venerdì 22 set
  • Se non sai a che santino votarti…

    “Siete pronti per vagonate di divertimento, simpatia, fantasia, fumetti, battute, glamour, sport? Non perdetevi le Amministrative di Palermo!”. Potrebbe diventare un’attrattiva turistica, un po’ come il Carnevale di Rio… Tranne alcune eccezioni di manifesti sobri e ben fatti, c’è davvero da divertirsi. Permettetemi di rivolgere ai candidati un pensiero ed una preghiera. Candidati, le vostre facce, i vostri slogan, i vostri manifesti creativi, talvolta scanzonati, tal’altra seriosi, ci hanno fatto compagnia, in questa campagna elettorale che a breve, ahimé, volgerà al termine. Avete donato a Palermo allegria a palate. Ci mancherete. Vi preghiamo, orsù dunque, di far spuntare come funghi altri manifesti, fino alla vigilia delle elezioni. Dateci oggi il nostro santino quotidiano, affinchè possiamo continuare a scrivere, a lavorare, ma soprattutto a divertirci. Sappiate che, anche se non verrete eletti, avete fatto del bene al mondo, solamente con la vostra candidatura. Grazie. Amen.

    Armetta

    Armetta: è giusto che tutte le minoranze vengano rappresentate. Anche i vampiri. Se lo votate le donazioni di sangue saranno più incentivate.

    Calcagno

    Calcagno: espressione ambigua, sembra che dica: “Hmmm ‘un mi finisce di piàcere”…

    Campanella

    Campanella: qualcuno si offra per dare ripetizioni di Photoshop al grafico di Campanella.Vi prego!

    Capetta

    Capetta: votate “il caso umano” (perché mai non si fa vedere in viso?!)

    D'Elia

    D’Elia: non avranno esagerato col magenta? Allora, alle ripetizioni di Photoshop viene pure il grafico di D’Elia, che il giorno in cui hanno spiegato il bilanciamento dei colori aveva la febbre.

    Dell'Aira

    Dell’Aira: eeeeehhhhh…a lui che gli vuoi dire? Che ti offro? Caffè, tè, ME?

    De Santis

    De Santis: finalmente svelata l’identità del misterioso politico, acerrimo nemico del candidato Cetto La Qualunque

    Di Giovanni Messina

    Di Giovanni e Messina: ecco altri due candidati che non hanno saputo resistere alla moda di farsi ritrarre col cellulare. Evidentemente non hanno animali domestici, né neonati.

    Feliciotti Moceo

    Feliciotti e Moceo: puntano sulla fantasia (lo sfondo è identico).

    D'Elia

    Foti: buahahahah! Hai preso il posto di Tringali, adesso il mio eroe personale sei tu.

    Alcune immagini sono tratte dal sito Fascio e Martello.

    Palermo
  • 41 commenti a “Se non sai a che santino votarti…”

    1. Alcune… io direi tutte!
      ciao scroccons

    2. Perdonatemi,ma questo pezzo da spazio solo al negativo,agli sfondi identici…ai colori mal bilanciati,ma qualcosa di positivo non viene mai fuori.Vi invito a cercare il volantino con scritto “scrivi Cammarata”,con tutte quei visi di gente comune,e il candidato che,senza alcuna smania di protagonismo,si mette in mezzo a tanti.
      BASTA AI CANDIDATI ATTORI!!

    3. BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! NON SE NE PUò ++++++++++++++++++++++ PIU NE PARLATE PIU INCENTIVATE QUESTA GENTE A SPORCARE PALERMO DI VOLANTINI BASTA BATSTA BASTAAAAAAAAAAAAAA!!!!

    4. Si mette in mezzo a tanti per non farsi riconoscere, cosi’ da prendere qualche voto 😉

    5. Se bastasse una foto per prendere qualche voto,cara Francesca,Palermo sfornerebbe politici per i prossimi decenni.La verità è che abbiamo sempre da lamentarci….

    6. Abbiamo da lamentarci avendone pure tutti i motivi credo! Almeno per quanto mi riguarda, non posso ritenermi soddisfatta.

    7. Gabriele, ho notato anch’io il manifesto di cui tu parli e verrà presentato come esempio virtuoso, nella seconda parte di questo articolo, che è stato spezzato in tre parti per assicurare una migliore fruibilità.

      Un abbraccio

    8. Sarebbe stato un buon motivo per candidarti e,almeno,provare a cambiare le cose.Ritenersi insoddisfatti è semplicissimo,anche denunciare i problemi,ma se non segue una probabile soluzione alla denuncia,serve a poco!!

    9. Hai ragione ma non sempre la via piü scontata è anche la piü semplice da seguire.. E non credo neanche che tutti i cittadini possano sperare di essere candidati ed eletti per vedere dei cambiamenti.

    10. Hai ragione.Ci sono comunque diversi modi per dare il proprio contributo,non necessariamente candidarsi.ma questo botta e risposta qui è troppo lungo…sei l’amica di Cri?la Francesca che conosco anche io?!

    11. No, Cristiana non la conosco personalmete e credo di non conoscere neanche te.

    12. quanti anni hai?Che fai nella vita?

    13. Gabriele tra poco Rosalio ci sbatte fuori.. ahaha
      Non possiamo avviare conversazioni personali su un blog pubblico

    14. ecco,esempio tipico di problema cui dobbiamo trovare una soluzione,sempre che ci sia la voglia di farlo!

    15. Carmelo la fonte è citata e potresti evitarti certi commenti, soprattutto su contenuti che hanno un particolare (anche eccessivo) carattere di pubblicità.

    16. bungiorno a tutti! bell’argomento, oggi.se aspettiamo che le cose cambino con gli elementi che ci propinano tutti i giorni possiamo, solo,aspettarci di prendere tanti di quei calci in c…..da non poter più, neanche sedersi.cosa fare allora?non penso che ci siano delle alternative definitive. il voto è d’obbligo!MA CHE VADANO TUTTI AL DIAVOLO.io, personalmente, sono stufa e molto demoralizzata. per quanto sono incazzata darei fuoco( si fa per dire)a tutti questi ipocriti che non fanno altro che arricchirsi con le nostre tasche ormai vuote.ciao katy

    17. Questo è un bel topic, giustamente ironico. Per quanto riguarda Capetta, in realtà ho visto qualche “santino” con la sua faccia in bella mostra (facoltà di Giurisprudenza).

    18. hai ragione! sembrano, proprio, tanti santini.A questo punto non ci resta che essere noi a votarci a loro.Ai santi,ovviamente……. katy

    19. Si di Capetta c’e’ anche la versione “normale” del santino. Io ce l’ho 😉

    20. X Francesca
      Uaooohhh… hai il santino versione facial di Capetta? Se me lo dai in cambio ti faccio avere la mitica figurina Panini di Pizzaballa, portierone degli anni 60/70.

    21. Si può fare ehehe

    22. Cristiana ti prego.. se è vero che mi vuoi bene (???????????????????) fai vedere il santino di Mannara, nn cè battuta, nn c’è che inventare si manda il santino e fà tutto da solo.. Cognome-faccia! (credimi è splendido).
      P.S. GABRIE’ vacci piano con Francesca che è O.K. priiiima ti presenti a mè con una “n’guantiera” di dolci mi parli un pò di tè, poi mi porti “tò patri” poi…insomma..vai piano…e foooorse se ne riparla!!! 😀

    23. Tommaso,più piano di così non saprei come fare. Francesca per altro non mi calcola più e sono anche stato rimproverato via sms di averla considerata troppo!!Vi rendete conto…

    24. “GRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR”
      (il suo “grrrrrrrrrido di battaglia”)
      Quest’anno al governo cani ì mannara
      VOTA “Lupo Mannàra”

      direi che non c’è altro da dire

    25. Gabriele chi è che ti avrebbe rimproverato di avermi considerata troppo? X curiosità… Sono al lavoro e nn posso interagire.. @ Tommaso grazie 😉

    26. Cmq Mannara è tra i miei preferiti.. sul mio sito lo troverete… in tutto il suo splendore.. un saluto anche a chi nn mi vuole considerare

    27. Gabriele, cominciamo male,ricorda, non è mai troppo!

    28. @ Katy
      Scrivimi e confrontiamo le nostre idee. Poi mi potrai dare fuoco…anche se sono l’ultimo arrivato e di sicuro non mi sono arricchito alle spalle di nessuno.
      Di sicuro se non si portano avanti nuove persone che abbiano idee tutto rimarra’ come prima…se non andrai a votare avrai deciso di lasciare tutto come finora: PENSACI!!!

    29. Gabriele ancora sto aspettando una risposta… Tommaso vuoi intervenire per favore? Il ragazzo se la rifardia e non parla 😉

    30. @ Colletti
      Io vado regolarmente a votare perchè dal mio canto ho le idee molto chiare.Non mi permetto di qualificare un singolo individuo, ma permettimi di pensare, visti i risultati, che la politica, nei generis, non vale una cicca.E’giusto che,come dici, nuove persone si facciano avanti con nuovi propositi,sperando che non restino tali.certo fino ad ora le cose, mi pare,che non sono migliorate per il nostro sud.Tra le tante: disoccupazione per tanti giovani,disorganizzazione degli enti pubblici.Insomma dobbiamo fare a cazzotti per tutto.Io,per prima non faccio altro che sbattermi per ottenere ciò che mi spetta e ti garantisco che non sono una che si arrende.Comunque, grazie per aver letto ciò che penso.Spero in un altro colloquio. Per ora sono quì.

    31. HO TROVATO QUESTO SITO PER CASO. COMPLIMENTI!!!!! MANCAVA QUALCUNO CHE MI PERMETTESSE DI DIRE CIò CHE PENSO E TIRARE FUORI TANTI ROSPI. ROSALIO SEI OK!!!! A PROPOSITO, PER CASO, HO L’IMPRESSIONE DI CONOSCERE UNA PERSONA CHE HA SCRITTOUN Pò DI CAVOLATE. L’HO RICONOSCIUTO DAL MODO DI PARLARE UN Pò ENIGMATICO. NON FACCIO NOMI. CHI SI RICONOSCE?

    32. C’é NESSUNO? NON SONO UNA PARTICELLA DI SODIO, MA CI SONOOOO.

    33. notte katy!

    34. BUONANOTTE A TE! ALLORA ESISTO!

    35. ehy francesca….anche io lavoravo,e non ho più controllato,adesso mi sei tornata in mente!!!come va?!

    36. Caro Colletti, mi hai chiesto di confrontare le nostre idee. Io l’ho fatto ed attendo, ancora una risposta da te, se possibile.Se, poi, qualcun’altro la pensa come me o ha dei consigli o delle opinioni da propormi, io sono quì. bye……..

    37. Gabriele… va benissimo. Dai confessa…

    38. Cara Katy,
      mi fa piacere che tu vada comunque a votare ed eserciti questo tuo importantissimo diritto, meglio ancora se hai gia’ le idee chiare. Spero che voterai per chi ha intenzione (per ora si possono solo premiare le intenzioni, per lo piu’) di ovviare ai problemi che hai menzionato: la disoccupazione, giovanile e non, e l’inefficienza di uffici pubblici.
      Sembra facile parlarne ma non lo e’.
      Quello che penso io e’ che lo sviluppo della raccolta differenziata porta a porta potrebbe portare alla creazione di molti posti di lavoro e di ricchezza (avete visto il “riciclo” del rame ultimamante come e’ diventato di moda? anche per vetro carta ed alluminio si potrebbe avere dei buoni ritorni economici) e permetterebbe di far rimanere
      tutto all’interno della regione senza creare ricchezze per “estranei”, quali sono le multinazionali che vogliono costruire e poi gestire i megainceneritori.
      Per gli uffici pubblici, invece la soluzione esiste gia’ ed e’ qualcosa che si fa nel privato: certificazione di qualita’!Se ogni impiegato, funzionario e dirigente avesse degli obiettivi da perseguire di sicuro si scoprirebbe dove qualcuno non lavora o dove c’e’ troppo lavoro o poco personale. L’intervento sarebbe conseguente.

      Perche’: nessuno lo ha fatto seriamente finora? Boh, a me non pare.

    39. @ Colletti.
      Assolutamente! Io voto,anche perchè non avrebbe senso parlare tanto di ciò che non và.Scusa, solo, una mia riflessione sul fatto dei posti in esubero. Per quanto mi consta, andando in un qualsiasi ufficio pubblico,trovi sempre quattro poveracci che non conoscono il proprio lavoro(probabilmente nessuno gliel’ha spiegato). Tutti gli altri dove stanno? Forse,a prendere un caffè o a fare un corso accellerato.Si vedono anche alcuni impiegati che, sicuramente, dovrebbero essere già in pensione, ma che grazie alle nuove leggi, stanno lì. Non pensi che ci vorrebbe uno svecchiamento? Scusami per la mia poca fede, ma ripeto, non faccio di tutta l’erba un mazzo! almeno voglio credere così.Alla prossima.

    40. Infatti va valutato tutto caso per caso e vanno posti degli obiettivi.
      Finche’ (per fare un esempio) un impiegato pubblico non ha un obiettivo di sbrigare x pratiche al giorno e finche’ qualcuno non verifica le sue prestazioni potranno sempre esserci disservizi

    Lascia un commento (policy dei commenti)