lunedì 21 ago
  • 4 commenti a “Se tutte le armi sparassero così”

    1. C’erano una volta le bolle di sapone a bocca. Ogni soffio narrava qualcosa sull’anima creativa e sul fiato di chi le creava. I nipponici (coreani o cinesi fa lo stesso) ci hanno rubato l’ultima frontiera dello spirito. Anche per fare le bolle di sapone, ora, si spara.

    2. …Ah le bolle di sapone….. ricordo bambino che la mia mamma me la preparava Lei la pistola……chissà l’avrebbe potuto brevettare, forse….. Magari Oggi sarei pure ricco :):) Pur non di meno in Viale Regione Siciliana (altezza Pitrè) c’e’ proprio un’associazione “lavorativa” di extra-comunitari e mi spiego : 2, 3 passano con queste pistole a bolle di sapone; “inchiappano i vetri” e “i complici” sono costretti a pulirti il vetro…. e magari la pistola “usata” te la rifilano pure……. E bravi !!!!

    3. ma che prio c’è a spararle con la pistola?
      il divertimento stava tutto nel ‘creartele’ da te, soffiando… mah…

    4. la foto attiene solo ad un moto pacifista dell’anima non ad un brevetto rubato….You may say I’m a dreamer….. but I’m not the only one…

    Lascia un commento (policy dei commenti)