lunedì 11 dic
  • Appaltato il parcheggio di piazza Sturzo

    Sono stati appaltati oggi i lavori per la realizzazione del parcheggio sotterraneo multipiano di piazza Sturzo, inserito nel piano parcheggi del Comune. Il parcheggio avrà 634 posti auto e 50 posti moto, sarà realizzato da un’associazione temporanea di imprese formata da Costruzioni Ing. Penzi s.p.a. di Maddaloni (Caserta), Italsco s.r.l. (Palermo) e Soilgeo s.r.l. (Palermo) e costerà complessivamente 12 milioni di euro. L’opera è finanziata per metà dal Comune, ma con un’ampia quota messa a disposizione dalla Regione e la formula è quella della concessione di progettazione, realizzazione e gestione.

    Le tariffe massime della sosta saranno 1,50 euro l’ora per i posti auto a rotazione e 75 euro al mese per i posti auto assegnati in modo fisso che non potranno eccedere il 30 per cento del totale. I livelli tariffari saranno soggetti a successive rivalutazioni sulla base degli indici Istat.

    Il cantiere dovrebbe partire tra circa otto mesi e i lavori dovranno concludersi entro 26 mesi.

    Nell’ambito del piano generale per le nuove aree di sosta, sono stati finora realizzati sei parcheggi: via Serradifalco (86 posti auto), via Fattori (111), via Zisa (30) via Saline a Mondello (97), via Schillaci (154) e via Ernesto Basile (1072), questi ultimi prossimi all’apertura ufficiale. I lavori proseguono in via Libero Grassi (200 posti auto) e a piazza Vittorio Emanuele Orlando (711). È in corso la gara d’appalto per il parcheggio sopraelevato di piazza Giulio Cesare (315) e prossimo alla gara il progetto del parcheggio di via degli Emiri (620). Da ripubblicare, con una modifica al quadro economico, il bando per via Antonio Ugo (339). Progetto esecutivo pronto per via San Lorenzo – Resurrezione (70) e pronti anche i preliminari per le nuove aree di sosta previste nelle vie Di Maria (420), Belgio (248) e De Gasperi (554), tutte e tre da realizzare col sistema del project financing (promotore privato). L’elaborato che riguarda la struttura multipiano di via Imera (821) sarà rivisto dopo le variazioni al progetto per il raddoppio del passante ferroviario. In fase di revisione anche il progetto di piazza John Lennon, per aumentare le dimensioni del parcheggio e il numero di posti auto (ne erano previsti 1000) in seguito a un’intesa Comune-Regione.

    Palermo
  • 7 commenti a “Appaltato il parcheggio di piazza Sturzo”

    1. Che bello! Con tutti questi parcheggi il parco macchine dei palermitani potrà finalmente aumentare ancora! Poi non resterà che eliminare i marciapiedi, giardini, monumenti, ecc. spazi assolutamente inutili, e la città sara’ finalmente moderna. Un unico spazio si potrebbe lasciare per un monumento, l’unico caratterizzante della città: un monumento alla macchina, un enorme veicolo delle dimensioni del Teatro Massimo.

    2. era ora…. ma valorizziamo anche il centro storico, chiudendo alle auto!!!!

    3. Quale puntuale conoscitore del progetto aggiudicatario della Concessione per la progettazione definitiva ed esecutiva, per la realizzazione e la gestione dell’infrastruttura in questione, senza temere smentita alcuna, desidero rilevare la parziale ed inesatta completezza delle informazioni veicolate per il tramite, evidentemente, dell’Ufficio Stampa dell’Amministrazione Comunale di Palermo. Infatti, gradirei informarVi, con esatto riferimento agli elaborati di gara, che la proposta in esame, prevede ben 741 posti auto, di cui 634 in regime di rotazione oraria, per altro richiesti, quale valore minimo non derogabile, dal medesimo bando, pena esclusione dalla procedura. Inoltre sono stati previsti 50 posti per le moto e nel novero del summenzionato numero di posti auto, 10 saranno gratuitamente destinati ai soggetti portatori di handicap fisici.
      L’indicazione di una percentuale inerente i posti auto assegnati in modo fisso, “…che non potranno eccedere il 30 per cento del totale…”, non attiene in alcuna maniera la procedura di gara in argomento.
      Inoltre, l’investimento lordo a carico del raggruppamento di imprese aggiudicatario dell’opera, risulta pari ad Euro 27.000.000,00 contro la prima, sommaria ed aleatoria stima del Comune di soli Euro 12.000.000,00.
      Pertanto la contribuzione a fondo perduto di cui si è fatto cenno, erogata sotto forma di rate semestrali costanti per un arco temporale di anni quindici, all’interno del piano economico-fnanziario, asseverato come da previsione di gara, comporta un effetto leva-finanziaria di portata ben più limitata di quanto erronemente riportato.
      In ultimo, l’idea cardine della proposta progettuale in esame è la riqualificazione del contesto complessivo della sovrastante piazza Sturzo, ad oggi assolutamente anonima ed alquanto “senza un’anima”, dalla quale sarà evidentemente consentito l’accesso pedonale al parcheggio per il tramite di alcune scale e rampe mobili.
      La nuova creazione di un’ampia, articolata e chiaramente fruibile zona a verde identificherà immediatamente l’opera, che non potrà pertanto essere percepita precipuamente per la funzione che in realtà essa è destinata, in atto, a rappresentare: il più grande parcheggio automatizzato-meccanizzato, in fondazione, d’Europa.

    4. …..il più grande parcheggio automizzato-meccanizzato d’Europa nella città meno vivibile d’Europa! Che ci sia una relazione tra le due cose?!

    5. Io sono di Palermo e prima di fare queste cavolate, dovrebbero pensare a sistemare altro che è una città schifosa. Nessuno si interessa nessuno a cambiare e nessuno ci prova..spero un giorno di potermene andare.

    6. io credo che di schifoso in questa città..ci sia solamente il pessimismo e l’ignoranza di tanta gente,che prima critica la mancanza di servizi in città(esempio: i parcheggi)e quando vengono realizzati critica ugualmente..allora significa che dimostrate strafottenza verso la vostra città,e parlate solo per antipatie e colori politici!
      ma cercate di fare critiche costruttive,nel bene o nel male la mia città me la difendo sempre..e non la cambio con nessuna,quindi chi vuole andarsene spero di cuore che lo faccia veramente!!

    7. W I PARCHEGGI … oppure pensate di eliminare con una bacchetta magica tutte le automobili e coloro che hanno bisogno di usarle?

      W LE ZONE PEDONALI … perché possono funzionare SOLO se attorno ci sono dei parcheggi intelligentemente posizionati e serviti!

      Maaaaaa … quando lo fanno? No perché io non vedo nessun tipo di lavori ne leggo informazioni aggiornate su internet …

    Lascia un commento (policy dei commenti)