mercoledì 13 dic
  • Nuove intimidazioni in provincia

    Proseguono le intimidazioni in stile mafioso nella provincia di Palermo. Ieri sono stati recapitati a Giuseppe Panettino (Ds) e Alessandro Santoro (La Margherita), consiglieri comunali di Borgetto, due bossoli di fucile. I consiglieri si erano occupati recentemente della questione dell’assunzione dei precari.

    Sempre nella giornata di ieri Francesco Boschetti, editore di Torretta, ha trovato un pacco contenente una testa di cane.

    Due giorni fa a Misilmeri erano state rinvenute due bombe carta sotto l’auto di rappresentanza del Comune di Misilmeri usata dal sindaco Salvatore Badami.

    Palermo
  • 3 commenti a “Nuove intimidazioni in provincia”

    1. Leggere questo post mi fa sperare.
      Sono stata a Palermo 2 anni fa, una città bellissima, come tutta la Sicilia del resto. meravigliosa. Un vero paradiso terrestre se non fosse per una minoranza di criminali che costringe molti ad andarsene. Quando hanno arrestato Provenzano sono rimasta incollata allo schermo con le lacrime gli occhi mentre assistevo alle scene di ragazzi urlanti che gioivano e manifestavano per la sua cattura. So che non è facile ma bisogna parlarne, urlare la verità finchè la Sicilia tornerà ad essere una terra libera e meravigliosa. Continua così. ciao chiara (bologna)

    2. Sono Silvia e anch’io vivo a Bologna e posso dire che sono d’accordo con te, Palermo è una città bellissima e facciamo in modo di renderla ancora più bella!

    3. io sono stata a bologna,la vostra città mi è piaciuta molto..però io studio a palermo.mi piacerebbe sapere lì cm vanno le cose in merito alla criminalità,se esiste un maggiore impegno civile da parte dei cittadini che dai vertici.
      grazie x averci designato cm onesti cittadini e cm possessori di luoghi edenici..non è da tti apprezzarci così..grazie! 🙂

    Lascia un commento (policy dei commenti)