mercoledì 18 ott
  • Palermo, palme e limoni

    Palermo, palme e limoni

    La osservavo, Palermo mollemente adagiata tra le palme e i limoni, più la osservavo e più mi sembrava lontana e irreale, aliena. L’alieno ero io ma non lo sapevo ancora, però le lucertole lo sospettavano: mi si avvicinavano furtive e subito fuggivano via per il lungo viottolo che portava alla campagna del nonno.

    Palermo
  • 2 commenti a “Palermo, palme e limoni”

    1. Tutto ciò mi ricorda “un certo” Francesco Lo Jacono…pittore…

    Lascia un commento (policy dei commenti)