giovedì 23 mar

Archivio di dicembre 2006

  • Pronto il palco al Politeama

    Tutto pronto a piazza Castelnuovo per la serata con cui Palermo entrerà nel 2007.

    La serata inizierà alle 22:00 e verrà presentata da Marco Balestri insieme all’ex velina Maddalena Corvaglia. Gianna Nannini salirò sul palco dopo le 22:30 e alla fine della sua esibizione inizierà il conto alla rovescia. A mezzanotte si svolgerà uno spettacolo di giochi piro-musicali, poi la musica continuerà ancora con R101, Giancarlo Cattaneo e Jerry Pulci. Per tutta la serata verranno effettuati collegamenti in studio con Max Novaresi in diretta nazionale.

    La serata è organizzata dal Comune di Palermo.

    Gianna Nannini

    AGGIORNAMENTO: a piazza Castelnuovo erano in 40000.

    Palermo
  • Lessico natalizio

    Anche se le pance sono piene, anche se l’alberello è quasi sul punto di tornare dentro il suo scatolone marroncino da tenere nascosto in garage, anche se i pacchi sono già stati desiderati, scartati, visionati e cambiati, anche se tutto questo è già passato le feste natalizie si concludono praticamente con la masculiata finale di capodanno, quindi dobbiamo resistere ancora un po’. Durante le mangiate e lo “spacchettamento” e soprattutto dentro i negozi presi d’assalto come se regalassero biglietti vincenti della lotteria ho stilato una piccola classifica delle sette frasi più pronunciate e più divertenti che ho ascoltato durante le vacanze natalizie. Al settimo posto della mia personale classifica troviamo, per simpatia, quella del portiere del mio stabile. Franco, signorino sulla quarantina, non si spiega come mai due ragazze “di bona famigghia” come me e la mia coinquilina vivano sole. Mistero a cui lui non riesce a dare una spiegazione logica e così fantasticando sul fatto che potremmo essere due miliardarie in incognito pensa sempre che trascorriamo il nostro tempo scialando nel lusso e così, l’antivigilia di Natale, vedendomi con un borsone che senza ombra di dubbio conteneva semplicemente il mio necessaire per la piscina, dove tra l’altro stavo davvero andando, mi dice: “Che signorina, bellu pàrtire siempre…e dove va ‘stu Natale?”. Lo guardo sorrido e dico “a nuotare.” L’ho confuso ancora di più. Continua »

    Palermo
  • Sportivi in posa per Feel rouge

    Vincenza Calì sul calendario Feel rouge 2007

    Il calendario della Nazionale di calcio. Il calendario di Paparazzi(ngher) – dove spicca una foto del Pontefice à la Briatore, mentre parla al cellulare -. Il calendario di Eva Henger che…che ve lo dico a fare. Il calendario di Frate Indovino con i proverbi. Il calendario Pirelli con la Loren rediviva. Il calendario con le supereroine Lavazza. Il calendario di top model virtuali in 3D. Invece a me piacciono le cose semplici e belle. Quattordici atleti della nostra isola che si sono distinti per meriti sportivi, simpatia e disponibilità, hanno posato per beneficenza dinanzi all’obiettivo del fotoreporter Vincenzo Massimo Barbanera per realizzare il calendario di Feel rouge. I calciatori Giovanni Tedesco del Palermo, Alessandro Parisi del Messina, Giuseppe Mascara del Catania, l’atleta Vincenza Calì, il campione di windsurf Marco Casagrande e la pallanuotista Maddalena Musumeci sono solo alcuni degli atleti che si sono esibiti in simpatiche smorfie, con l’intento di procurare un sorriso a bambini affetti da malattie oncologiche, che beneficeranno del ricavato. Continua »

    Sicilia
  • Palermo, palme e limoni

    Palermo, palme e limoni

    La osservavo, Palermo mollemente adagiata tra le palme e i limoni, più la osservavo e più mi sembrava lontana e irreale, aliena. L’alieno ero io ma non lo sapevo ancora, però le lucertole lo sospettavano: mi si avvicinavano furtive e subito fuggivano via per il lungo viottolo che portava alla campagna del nonno.

    Palermo
  • Bozze di programmi per le primarie

    Giusto Catania, candidato da Rifondazione Comunista – Sinistra Europea alle primarie del centrosinistra del 4 febbraio, ha presentato ieri una bozza di programma e la campagna di comunicazione. Sono già in distribuzione migliaia di cartoline con lo slogan «Abbiamo un sogno in Comune» e verrà lanciato anche un sito Internet per raccogliere i suggerimenti e le proposte da inserire nel programma.

    Leoluca Orlando, candidato da Italia dei Valori e dalla Margherita, ha fatto sapere che sono in corso da diversi giorni degli incontri informali con esponenti della società civile, dei partiti, delle associazioni e dei rappresentanti delle realtà del territorio cittadino per la redazione di una bozza del programma che potrà essere completato soltanto dopo le primarie.

    Palermo
  • I nomi a capriccio

    Certe volte ci penso e penso che poteva andarmi peggio…mi chiamo Maria, ma avrei dovuto chiamarmi Maria Catena, come mia nonna, che poi rispose al nome di Maricatina tutta la vita, anzi per la precisione, era Donna Maricatina. Poi, per mia fortuna, mia madre ebbe uno sprazzo di modernità e insistette affinché mi chiamassi solo Maria. Di lusso mi andò. Ho rischiato di essere chiamata con qualche diminutivo tipo Lello o Gerry o Rino da Calogero, Fony da Filippo (ma non è meglio Filippo?) Nerina da Venera, Melo/a da Carmelo/a, Sino da Accursio…quale avrebbe potuto essere per Catena? Tena, forse, come i pannolini per signore avanti negli anni.
    Ma erano altri tempi allora. Era quasi legge: i primi due figli dovevano portare i nomi dei nonni paterni. Qualunque fossero. Oggi non usa più. Anzi. Da una quindicina d’anni è invalso l’uso dei cosiddetti NOMI A CAPRICCIO. Cosiddetti da una mia vecchia vicina di casa che non si dava pace. Lei si chiamava Rosa, ma la sua nipotina si chiamò Noemi. Passò il resto dei suoi giorni a chiamarla Curò e si lamentava “Ora, dico io, Rosa chi è nome lariu? No, megghiu ddu nuomi a capriccio”. Da cui la definizione. Continua »

    Sicilia
  • Quarto incontro di “FivEvents”

    Stasera si terrà il quarto incontro di FivEvents a palazzo Asmundo (via P. Novelli, 3). Il tema della serata sarà la spiritualità, con lavori di pasta di carta di Gai Candido e fotografie in bianco e nero di Elide Triolo.

    Prosegue la video installazione Fuori luogo di Ester Sparatore, vincitrice del premio Genio di Palermo 2005.

    L’iniziativa è il progetto conclusivo del corso di formazione per “Esperte in Comunicazione Museale”, organizzato dalla Server snc e dall’associazione Amici dei Musei Siciliani.

    “E-mood”

    Palermo
  • Ultima festa del 2006 per “Wintercase”

    Una festa speciale saluta il 2006 per il festival di musica elettronica Wintercase – Happy clubbing for happy people! stasera al Blow up (piazza S. Anna). Protagonista della serata sarà la musica elettronica con Dj G-Blaster & The Advocate, meglio noti come IndipenDanceSoundSystem, e la Dance di Carlo Tarantino. La serata sarà accompagnata dalle proiezioni del vj Filippo Messina. Ingresso gratuito entro le 22:30, dopo 5 euro.

    “Wintercase”

    Palermo
  • Smog a Palermo nei limiti per l’Amia

    Ieri è stata presentata la Commissione tecnico scientifica antismog appena istituita insieme ad alcuni dati sullo stato dell’aria palermitana negli ultimi cinque anni. Le concentrazioni medie annue di PM10 (polveri sottili) e di benzene rilevate dalle centraline Amia restano complessivamente al di sotto del tetto massimo fissato dalla legge per la protezione della salute umana; il biossido di zolfo è sempre nella norma, il biossido d’azoto è in netta diminuzione e con livelli medi ormai in regola da due anni e il monossido di carbonio e l’ozono sono in pieno trend positivo.

    Relativamente al PM10, la quantità media annua a Palermo è stata nel 2006 di 38,6 microgrammi per metro cubo e nei precedenti quattro sempre inferiore a 40. Altre città hanno dati più preoccupanti. Il fenomeno smog riguarderebbe quindi alcuni valori di punta giornalieri, fortemente influenzati non soltanto dal traffico ma anche da fattori contingenti come le condizioni meteo ed eventuali cantieri, o dal contesto in cui vengono effettuate le misurazioni.

    Palermo
  • Corleone

    Non so se qualcuno di voi, nel mezzo del cammin di vostra vita, si è mai trovato anche per caso in un luogo denominato Corleone.
    Lo stesso nome evoca tutto.
    Dico tutto per semplici ragioni legate al connubio mentale Corleone/Mafia o Corleone/Padrino.

    Arrivando dalla provinciale che passa da Marineo e da Ficuzza (luogo che fa scappare una istintiva risata a chi è di nascita da Roma a salire), l’impatto è subito violentemente normale.
    “Ma come non c’è un cancello con due tipi con le coppole e la lupara al tracollo?” – tipica domanda che mi son sentito fare da parecchie persone che per la prima volta venivano a Corleone e rientravano tra quelle da Milano a salire, dove il termine a salire è l’esatta traduzione del siciliano “acchianari”, spesso usato per identificare una zona geografica che è più al nord di quella specificata.

    “Coppole e lupara? Ma che dite? Corleone è famosa in tutto il mondo per i suoi personaggi illustri come San Bernardo, Bernardino Verro e Placido Rizzotto”. Continua »

    Ospiti
  • Da Palermo a Melbourne

    Lo scorso mese di giugno si è svolto a Melbourne il terzo convegno dei giovani siciliani all’estero. L’incontro, dal titolo “Sicilia senza confini: educare alla cittadinanza”, è stato, per certi aspetti, originale perché ha visto riuniti giovani di origine siciliana provenienti da Australia, Argentina, Canada e Venezuela.

    Il convegno, al quale ho partecipato nella mia qualità di direttore dell’Ufficio per i siciliani all’estero del Se.R.E.S., organismo della Conferenza Episcopale siciliana, ha voluto sottolineare la necessità di dare visibilità agli artisti di origine siciliana all’estero che operano con successo nel mondo e soprattutto in Australia.
    Pensate: registi, come Mario Andreacchio e Monica Pellizzari (vincitrice di numerosi premi al Festival del Cinema di Venezia), pittori, come Aldo Iacobelli e scrittrici, come Melina Marchetta e Anna Maria dell’Oso, che sono protagonisti attivi nel contesto globale del nuovo dialogo interculturale, ma che difficilmente ricevono riconoscimenti da parte dei leaders delle comunità italiane all’estero, dei nostri Consolati e degli stessi Istituti Italiani di Cultura. Continua »

    Ospiti
  • Alessandra Siragusa si candida alle primarie

    Alessandra Siragusa

    Alessandra Siragusa, che aveva in un primo momento rifiutato la candidatura per le primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra, ha annunciato oggi di avere cambiato idea. I Democratici di Sinistra di Palermo, sostenitori della prima ora della sua candidatura insieme a diverse associazioni, formalizzeranno il loro appoggio venerdì dopo la direzione provinciale del partito.

    Le primarie si svolgeranno il 4 febbraio e gli altri candidati finora sono Giusto Catania (candidato da Rifondazione Comunista – Sinistra Europea) e Leoluca Orlando (candidato da Italia dei Valori e dalla Margherita).

    AGGIORNAMENTO: i Ds sosterranno la candidatura della Siragusa.

    Palermo
  • Post Natale, pre Capodanno

    Riciclaggio di Natale

    Natale è passato anche quest’anno con la sua coda di regali di cui un paio veramente belli (magari scelti da voi) e altri veramente inutili. Un consiglio perfido che vi do è quello di resistere alle tentazioni di “riciclaggi” all’interno della vostra comitiva (quasi sempre vengono scoperti); semmai utilizzate eBay per sballarvi le cianfrusaglie. Se non avete troppa dimestichezza con le aste online sappiate che anche a Palermo ha aperto da un paio di mesi un “drop-shop”, cioè un’agenzia che si occupa di gestire aste su Internet per conto di clienti che intendono vendere o acquistare un oggetto. Si chiama Aggiudicato, è un’idea del geometra ventiduenne Francesco Pistoia e l’ufficio si trova in via Michele Amari, 6 (aperto dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 16:00 alle 19:00).

    L’altro tema-principe del periodo, oltre al “che hai ricevuto?” è “che fai a Capodanno?”. Io non lo sopporto e mi sento totalmente fuori dal tunnel del divertimento della notte di San Silvestro. Farò quello che capita. Però, se insistono a chiedervelo, date loro il link allo speciale di Balarm.

    Palermo