.
      Vi aspettiamo a Palermo, il 7 settembre.
      Ciao

    Lascia un commento (policy dei commenti)