mercoledì 13 dic
  • Il giorno della memoria a Palermo

    Anche oggi si svolgeranno in città delle iniziative per il giorno della memoria, per ricordare lo sterminio degli ebrei durante la Seconda guerra mondiale. Il 27 gennaio 1945 fu il giorno della liberazione dei prigionieri di Auschwitz da parte delle truppe alleate. Oltre 2000 siciliani vennero deportati e 800 di loro non fecero mai ritorno a casa.

    Stamattina alle 9:30 il presidente della Provincia Francesco Mutsotto e l’assessore ai Diritti umani Giuseppe Colca scopriranno nell’atrio di palazzo Comitini (via Maqueda, 100) la scultura realizzata da Giacomo Rizzo in memoria dei caduti siciliani nei campi di sterminio; alle 11:00 al Teatro Metropolitan (viale Strasburgo, 358) i ragazzi delle scuole incontreranno Francesco Godina, Giuseppe Nicodemo e Teresa Timpano e ascolteranno la testimonianza diretta dei deportati; alle 17:00 a Borgetto (convento dei Padri Passionisti, via Monastero) verrà ricordato Antonino Fleres, carabiniere fucilato dai nazisti a Lariano nel maggio ’44.

    Palermo, Sicilia
  • 2 commenti a “Il giorno della memoria a Palermo”

    1. per notizia alle ore 17 presso l’istituto Pedro Arrupe sarà presentato il libro di Lucia Vincenti ” IL silenzio e le urla”

    2. Questa storia va sempre e continuamente raccontata, a tutte le generazioni. E un obbligo morale che dobbiamo, tutte le generazioni passare alle successive.
      E importantissimo che la memoria di queste cose permanga a monito per tutti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)