venerdì 18 ago
  • Lavori al Castello a mare

    Partono i lavori per rendere fruibile il Castello a mare. Nascerà un parco attorno ai resti dell’antica fortificazione e continueranno gli scavi per far emergere i resti delle strutture murarie, già parzialmente visibili, del maschio arabo. Saranno restaurate le parti superstiti e si ripristinerà anche la vista sul mare abbattendo alcuni capannoni industriali. I lavori sono stati presentati dal sindaco Diego Cammarata, dalla sovrintendente Adele Mormino, dal presidente dell’Autorità portuale Nino Bevilacqua e dall’assessore al centro storico, Mario Milone.

    Castello a mare

    La foto è tratta dal sito Palermo nel medioevo.

    Palermo
  • 6 commenti a “Lavori al Castello a mare”

    1. grande notizia. quei capannoni erano osceni.

    2. L’edificio brancagel, però, rimane lì.
      L’architettura speculativa, laddove eseguita dietro licenza e contenente un numero di persone notevole, per quando orribile, rimmarrà.
      I diritti proprietari vanno oltre, ed io dico giustamente, anche se continuano a rappresentare queste incongruenze fra vecchi e nuovi modi di concepire la città.

    3. vero. peccato senza quello schifoso palazzone sarebbe potuto essere un pregevole unicum tra castello a mare, cala, giardino foro italico. abito in una villetta all’addaura e provo idiosincrasia per i palazzi, sono obbrobiosi, rovinano le città!! meglio centomila casette tipo quelle di via resuttana restaurate e vivacemente colorate (sullo stile di quelle di linosa) che un palazzo

    4. palermo è tutto un alternarsi di angoli incatevoli e scorci osceni

    5. ps [meglio centomila casette tipo quelle di via resuttana restaurate e vivacemente colorate ] mi riferivo a quelle che si trovano quasi di fronte al market Aggiusti, in prossimità della Statua

    6. e stato senpre un grande desiderio di mio padre rivedere il castello a mare di palermo restaurato e restituito ai palermitani che adorano palermo
      grazie

    Lascia un commento (policy dei commenti)