mercoledì 18 ott
  • Luminarie di Natale a Palermo

    Circa 130mila lampadine vestiranno a festa la città per il periodo natalizio per un costo di 200mila euro.

    L’asse via Libertà – via Ruggiero Settimo avrà più allestimenti. Ci saranno duecento festoni a luce bianca per gli alberi di piazza Vittorio Veneto, fasci di luce posti a sei metri per il tratto da piazza Vittorio Veneto a piazza Croci e 3500 cordoni a effetto giorno per gli alberi tra piazza Croci e piazza Politeama. A piazza Politeama, oltre al tradizionale albero di Natale, verranno installati 1200 filari luminosi e lungo la via Ruggero Settimo tornano i drappeggi luminosi arricchiti da sculture in vetroresina raffiguranti i famosi putti e gli angeli di Giacomo Serpotta, i cui elementi scultorei addobberanno anche piazzetta Bagnasco, via Principe di Belmonte, via Magliocco e via dell’Orologio, con l’aggiunta di decori floreali. A piazza Vigliena i Quattro Canti saranno decorati con gruppi scultorei e arcate luminose. A piazza Sant’Anna saranno realizzate due installazioni sospese a cinque metri d’altezza con quasi 1300 lampadine.

    Altre luminarie artistiche saranno collocate al Foro Italico e in altri punti individuati d’accordo con i rappresentanti delle attività produttive.

    Palermo
  • 3 commenti a “Luminarie di Natale a Palermo”

    1. Come al solito a Palermo si spendono soldi e godono solo i ricchi,si perchè si fa tutto solo per il centro e si dimenticano i quartieri.Non condivido questo modo di agire del comune di Palermo le luminarie vanno istallate per tutta la città di Palermo da Bandita alla Rocca di Monreale non ci può essere una Palermo di serie A ed una Palermo di serie B.Siamo tutti palermitani ed le tasse al comune li paghiamo tutti non solo il centro.

    2. Poche luminarie o nessuna luminaria nei quartieri potrebbe essere strategia comunale per non “mettere troppo in luce” le tante spiacevoli realtà dei posti. Beninteso, tali non per colpa dei singoli borgatari.
      E poi finiamola con questa storia dei quartieri di serie A e di serie B. Pare evidente, infatti, che sulla scorta di certe classifiche comparse su “Sole 24 ore” e simili, tutta quanta la città, nel suo complesso – para para – potrebbe militare al massimo in C/2 o in “Promozione”, ove si voglia attribuire senso beneaugurante a tale ultimo tipo di campionato. Insomma roba da Coppa Italia dei Sette Cannoli.

    3. Io credo che a Palermo ci sia ben altro da fare con 200 mila €. Si pensi a tutte quelle strade disastrate che spesso sono la causa di tanti incidenti… Il nostro sindaco, invece, pensa solamente ad abbellire la Palermo “principale”, quelle strade che Berlusconi può vedere quando scende in città per le sue visitine di cortesia… Intanto la gente deve avere paura di mettere un piede fuori casa perchè magari c’è la possibilità di romperselo… Senza contare che c’è gente che muore dalla fame e 200 mila € potrebbero sfamare chi ha, come noi, il diritto di trascorrere non sono le feste di Natale in modo dignitoso, ma una vita serena e senza tanti pensieri…

    Lascia un commento (policy dei commenti)