mercoledì 13 dic
  • Spigolature delle elezioni comunali 2

    Penso alla riunione dell’Unione al gruppo misto all’Ars di stamattina e mi viene da ridere. Per carità, la questione degli elenchi dei votanti alle primarie indisponibili per Giusto Catania è una cosa seria. Però io non riesco a togliermi dalla testa l’immagine inventata di Giusto, il candidato “ragazzino” delle primarie, che gioca a fare la caccia al tesoro con Ninni Terminelli e Bartolo Fazio. Loro nascondono la lista (nel palazzo, non barate!) e Giusto, se la trova, può usarla. Arbitra la signora Borsellino.

    «Il sindaco per Capodanno è alle Maldive», detto quasi a mo’ di battuta, tra l’invidia perché noi no e un accenno di polemica soffocata in gola. Perché anche lui avrà il diritto di riposarsi. E poi mica sarà vero; magari lo dicono le malelingue. Invece era vero. C’erano anche alcuni assessori (pare), Cuffaro e Musotto. Il giornalista che mi ha confermato l’indiscrezione ha tenuto a precisare: Cammarata e Musotto erano su due isole diverse. Di mezzo…le correnti!

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)