martedì 21 ott

Archivio del 22 febbraio 2007

  • Il difensore civico all’Officina delle Idee

    L’avvocato Antonio Tito, difensore civico di Palermo, incontrerà stasera alle 21:00 i cittadini in un dibattito pubblico presso l’Officina delle Idee (corso Calatafimi, 968). L’appuntamento inaugura una serie di incontri con vari esponenti delle istituzioni e della cultura.

    Palermo
  • “Le macchine di Leonardo” a Sant’Erasmo

    Inaugura stasera alle 20:00 all’ex deposito delle locomotive di Sant’Erasmo (via Messina Marine) la mostra Le macchine di Leonardo, promossa e organizzata dall’associazione Trinakria Development di Guglielmo Correnti in collaborazione con l’associazione fiorentina Le macchine di Leonardo e il sostegno del Comune di Palermo, della Provincia Regionale di Palermo e della Regione Sicilia.

    La mostra si compone dei modelli realizzati con legno, cotone, ottone, ferro e corde delle macchine raffigurate nei codici compilati da Leonardo da Vinci. I pezzi in esposizione sono dedicati ai temi del volo, dell’idraulica, della guerra e della meccanica.

    Il progetto e l’allestimento della mostra sono di Antonio Pierro, Luigi Pintacuda, Antonio Minutella e Alessandro Valenza dell’associazione 3813. I curatori sono Guglielmo Correnti, Roberta Milazzo ed Elettra Agrigento.

    La mostra rimarrà visitabile fino al 22 marzo dal martedì alla domenica. L’apertura è dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00, ma dal venerdì alla domenica si protrarrà fino a mezzanotte, anche intrattenendosi nella caffetteria interna gestita dall’Osteria Calatrasi. Il biglietto di ingresso costa 7 euro, 5 il ridotto.

    Palermo
  • Centro isterico (1)

    Angel

    Poniamo che all’interno della città di Palermo esista un luogo che per comodità, e senza scomodare ipotesi censorie, chiameremo Piazza Garraffello, un nome d’invenzione. Alla Borges, dunque: “Per oltre tre secoli la piccola piazza, d’impianto basso medievale, è stata uno dei polmoni commerciali dell’organismo chiamato Palermo. Non a caso. Il progressivo interramento del bacino naturale del porto ha creato le condizioni per la realizzazione di spazi urbani nuovi, sempre dediti alle attività di scambio che fosse acqua o terra quella che stava sotto i piedi. La piazza era così chiamata per via di una fonte d’acqua (dall’arabo gharaf), non salata, che però non andava confusa con quella di Piazzetta del Garraffo legata anch’essa ad una fonte d’acqua ma d’altra provenienza e che fonti storiche certe la danno più pura e limpida della nostra.” Chi legge potrà notare il balzo del diminuitivo tra Piazza Garraffello e Piazzetta del Garraffo, ma in una storia d’invenzione è possibile questo ed altro. E poi, anche, il bisticcio tra documenti e origini, zampilli e salti: sempre fonti sono. Continua »

    Palermo
  • La Provincia alla Bit di Milano

    Anche la Provincia di Palermo è presente con uno stand alla Bit – Borsa Internazionale del Turismo a Milano da oggi fino al 25 febbraio. La Provincia presenta insieme all’AAPIT Palermo anche il circuito Palermo convention bureau per il turismo congressuale, le offerte di marketing territoriale Gusta la Provincia e Cefalù e Madonie tutto l’anno (vacanze enogastronomiche, naturalistiche e sportive).

    Nello spazio espositivo di oltre 100 metri quadrati ci saranno anche in qualità di partner e co-espositori la Provincia Regionale di Catania, le autorità portuali di Palermo e Catania, la Gesap e la Sac.

    Alla Bit c’è anche uno stand della Regione Sicilia con gli operatori turistici siciliani.

    Palermo