sabato 18 nov
  • Slip in protesta

    Martedì 7 novembre, Viale delle Scienze, Palermo. Dopo una settimana, Azione Universitaria ci riprova ed ecco che davanti gli uffici delle segreterie centrali, tronfio, uno striscione fa mostra di sé palesando la contrarietà e il rifiuto alla Finanziaria del governo Prodi – Una finanziaria che ci sta lasciando in mutande. Questo l’accorato urlo di protesta dell’associazione studentesca palermitana che già lunedì scorso aveva inscenato un’altra manifestazione ma, essendo priva di autorizzazione, è stata costretta a battere ritirata.
    Non si perdono d’animo però e così, tra gli sguardi divertiti degli studenti, la cittadella universitaria si trasforma in stenditoio open air per biancheria intima – slip nella fattispecie – ambosessi.
    Gli attivisti hanno distribuito volantini informativi che spiegano le ragioni della protesta (e menomale che qualcuno protesta visto che quest’anno nessuno dei rettori ha minacciato di dimettersi come gli anni precedenti…) . In primo luogo il taglio (io lo chiamerei squarcio o voragine) di 200 milioni di euro relativo ai servizi allo studente; dalle borse di studio per i più svantaggiati, ai fondi per i pensionati, lo sport, i trasporti etc…
    E per chi è fuori sede? Ecco che il buon Prodi, con la benedizione del Ministro Mussi, cancella l’emendamento di 25mln a vantaggio dei fuorisede per rimpiazzarlo con un misero contributo solo in presenza di contratto registrato! Ma non è finita qui!! Cancellato pure il 5 per mille destinato alla ricerca. Alla faccia della fuga dei cervelli!!
    Forse si è esagerato un po’ e la Senatrice Rita Levi Montalcini, portatrice del Sapere nazionale, protesta e minaccia di non votare la Finanziaria se i tagli non vengono rivisti..
    Siamo giunti al 13 novembre e il governo fa dietro front: emendamento di 177,5 mln per tre anni destinati alle assunzioni di ricercatori e la costituzione di un fondo anti fuga cervelli.
    Mutande ritirate studenti soddisfatti..?

    Ospiti
  • 5 commenti a “Slip in protesta”

    1. In campagna elettorale l’attuale maggioranza si è spaccata la bocca parlando di Ricerca, Istruzione, Scuola, Rientro dei Cervelli, Innovazione:
      A)
      177,5 mln di euro in tre anni per le centinaia di atenei in tutta Italia basteranno a stento a coprire le spese di cartoleria.
      B)
      8 per mille che era destinato alla cultura viene spostato ai fondi per la missione in Iraq.
      C)
      articolo 101 delle Finanziaria blocca il finanziamento del centro di bioteconologie palermitano RiMed per motivi meramente politici ossia il governo siciliano è di centro destra. Viene ignorata naturalmente la grande valenza scientifica del progetto e gli impegni presi con l’università di Pittsburgh.
      D)
      solo la Sicilia perde 2000 cattedre alla scuola superiore
      E) IL MIO PREFERITO: la porzione di PIL dedicata alla ricerca SCENDE allo 0,8%

      IL NOSTRO PAESE MUORE PER UNA CLASSE DIRIGENTE FATTA PREVALENTEMENTE DI IGNORANTI E BALORDI PRIVI DI QUALUNQUE CAPACITA’ IMPRENDITORIALE.

    2. per la precisione..l’8 per mille della cultura non riguarda questo governo, ma è accaduto l’anno scorso..
      per il resto,opinioni.

    3. ciao albi!! ke mi dici? ti piace il pezzo?

    4. Hai precorso i tempi, mutande, slip e annessi e connessi, vanno di moda in Sicilia … ieri Santoro e Cuffaro parlavano di negozi di intimo!
      Tutto bene.

    Lascia un commento (policy dei commenti)