sabato 19 ago
  • Arrestato per mafia Bartolo Pellegrino

    Bartolo Pellegrino

    Bartolo Pellegrino, ex vice presidente della Regione Sicilia e leader di Nuova Sicilia è stato arrestato dalla polizia di Trapani con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione. Secondo gli inquirenti Pellegrino sarebbe stato a disposizione per interventi di tipo “amministrativo o politico in favore dei boss” e del capomafia trapanese Francesco Pace.

    Sicilia
  • 30 commenti a “Arrestato per mafia Bartolo Pellegrino”

    1. E poi essere leader di un partito chiamato Nuova Sicilia…che simpaticoni voi tutti quanti.

    2. Oltre ad essere leader di Nuova Sicilia è stato anche assessore della giunta di Salvatore Cuffaro, detto Totò…

    3. Ma lo avete visto in faccia? Il pensiero corre a Lombroso

    4. VERGOGNA!

    5. L’ombroso.

    6. bartolo pellegrino???
      niente di nuovo all’orizzonte ..era quello che in passato parlava della polizia chiamandoli sbirri etc..etc…
      adesso dovremo aspettare 3 gradi di giudizio per togliercelo dai piedi….
      ultima cosa .cerchiamo di dare massima attenzione all’applicazione di questo nuovo CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE DEI PARTITI,soprattutto con i candidati alle amministative.
      pequod

    7. Piccolo Gossip su Pellegrino…e assicuro che è vero…il “ragazzo” allevava nei suoi terreni struzzi e cinghiali. I primi li nutriva con i cannoli…Ai secondi ADDOLCIVA IL MENù con la frutta martorana…NO COMMENT

    8. Vassily le sai tutte tu! 😀

    9. Vassily !
      tu sei il mio collega universitario !!!
      si si ! sarai tu !
      ciaooo !!!!

    10. Luca…esistono due Vassily in questa città (Palermo)…uno è l’originale e sono io che faccio il giornalista…l’altro è farlocco (nel senso che è “detto Vassily”) e frequenta medicina…ma non lo conosco.

      Quale cerchi?

    11. ma come mai non è arrivato ancora un garantista a difendere questa povera povera vittima dell’ennesimo pogrom giustizialista? forza datevi da fare…

    12. Vedi, Der Fliegende, i garantisti come me non garantiscono per tutti “a prescindere”. Contano le regole, ma conta anche quello che si sa di un personaggio. Fermo restando che il passaggio dei tre gradi di giudizio – citato da Pequod come una barzelletta, e questo lascia capire le sue inclinazioni – è un principio cardine della giustizia. O no?

    13. ma perchè continui a provocare….
      comunque il tuo “a prescindere “mi fa capire che i tre gradi di giudizio anche per te “a volte” sono una barzelletta..e poi mi fai capire che del “personaggio “Pellegrino ne sai abbastanza per “non garantire” mentre per altri ,”il buon totò”, no…personalmente IO credo ai tre gradi di giudizio ma anche alla capacità a prescindere della giustizia penale di “dare giudizi” sullo spessore morale di certe persone…
      ciao pequod
      p.s.e se è possibile smettiamo di “pizzicarci”,non mio piace il dialogo a due in un blog

    14. mio padre dice meglio pane e cipudda cosi si dorme sereni . questo manciava al ristorante ogni giorno

    15. Ciao Roberto, certo che i tre gradi di giudizio sono un principio cardine. Allo stesso tempo la condotta morale di un leader merita di essere conosciuta. Poi ognuno decide come dialogare con la propria coscienza sempre che ci sia una coscienza ed un cervello tanto ostinato da voler persino dialogarci. La tendenza invece è diventata quella di inveire contro i magistrati o lamentarsi della privacy violata. Comunque questo genere di questioni porta a scrivere o dire cose scontate ed a mio avviso ormai inutili. Il paese è culturalmente troppo arretrato non ha ne avrà i mezzi per valutare concretamente l’operato di un dirigente a prescindere dalla sua condotta morale oe dalle diete ipercaloriche che somministra ai suoi capi di bestiame. Vince e vincerà le elezioni non chi ha maggiori capacità bensì chi controlla meglio il territorio, piccolo o grosso che sia, o ha più soldi.
      PS ma peppebono manda messaggi cifrati? 🙂 menghia consumato sono!! non volevo offendere nessun Don ho altri progetti nella vita e preferirei non finire come elemento di rinforzo strutturale in qualche trave in cemento armato nel trapanese.
      Baciamo le mani.

    16. Penso che il tempo sia galantuomo e presto o tardi a tutti dà la giusta ricompensa. Qualcuno la galera, qualche altro viene riabilitato, altri si devono accontentare o subire un giudizio storico postumo.

      Comunque sono e resto un convinto garantista e penso siano indispensabili i tre gradi di giustizia, ma li vorrei un tantino più celeri … nell’era dell’informatica è troppo chiedere la fine dell’iter completo in due o tre anni?

    17. Se la Sicilia fosse una terra ricca, dotata di servizi funzionanti e riuscisse a garantire, non dico il benessere, ma almeno la soglia minima per la sopravvivenza di tutti allora potrei accettare il discorso sui tre gradi di giudizio nei confronti di questa gente. Ma dato che la Sicilia continua ad essere soffocata, che nulla funziona, che i soldi pubblici finiscono chissà dove, che il nuovo volto della mafia passa dagli appalti, dall’intreccio fortissimo con il potere, allora no. Perchè qualcuno dietro a tutte queste storie di illegalità ci deve essere, e se non è qualcuno che il potere può gestirlo in modo insospettabile, allora chi è? Perchè i nostri ospedali cadono a pezzi se la Sanità è il settore in cui circolano più soldi? Perchè certi interventi sulle infrastrutture durano vent’anni?

    18. Mi giunge voce che sia indagato anche il candidato sindaco dell’Ulivo a Trapani…

    19. A prescindere dai singoli personaggi, noi siculi lo SAPPIAMO, e BENE, che mafia e politica sono fortemente legate, e lo sono da sempre. La mafia è tale, e tale rimarrà, fino a che gode di appoggi politici al più alto livello. Quindi, più pulizia si fa nella classe politica e meglio è e sarà per tutti. Con tutti i gradi di giudizio, eccetera. Ma presto, per favore.

    20. …ed infatti, Tony, a casa pure lui!o in carcere! Non è un problema di schieramenti purtroppo!

    21. Stanton alcuni ne fanno un problema di schieramenti però. 😉

    22. Pellegrino indagato?

      Il solito complotto dei comunisci e dei nemici di queiscia noscia amata teggia re sesceliea!!!! viva il bonde sullo sciettu re messena!

    23. Miezzeca! Ma stò accentu ri Franz l’haiu già sintutu. Mi pari cà à televisione l’ha trasmissu quannu si parrava ru ponte ri Messina; ri picciuli cà nun bastanu mai pà sanità; ri l’acqua; ra munnizza; ra Bayharia; ma mi scurdavu cù parrava. Se qualcuno dei Lor Signori me lo ricorda, ci mannu una vasata, ma no nà vucca, picchì donna timorata sogno!!!

    24. Tony, tutto vero, naturalmente, quello che dici sui tre gradi di giudizio, ma a me sembra che spesso questo argomento diventi un alibi che impedisce di ragionare sulle enormi responsabilità politiche di certi “galantuomini” e che, cosa ancora più grave, permette ai suddetti “galantuomini” di continuare a fare letteralmente i porci comodi, fagocitando tutto il fagocitabile. Ricordo sempre quello che disse (non letteralmente) Gerardo D’Ambrosio intervenendo ad una trasmissione televisiva: .
      Quindi tornando a noi, aspettiamo che i nostri nipoti arrivino a sentire la cassazione pronunciarsi su pellegrino, ma a me basta leggere qualche frammento di una delle sue intercettazioni telefoniche per dire, senza nessun timore di essere “forcaiolo”, che bartolo pellegrino mi fa schifo!

    25. I tre gradi di giudizio.
      Ma che cosa dite? Vi siete scordati il quarto grado di giudizio. Proprio così.Si chiama PRESCRIZIONE del reato!
      L’Italia è piena di imputati non assolti, ma non potuti condannare per la prescrizione.
      Riflettiamoci.

    26. Se dovessero essere confermate tutte le accuse a questo signore, mi chiedo: era questa la Nuova Sicilia per cui egli lavorava? Non dimentichiamoci che non era solo il leader di Nuova Sicilia: ne era anche il fondatore. C’è ancora spazio per questa formazione politica nel cuore e, soprattutto, nella mente degli elettori siciliani? Spero proprio di no…

    27. comunque i garantisti non sono più quelli di una volta… mi ricordo i bei tempi in cui, ben più battaglieri e divertenti di oggi, c’era pure chi proponeva di dedicare il ponte sullo stretto a Bettino Craxi.

    28. Altro che Nuova Sicilia, qui le regole sono sempre le stesse da quasi un secolo!!!

    29. Farsi intercettare vuole dire che qualcuno ha dimostrato che avete costituito il reato.La intercettazione non puo’esserci senza il motivo di reato o futuro reato connesso.Credo che vi fidate troppo dei gruppi di mafia anche se non c’e’il guadagno degno al gruppo,così parla.Purtroppo molti parlano e Andreotti non e’certo da meno in questo anche se pare che gode di ottima copertura probabilmente involontaria,lo dimostra il proprio disinteresse ai Capi Costitutivi,la loro fortuna e che non parlano,pero’.Bello,ci guadagna solo lui,e tutti vanno in galera per cazzate non archiviate o bulli non ammazzati.BRAVI!

    30. ma quanti bla bla bla bla ,ma qualcuno di voi conosce chi accusa pellegrino? tale birrittella scarcerato a seguito scelta di diventare collaboratore e cominciare a fare dichiarazioni,senza alcuna ” prova” ed a tuttora nulla ancora supporta le sue dichiarazioni,pero’ al giustizia glia ha dato un certificato antimafia “pulito” ….. e continua la sua attivita’… cose che dicevate a proposito della mafia e della sicilia.?????e poi tu che dici cosa pellegrino da da mangiare agli animali perche’ ,visto che lo conosci cosi’ bene, non dici anche che non vive in una villa ma in una semplice casa di campagna che era la casa dei suoi!!!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)