giovedì 14 dic
  • Calciomercato

    È tempo di calciomercato e a Palermo arrivano inevitabili i primi bilanci. L’assenza di C punto Amauri, l’oriundo attaccante rosanero, pare si farà sentire nonostante la buona volontà di Caracciolo.
    Su Andrea si è detto tanto, pure che dopo il gol all’Udinese pareva il trailer di “Rocky Balboa”, o che gli manca solo il gol per poterlo chiamare finalmente “Il cigno di Milano”. Non tutti, però, hanno notato il suo approccio sperimentale contro la Reggina, da tornante, nel senso che, per cause a noi abbastanza inspiegabili, invece di piazzarsi a centro aerea e “spizzarla”, tornava a centrocampo a prendere palla come un Munari qualsiasi. Parliamoci chiaro: in questo periodo vanno di moda due countdown, uno segnala l’uscita del cellulare Apple e l’altro il ritorno di Amauri in squadra. Non ce ne voglia Caracciolo, che adoro, personalmente, con le sue movenze da pattinatore sul ghiaccio, il suo sguardo “fantasy” e sperduto che ricorda non poco Jonathan Brandis, il bambino che recitava nel film “La storia infinita”. No, non ce ne voglia se, magari di notte, senza dire niente a nessuno, tantomeno a lui, ci colleghiamo ai siti che trattano di calciomercato sospirando su uno dei tanti nomi nuovi per l’attacco. Nomi nuovi che dovrebbero e potrebbero concretizzarsi a breve, visto che entriamo nell’ultima settimana di questa sfilata mercimoniale collezione inverno 2007 detta anche “mercato di riparazione” e non mancano certo i paradossi, le ridondanti notizie giornalistiche, i pareri degli allenatori da panchina del bus.

    Ecco un breve campionario di paradossi da riparazione:
    Cromatico
    Prendiamo Bianchi: è il nuovo Rossi
    Fauna
    Quagliarella è meglio dell’Airone
    Linea del tempo
    Del Vecchio è giovane?
    Strafalcione contemporaneo
    Si dice arrivi un attaccante polonico
    Strafalcione meno contemporaneo ma sempre attuale
    Pigliate a Pizzino della Fiorentina, il suo ruolo ormai è coperto da altri. Mutu
    Filmico
    Tare!Tare!Tare!
    Tormentone
    Compriamo Rolando? Non ci posso credereeee
    Gioco di vocali
    Cassani ce l’abbiamo, Cassano si potrebbe prendere. C’è mica un Cassanu alla Sassari Torres?

    Fin troppo facile, invece, ironizzare a Palermo su un cognome come Budan: si riderebbe amaro, considerando l’ottimo campionato che sta disputando questo giocatore, ottimo, nonchè nostro e puntualmente girato ad altri club come l’ultima delle trottole.
    Per restare in tema trottole, notizia ormai da tempo annunciata, il procuratore di Franco Brienza spingerà il nostro trottolino dall’altra parte dello stretto. Tristezza: con lui va via l’ultimo baluardo di quel Palermo “un po’ così”, quello che si esaltava con i dribbling di La Grotteria e che ha fatto impennare il “Renzo Barbera” al gol di Maggiolini. Era il Palermo della C1 girone B, quando il big match della domenica si giocava a Nocera Inferiore. Storie che ormai ricordiamo in pochi, saturi di lungagnoni “hofattocinquantagol” dalla mano roteante, incursioni feline sulla fascia di Fabio “Garrincha” Grosso, o regali sortite palla al piede di Andrea “Beckenbauer” Barzagli.
    Sempre criptico, invece, il nostro presidente che nel giro di un paio d’ore lascia il Palermo, rivuole Toni, non lascia il Palermo e non vuole Toni. Eh, è bello volare alto, ma fossi in voi, tifosi del rosanero che conta, una bella ripassatina agli almanacchi del rosanero che fu l’andrei a fare.
    Dico, non si sa mai.

    Una dedica a Jonathan Brandis, la cui storia infinita è invero finita male.

    Ospiti
  • 5 commenti a “Calciomercato”

    1. ma lo sai che in questa foto sembri proprio Pete Doherty il fidanzato di Kate Moss….

    2. Aneddoto su Caracciolo, raccontato da un amico.

      L’attaccante del Palermo è andato a vedere Rocky Balboa, il 12 gennaio,la prima serata che davano il film. Prima dell’inizio, quando si sono spente le luci, dal pubblico si sente urlare: “Caracciolo quannu u fai un gol”. La domenica successiva Caracciolo ha segnato all’Udinese.

    3. cisco83: forse si dovrebbe rintracciare l’urlatore del cinema e metterlo a segugio su Caracciolo!
      fra fra aka Giò e Dà: niente di meglio da fare? chessò…una rivista? 😀

    4. E un’agenzia, come la vedi?

    5. Visto l’argomento ho smollato la lettura arrivato alla nona riga.
      Spero che mi comprenderai.
      Tuo devotissimo,
      SF

    Lascia un commento (policy dei commenti)