mercoledì 28 giu

Archivio di gennaio 2007

  • Diffuso nuovo identikit di Lo Piccolo

    Identikit di Salvatore Lo Piccolo

    La polizia scientifica ha realizzato un identikit di Salvatore Lo Piccolo, considerato come uno dei più autorevoli successori di Bernardo Provenzano (che oggi compie 74 anni in carcere). Per la realizzazione ci si è avvalsi della consulenza del collaboratore di giustizia Antonino Giuffrè. Lo Piccolo ha 63 anni ed è latitante da 23 anni.

    Palermo
  • Il pipistrello di piazza Europa

    Dice che c’era un pipistrello nerissimo e cattivo, il terrore del quartiere. Dice che aveva già succhiato l’anima di tre cani randagi e presto si sarebbe accanito contro gli esseri umani. Lo disse, un giorno, la signora anziana del piano, mentre rincasava con i sacchetti della spesa. In passato aveva detto altre cose: che gli scarafaggi mutanti della zona erano spie comuniste. E che il macellaio vendeva carne di bambino. Gli altri condomini, nella tromba delle scale o nell’ascensore del mio palazzo, la evitavano, con una scusa divertita. Io avevo otto anni. Così, prestai fede a ogni singola e raccapricciante parola.
    Tornai a casa trafelato: “Papà lo sai.”. Vomitai il resoconto stenografico della paura con gli occhi dilatati. Quando ricordo mio padre lo vedo sempre come un vecchio lupo di mare, con una pipa di radica, seduto in vestaglia su una poltrona del suo studio, manco fosse il capitano Achab. Però senza balene. E mi pare di ricordare che si alzò dalla poltrona con calma da comandante intrepido. Poi sussurrò: “Dobbiamo provvedere noi. Stasera si caccia, ragazzo”. Continua »

    Ospiti
  • 250 borse di studio per tesi in azienda

    L’Università di Palermo, in associazione temporanea di scopo con il Comune e con Confindustria nell’ambito del Pit “Palermo capitale dell’Euromediterraneo”, ha bandito 250 borse di studio per giovani studenti laureandi disoccupati e residenti in Sicilia da almeno un anno.

    Le borse di studio, finalizzate allo svolgimento di tesi di laurea sperimentali in connessione con il mondo delle imprese locali del bacino Pit (area di Palermo e sedi del consorzio ASI), mirano a facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro in settori ritenuti strategici per il decollo economico del territorio: ambiente e agroalimentare, turismo e beni culturali, microelettronica, informatica e telecomunicazioni, innovazione di prodotto, processo e gestione nei settori manifatturieri e dei servizi e internazionalizzazione delle imprese.

    Maggiori informazoni e la modulistica sono sul sito www.progcom.unipa.it.

    Palermo
  • Nas e ospedali, riaperture e una chiusura

    Ieri mattina è ripresa l’attività chirurgica nelle due sale operatorie di Cardiochirurgia dell’ospedale Civico chiuse in autotutela dopo un’ispezione dei Nas. Per consentire la prosecuzione dei lavori saranno necessarie altre temporanee sospensioni dell’attività.

    Un’ispezione di ieri a Villa Sofia ha portato alla chiusura del reparto di Ostetricia, a rischio infezioni.

    Palermo
  • Odio il lunedì

    I lunedì sono terribili. Lunghi, interminabili, epici. Giornate grigie, cielo cupo e caldo tropicale, ma senza il beneficio delle acque cristalline. Lunedì è così. Dopo lo stress da ufficio, lo stress da traffico, lo stress da palestra, lo stress da famiglia, speravo semplicemente di posare le mie stanche membra a casa, sprofondare tra le lenzuola e il piumino e dormire. Questa potrebbe essere una perfetta conclusione di una giornata poco meno che disastrosa, ma non nel mio quartiere. Non nel caos di un quartiere animato di giorno come di notte, non con i miei vicini. Ore 6:31 a.m. si squarcia la notte ancora troppo assonnata per lasciare il posto alla mattina con un urlo impastato (dall’alcol?). “Looooreeeeellaaaaaaaaaa!” Pausa. Pausa. “Looooreeeeellaaaaaaaaaa!” Pausa. Pausa. “Looooreeeeellaaaaaaaaaa!”…e così per una ventina di minuti, quando Lorella, finalmente, si affacciò e con un garbo da contessa decaduta rispose all’improvvisato interfono via etere: “Oooooooooouuuhh!”. Pausa (il tempo che il suono giungesse alle orecchie del buon Padre di Famiglia). “Sciiiinniii!”. Fortunatamente la conversazione si interruppe al dolce suono della voce di lei e all’ordine repentino di lui. Gettai uno sguardo alla sveglia: 7:03 a.m.. Mi chiesi: se tecnicamente il lunedì era terminato da circa 7 ore, perché continuava a tormentarmi con un bastoncino appuntito?

    Palermo
  • Il fine linguista

    Il linguaggio con l’uso evolve e si arricchisce di nuovi termini più pertinenti per indicare oggetti, azioni e situazioni differenti; un esempio è l’ormai consolidata introduzione di termini tecnologici nel nostro idioma.

    Ma il quotidiano uso del linguaggio, insieme ad ampliare il corredo di vocaboli da utilizzare nei dialoghi e negli scritti, si depura delle preposizioni troppo articolate e dispersive per rendere il parlato più sintetico, incisivo ed immediato.

    Alcuni giorni fa, dietro il teatro Massimo, stavo per salire nella mia auto regolarmente parcheggiata, quando una vettura che sopraggiungeva, ha rallentato, ha messo la freccia, ha accostato ed infine si è fermata in doppia fila; il conducente ha abbassato il finestrino e indicando con un dito la mia auto ha ingiunto: “Oooh … Oooh” (almeno è questo il suono gutturale che ho percepito).

    Credo che il conducente, con quella espressione così sintetica, voleva compiutamente dirmi:

    “Buongiorno gentile signore, mi scusi se la importuno senza preventivamente essermi presentato, visto che tra l’altro neanche ci conosciamo, ma non ho potuto fare a meno di notare che lei si stava avvicinando a questa auto regolarmente parcheggiata con delle chiavi in mano e mi domandavo se, gentilmente, mi può dire se è sua intenzione lasciare libero questo parcheggio nei prossimi minuti, tanto da permettermi di parcheggiare la mia auto regolarmente. Comunque colgo l’occasione per ringraziarla per la sua cortese attenzione.” Continua »

    Ospiti
  • Officinapalermo al Tina Pica

    Con una serata al Tina Pica (via G. Meli, 18) a partire dalle 20:30 l’Associazione culturale Officinapalermo inizia la propria attività. Il gruppo, composto da sette musicisti palermitani, proporrà una selezione del suo repertorio con un concerto a più voci e più strumenti che si ripeterà ogni martedì con altri gruppi o solisti che parteciperanno al concerto con contributi artistici e interventi in diretta.

    I protagonisti del progetto sono Maurizio Curcio (musicista), Valentina D’Accardi (antropologa e cantante), Tony Landolina (attore), Vincenzo Pomar (cantautore), Valeria Cimò (archeologa e percussionista), Francesco Italia (fotografo e grafico) e Manlio Ajovalasit (paroliere e creativo).

    I concerti saranno preceduti da un buffet freddo; l’ingresso per la serata costa 10 euro. La tessera mensile costa 30 euro.

    Palermo
  • 50 associazioni giovanili con Orlando

    Leoluca Orlando

    Circa 50 rappresentanti di associazioni giovanili e di organizzazioni giovanili di partito hanno sottoscritto un appello con cui invitano a sostenere Leoluca Orlando alle primarie di domenica prossima.

    Tra i firmatari ci sono i giovani di Ds, Verdi, Margherita, Socialisti, Sdi e delle associazioni Contrariamente, Comitato difesa del centro storico, Lettere Aperte, EcoArte, Giovani per il Partito Democratico, Quarta Parete ecc.

    Palermo
  • “La cena per farli conoscere”

    “La cena per farli conoscere”

    Rosalio invita i primi 3 di voi che commenteranno questo post alla prima cinematografica di La cena per farli conoscere di Pupi Avati con Diego Abatantuono, Vanessa Incontrada, Violante Placido, Inés Sastre e con la partecipazione di Francesca Neri. La proiezione si terrà giovedì 1 alle 21:00 al cinema Golden (via Terrasanta, 60). Pupi Avati, Francesca Neri e Violante Placido saranno presenti alla proiezione. Ciascun biglietto consente due ingressi. Verranno presi in considerazione soltanto commenti che forniscano un indirizzo e-mail valido per ricontattarvi e richiedervi i nomi da inserire in una lista per l’accesso al cinema. Continua »

    Palermo
  • Daniela Colombo (Aidos) al San Rocco

    Oggi e domani alle 15:00 al collegio San Rocco (via Maqueda, 324; aula Borsellino), nell’ambito del percorso formativo Donne, politica e istituzioni – Percorsi formativi per la promozione delle pari opportunità nei centri decisionali della politica, avranno luogo due incontri con Daniela Colombo, presidente dell’Aidos – Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo.

    Il tema dell’incontro di oggi è Eguaglianza diversità e riconoscimento delle identità culturali, mentre domani si parlerà di Infibulazione e velo: il relativismo culturale va bene alle donne?. I due seminari saranno introdotti dalla professoressa Giovanna Fiume e sono aperti al pubblico.

    Palermo
  • Migliorare la qualità della vita nel centro storico

    I sindaci che si sono succeduti, dalla metà degli anni ottanta sino ad oggi, hanno contribuito, chi più chi meno, a favorire investimenti privati nel centro storico, una vasta area urbana abbandonata al suo degrado nel dopoguerra. Basta però, per il ben vivere dei cittadini, favorire la ristrutturazione di case, magari confortevoli al proprio interno, ma inserite in un contesto di inquinamento atmosferico ed acustico causato da un traffico veicolare caotico e paralizzante, quale quello del centro storico che conosciamo oggi? Evidentemente, no.

    È buona regola che le scelte coraggiose – e talvolta impopolari – vadano fatte all’inizio del mandato, quando l’elettorato avrà poi tutto il tempo necessario per comprenderle e apprezzarle. Quale potrebbe essere allora, per il prossimo sindaco di Palermo, una politica fatta di scelte, magari coraggiose, ma sicuramente idonee a trasformare il centro storico in un’area caratterizzata da una elevata qualità della vita urbana?

    Penso che la scelta fondamentale sia quella di arrivare a chiudere il centro storico al traffico veicolare privato, trasformando in un’occasione di lavoro la soluzione del conseguente problema della mobilità privata. Continua »

    Ospiti
  • Alfa & Omega

    In principio è quasi sempre una 500 di quelle anni ’70, comprata usata d’occasione o ereditata da zii, compari e affini, perché “fresco di patente come sei…pure se la strichi tinni futti” e poi neanche a dirlo: “Se sai guidare la 500 le sai guidare tutte”.
    “Ma se la 500 è così difficile non potrei iniziare con qualcosa di più abbordabile?…ad esempio mi piacerebbe l’Alfa”.
    E lì ti zittisce subito lo sguardo impietoso del genitore, un guizzo degli occhi severo ma affettuoso che sembra dire: ma che fa cugghiunii?
    Credo che le 500 continuino a sopravvivere a Palermo solo con lo scopo preciso di fare guidare i palermitani portatori sani di foglio rosa. Continua »

    Ospiti
  • Palermo Spiritual Ensemble allo Spasimo

    Stasera alle 21:30 (con replica martedì) allo Spasimo (via dello Spasimo, 13) si esibiranno i Palermo Spiritual Ensemble. Il concerto è organizzato dal Comune e l’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

    La band è composta da Anna Bonomolo, Patrizia Schiera, Beppe Vella, Enrico Siracusa (voci), Sebastiano Alioto (batteria), Aldo Messina (basso), Dino Pizzuto (tastiere) e Diego Spitaleri (piano). Nel corso del concerto verranno proposti pezzi del gospel tradizionale ma ci sarà spazio anche per brani con contaminazioni funky, oltre a tipiche ballate gospel e inediti in dialetto siciliano.

    Palermo Spiritual Ensemble

    Palermo
  • E-mail dall’entourage del “Milord”

    L’ufficio stampa del personaggio famoso di Sciacca (vedi post) ha inviato due nuove e-mail alla posta di Rosalio.

    Nella prima ci ringraziano, ci chiedono di essere «moderati ed attenti osservatori. Bisogna avere il privilegio di conoscerlo personalmente», ci comunicano che hanno notato qualche «e-mail strana e poco costruttiva» (vi siete messi a scrivere acidelli al Milord? Queste cose non si fanno!) e terminano così:

    «Carlo è seguito da un gruppo di collaboratori produttori vicini al mondo dello spettacolo e del cinema curando la sua immagine, il sito riteniamo che sia bello e dobbiamo inserire altre novità e tutti i fan che scrivono, possono scrivere liberamente al suo e-mail personaggio2006@libero.it.
    Tanti saluti dal nostro personaggio.
    Cordialmente
    L’ufficio stampa del MIlord».

    Nella seconda e-mail, che ha nell’oggetto ha un minaccioso “attenzione”, si lamenta disinformazione, superficialità ed invidia e c’è scritto:

    «Vi preghiamo affabilmente di togliere dal vostro sito l’immagine del personaggio almeno che i vostri visitatori siano rispettosi ed attenti».

    Siate quindi rispettosi e attenti, mi raccomando. ;)

    Sicilia
  • Una terra che profuma d’Italia

    Carissimi rosalici, eccomi. In diretta da Montevideo. Nell’Uruguay. Dove gli italiani sono centoventimila quanto altrettante briscole. Per farvi capire: l’Ambasciatore, il direttore dell’Istituto di Cultura Italiano, la presidente della Dante Alighieri sono altrettanti siciliani. Questa che segue è la prima puntata della mia rubrica. Esce sul giornale “gente d’Italia”, quotidiano scritto e pensato per gli Italiani che vivono lontani dalla penisola. Sono venuto qui a conoscere il Sud America e scrivere una pagina al giorno. Perché dall’Italia avevo sempre una visione monca. Ero riuscito ad entrare tra i trenta praticanti del master di Palermo. E già ero all’ottavo cielo ma a ventiquattro anni fare l’inviato speciale è troppo allettante. Ancora parlo uno stentato siculo-spagnolo. Ma il tempo c’è.

    Ho pure un photoblog: http://www.flickr.com/photos/bombasicilia/tags/uruguay/. Continua »

    Palermo