martedì 22 ago
  • Tutti dottori

    Ora che il pericolo corso è stato, più o meno, scongiurato mi “cubitizzo” e trovo la serenità per parlare di un increscioso fatto capitatomi circa una settimana fa. Una sera, improvvisamente, non sento altro dall’orecchio sinistro se non un fischio. Decido dunque, di “passare” la visita dall’otorino, dopo aver provato rimedi più o meno casalinghi: olio, acqua ossigenata, strane candele…ci è mancato poco che ci sparassi un petardo…abbrevio. La diagnosi è foro acustico. Bedda matri penso, diventerò sorda? Non vi dico la felicità nell’apprendere la notizia per una come me che fa la radio da una vita… È come dire ad un cantante che ha una corda vocale fuori uso, ad un marinaio che avrà il mal di mare per tutta la vita, ad un contadino che ha la sciatica e non potrà zappare più, ad un calciatore che ha il liquido al ginocchio e deve smettere di giocare, ad una prostituta che…vabbè.
    Nell’attesa della guarigione, continuo ad uscire tranquillamente con tappo di bambagia provvisorio, manco io so esattamente perché…così tanto per usanza, in questi casi. Inevitabili le domande: E che hai? E come fu? E com’è successo? Ma ti fa male? E bla bla bla. E uno che fa? Risponde, spiega, assuppa le battute di spirito dei colleghi ci sentiamo, se non te la senti.
    Ma la cosa che più di ogni altra mi fa impazzire è che improvvisamente diventano tutti medici sopraffini, espertissimi. Tanto per cominciare, con chi parli parli tutti hanno avuto uno zio, un cugino, un parente, un amico che ha avuto la tua stessa patologia. E giù a dare preziosi consigli: Stattenta che diventi sorda, io lo dico per te (grazie ah! Gentilissima), o un mio zio ci misero l’apparecchio acustico, e ancora, Ti fai le iniezioni? E che c’entra? Io so che se il nervo è lesionato, è lesionato e non c’è niente da fare…ormai! Altra teoria: ma sicuro il nervo è? Secondo me fu l’influenza.
    Bene, a parte l’attasso, dico io che ci vuole, per buona creanza, a dire due parole di conforto, chessò auguri, ora ti riprendi, vedrai che passa. No, la catastrofe per forza.
    Ma mica solo in questo caso: destino vuole che quando hai una qualche preoccupazione di salute, ti imbatti sempre nel simpatico conoscente che ti elargisce consigli non richiesti.
    Hai la gastrite? Eh, caro mio, io ci ho sofferto! Anni e anni di cure…tutto inutile! Tanto ti torna sempre…
    Hai mal di schiena? Bihh, mischina, una mia zia ci combatte da sei mesi e non si sa che cos’è. Io ce l’ho detto: sicuro è ernia a disco…ma non si convince.
    Hai mal di testa? Questa cervicale sicuro è. E, come si sa, non ci sono cure. Ti devi rassegnare.
    Ti è venuta la congiuntivite? Stattento che la nuora di mia cugina ha perso l’occhio.
    Hai l’unghia dell’alluce incarnito? Se non ti curi ti finisce male, ti amputano il dito. Anzi no tutto il piede, perché può andare in cancrena.
    Ora, ringrazio chi, affettuosamente si è prodigato a consigliarmi questo o quel professorone o miracolose ricette casalinghe (ci devi mettere la lana di pecora, ti passa subito. Non so come ho mantenuto la calma. Botta ri sale! Il nervo acustico forato! Che fa ci metto un centrino all’uncinetto,così per “cumparsa”?), restiamo così: se divento sorda da un lato poco male. Così le minchiate che ho sentito in questi giorni le sento solo a metà. Nel frattempo, con rispetto parlando, faccio gli scongiuri.

    Palermo
  • 39 commenti a “Tutti dottori”

    1. Ciao Maria,
      come sempre leggerti mi fa sorridere e mi mette di buonumore.
      Un abbraccio
      Valeria

    2. e’ successo anche a me e …

      seguendo la cura che ti prescrive l’otorino, incurante dei consigli degli (pseudo)esperti specialisti in socchegghie, taleeeee, guarisci!

      😀 😀 😀

    3. E’ più forte di noi, se qualcuno ha dei problemi di salute lo dobbiamo peparare al peggio. Una volta, dopo essermi lamentato con un mio amico per una colite, che durava da un paio di giorni, l'”amico” esordisce: “Mah sono cose che capitano … mio zio c’è morto così..”

    4. Auguri,ora ti riprendi, vedrai che passa….

    5. …Ah va be’ ! Molti “duttura” sono tutti scienziati…..
      Una volta per un mal di testa insistente un CRETINO mi disse : potrebbe essere un cancro. Azz ancora che lo assicuto sono. Ed invece un cardiologo alla buon’anima di mia mamma tanti anni fa ad una visita Le disse : Sig.ra tra le visite che ho fatto oggi LEI è la prima vera malata….. Non ci si può credere…. Ps. Mia madre campo’ altri 20 anni…..dopo quella visita. Fanc…… i medici…spesso e volentieri.

    6. […] Come si fa a non amare una città come Palermo? Grazie a Maria e a Roberto per la il buon umore con il quale, quando scrivono su Rosalio, mi fanno cominciare le giornare. Gregarious […]

    7. ti passa, tranquilla. Intanto un abbraccio e molta solidarietà. Mia madre è scivolata a fine gennaio procurandosi una frattura scomposta. Per tutta una serie di vicissitudini sfortunate che ti risparmio non è stata operata. Ora è ingessata e immobile a tempo quasi indeterminato. Ovviamente tutti quelli che sono venuti a farle visita hanno sentito il dovere di dirle che rimarrà zoppa…
      Come ti capisco…
      Auguri.

    8. L’ho detto altre volte, ma non posso non ribadirlo ogni volta che leggo un tuo post:
      SEI GRANDE!!!!!

    9. maria guarisci presto.
      ora faccio fare 4 cianchi a sti milanisi passapititto.

    10. Se vuoi ti posso dare l’indirizzo di una dottoressa veramente brava che cure tutte le patologie…
      Ha lo studio in piazza S.Lorenzo….
      Mia suocera!!!

    11. Cara Maria
      ho avuto la stessa cosa anch’io qualche anno fa!a provocarlo è stata una serata in discoteca troppo vicina ad una cassa!!stai tranquilla, anch’io sono stata da un otorino che mi prescrisse delle punture intramuscolari(non all’orecchio)e poi mi consigliò di proteggere l’orecchio con un tappo.
      Mi è passato tutto nel giro di 10 giorni ci sento benissimo e non ho mai avuto nessun problema!!!
      anche se non sentirci ogni tanto sarebbe una bella comodità!!
      stai serena..
      tanti saluti

    12. Se ben ricordo ti ho fatto io la battuta sul non sentirtela. Mi pento! 😛

    13. Ogni cosa ha sempre anche un lato piacevole. Pensa che bello non sentire per un po’ colui che riventica il copyright sulla battuta!!!!
      Che piacevole sensazione … meno rottute … insomma goditela!

    14. da sostituire … rivendica e rotture

    15. In genere in questi casi una frase è tipica ( in 2 versioni però ):

      1) Io l’appi
      2) Io l’appi puru

      Se invece si trova una persona poco apprensiva questi non esiterà a dirti :
      ” un ti preoccupare , pi comu vinni sinni và …”

      Ciao

    16. Ah dimenticavo , cara Maria mi piacerebbe leggere un tuo post su come il palermitano vive il mondo della medicina e della sanità , con una particolare attenzione sui nomi delle varie patologie che puntualmente vengono storpiati in maniera veramente fantasiosa ed esilarante .
      Una specie di stupidario medico tutto palermitano insomma .

      Es . Ho l’ulcera diventa c’ho “lucciola”…etc etc

      Pensi che un giorno potrai scriverlo ?
      Grazie anticipatamente

    17. ma che diventò un fastpost su richiesta??’
      mi è stato insegnato che i creativi un si incuietano…
      lassala iri ca mariuccia esprime il suo genio quannu rici idda.
      mariuccia ti voglio bene foreve!

    18. Cortesemente, quando tocca a me, mi fà due euri di mortadella tagliata fina e menzo chilo di primosale?

    19. iu a finiri a pani ca salumeria???
      bellissima questa… nonostante mia madre mi abbia fatto cadere la mascella la prima volta che l’ho riportata dall’Alessandro Volta!
      maria perdonami l’OT

    20. Cara Maria, non ci conosciamo ma ti devo comunque ringraziare per il buon umore che mi hai trasmesso. Ora…non per fare il dottore, quale sono, almeno come lo è il 90% dei nostri concittadini: ho la diagnosi! Trattasi di meccanismo autoctono vulgaris di auto-protezione: da tutte le …. che i tuttologi palermitani sparano ogni giorno in tutti i campi dello “Humano Scibile”! La cura? Un pò di sano silenzio disintossicante!
      In bocca al lupo e una pronta guarigione.

    21. Mr.Tamburino non è una richiesta e non voglio incuetare nessuno.
      Perchè rispondi tu a quello che legittimanente può scrivere la diretta interessata ?

    22. Ehhh…non fate così! Per Cagliostro:penserò alla tua “richiesta” e proverò a fare del mio meglio.
      Mr. Tamburin grazie comunque di avere difeso la mia “vena creativa”…mi viene da ridere solo a scriverlo e mi faccio una pernacchia da sola…;-)

    23. Grazie Maria , non ti devi stressare però ….:-)

    24. marì, guarda che noi siciliani siamo più creativi di tutti i milanesi creativi di agenzia che io abbia finora conosciuto.
      tras qualceh giorno metterò su iùtub la mia parodia dell’ultimo spot vista…
      immagina al posto dello Uaoww cosa ci metto!
      mi stavano per dare l’oro a cannes (primo premio per il festival della pubblicità)!
      un bacio e a presto.
      X cagliò: ma sei stato punto da un’ape? 😉

    25. X Mr. Tamburino don’t worry nessuna ape in giro e dalle tue parti ???

      🙂

    26. bellissimo questo post…
      complimenti…mi diverto sempre a leggerLa…

    27. magariii…
      quanto mi mancano i lapini a carretto siciliano!
      ce ne fossero da queste parti li metterebbero subito alla triannale.
      (quant’è bello il caffè risolutore telematico!)

    28. ho forse un principio di congiuntivite…l’altra volta una mia collega mi guarda e dice:hai l’occhio strano…ma stai diventando strabica?
      non avevo uno specchio a portata di mano…immaginate come mi sono sentitaaaaaaaa…con rispetto parlando per gli strabici e per il fascino dello strabismo i venere.

    29. …avevo le palpebre un po gonfie e gironzolando su internet consigliavano impacchi du te per le sue prorpietà astringenti (li ho fatti e funzionano), mi dicono ma che te’ e te’ usa la camomilla! nell’incertezza usero’ latte e nesquik e capuccino con schiuma. 😉

    30. … la camomilla è la morte sua…

    31. A proposito della frase tipica “Io l’appi puru” (ricordata da Cagliostro), così ebbe a dire mia zia Concettina al medico che aveva diagnosticato l’orchite a suo marito: “Io l’appi puru”.

    32. Albi e Di Pietro scrivono allo stesso modo, mi sembra di vedere. ‘Sti molisani! 😛

    33. … “ho forse un principio di congiuntivite…l’altra volta una mia collega mi guarda e dice:hai l’occhio strano…ma stai diventando strabica?”
      Mari, questa è… MONDIALE!

    34. …”MONDIALE” nel senso che ti pare una stronzata (nel senso di invenzione da parte mia) o che la mia amica è una stronza ;)….(io sono per la seconda)

    35. “hai l’occhio strano…ma stai diventando strabica?”… humor nero?

    36. figlioccia cara, esilarante come sempre 😉 chissà chi sarà stato la fonte ispirativa di questo post, evè? 😉

    37. Credo sia una forma di solidarietà, ed in questa strana forma, credo che a volte arrivino notizie utili.
      Mio padre aveva una cancro alla vescica, parlandone, abbiamo risolto. Il che problema hai e che stai facendo a volte é una forma di utile interesse umano.
      Spesso é decisamente utile.

    38. Da una parte è un vantaggio.
      Appunto,eviterà di sentire le minchiate al completo.
      Detto questo,le auguro di guarire presto[visto che i risultati li vedrò,o almeno lo spero per lei].
      E fortunatamente,sono solo io che ho questo problema[colpa della continua musica ad alto volume]senza avere Zii,nonni o che altro con la stessa patologia.
      Per rimedi,sono a zero,quindi avrà battute in meno 🙂 .
      Complimenti comunque,per il suo articolo che come sempre mi “affascina” 😀

    39. Ma dai, su, non prendertela…a Palermo è così, lo sai, no?
      Devi parcheggiare la macchina? E allora, in qualsiasi strada, stradina o vicolo della Città tu sia, ecco che all’improvviso sbuca SEMPRE qualcuno in veste di posteggiatore, dicendoti come girare il volante (come se non avessi la patente e quella macchina non fosse tua) e come posizionare correttamente le ruote.
      Allo stesso modo, quando stai male, trovi SEMPRE intorno a te, ovunque tu sia, un dottore!

    Lascia un commento (policy dei commenti)