lunedì 18 dic
  • Guida alle elezioni di Palermo: il voto

    Operazioni di voto
    I seggi si insediano oggi alle ore 6:00. Si vota oggi dalle 8:00 alle 22:00 e domani dalle 7:00 alle 15:00.

    Elettori
    Gli elettori chiamati alle urne sono 568085 (267228 uomini e 300857 donne).

    Seggi
    I seggi sono 600. Otto seggi vengono allestiti presso gli ospedali Ingrassia, Cervello, Policlinico, Civico (due), l’Ospedale militare, Villa Sofia e Buccheri La Ferla. Sette seggi si trovano presso le carceri dell’Ucciardone e Pagliarelli, il Centro per la giustizia minorile di Malaspina, le case di Cura Noto, Orestano, Macchiarella e l’istituto G. Cusmano. 3300 scrutatori sono impegnati ai seggi.
    Alcune sezioni sono state trasferite ad altre sedi elettorali: le sezioni 102 – 161 – 162 e 169 che si trovavano nella scuola Don Orione di via Don Orione n. 17, in seguito alla chiusura della scuola, sono state trasferite presso la nuova sede elettorale della scuola secondaria di I° grado Dante Alighieri di via Ruggero Maturano, 79. Le sezioni 200 e 450, provenienti dalla scuola Ignazio Buttitta di via Giovanni Cimabue, 20, ritornano (in seguito all’ultimazione dei lavori edili) presso la scuola Verga di via Uditore, 21. La sezione 61 dalla scuola Leonardo da Vinci di via Ferdinando Di Giorgi, 48 va alla scuola I. Buttitta di via Giovanni Cimabue, 20. Al fine di consentire agli elettori di votare nella sede elettorale più vicina alla loro residenza, questi non sempre seguono le sezioni spostate. In tal caso vengono iscritti in un’altra lista elettorale.

    Duplicati della tessera elettorale
    Chi ha smarrito o deteriorato la tessera elettorale può chiederne il duplicato presso l’Ufficio elettorale del Comune (piazza Giulio Cesare; apertura oggi dalle 6:00 alle 22:00 e domani dalle 7:00 alle 15:00). Il richiedente o un suo familiare dovrà esibire un documento di riconoscimento. Se la richiesta viene fatta da una persona non componente il nucleo familiare, questa dovrà esibire un documento di riconoscimento personale e un’autorizzazione firmata dalla persona intestataria della scheda elettorale che la delega al ritiro.

    Disabili
    L’Amministrazione comunale garantisce il trasporto dei disabili che vogliono esercitare il loro diritto di voto. Gli interessati possono telefonare all’Ufficio H ai numeri 091 7405252 e 091 7405255.

    Scrutinio
    Lo scrutinio inizierà domani alle 15:00 e continuerà ininterrottamente; si comincia con lo scrutinio per il Sindaco e, a seguire, quello del Consiglio comunale e delle circoscrizioni.

    AGGIORNAMENTO:
    Affluenza
    Alle 12:00 avevano votato in 88064 (15,5%).
    Alle 19:00 aveva votato il 40,16%.
    Alle 22:00 aveva votato il 53,68%.

    Palermo
  • 15 commenti a “Guida alle elezioni di Palermo: il voto”

    1. Speriamo bene, questo voto sarà importante e fondamentale. Mi auguro che ci sia una grossa affluenza alle urne.

      Santa Rosalia pensaci tu…

    2. ci sono grosse poste in gioco, non è una elezione come negli anni passati, spero lo capirete tutti: quà tutti stanno rischiando tutto.
      io temo che ci saranno imbrogli, come è sempre temo sia stato ma piu’ forti, e non so da che parte, anche se sono portato a pensare (scioccamente, obiettivamente, superficialmente decidete voi) a sinistra, chi ha “bisogno” di farli per vincere quando sa di vacillare.

      spero per l’onestà di tutti (quindi spero a vuoto, perchè non è possibile che Tutti siano onesti) che non si verifichi una cosa simile, ma non potendo saperlo e non potendo mai saperlo, io non voterò, come ho fatto in passato e come temo continuerò a fare.

    3. Ecco, i brogli ci sono sempre stati, a volte broglietti a volte broglioni. Il broglio è il pepe della democrazia 😉

    4. Alle 08:20 ho votato …e bene !

    5. I brogli ci sono stati e forse continueranno ad esserci, ma non vedo il nesso del perchè non andare a votare. Forse proprio con il tuo voto potresti essere decisivo.

    6. da nessuna parte si trova il fac-simile delle schede?

    7. sinceramente non è collegato all’imbroglio almeno soltanto anche se in parte sì, perchè non credo che il mio voto possa andare sempre e comunque a “voluta destinazione” appunto ritenendo che spesso vengono opportunamente cestinati, re-scritti e inventati di sana pianta (è troppo assurdo quello che penso ? pazienza).

      Ma sinceramente ad oggi non credo fino in fondo nelle intenzioni (buone), nei credo, nelle parole e nei fatti di nessun politico amico sconosciuto o non amico.

      quindi non li voto.
      se potessi voterei ME.

    8. Ho appena avuto una colluttazione con la scheda grigia. Uno sproposito di carta. Ci siamo rotolati nella cabina di voto: io cercavo di piegarla, lei mi stringeva il collo, tentando di strangolarmi. Ho approfittato di un suo tramortimento, l’ho impacchettata e consegnata nelle mani della democrazia. Però, che fatica…

    9. una bella vittoria: che però potrebbe essere vanificata se per caso la signora “democrazia” nelle cui mani hai consegnato il tuo trofeo, aveva una maschera indosso e non era altro che il signor “Broglio” truccato.

    10. Ok ho appena votato, e..bene.
      Però, mai vista tanta vergogna, santini fin quasi dentro il seggio, quasi un centinaio di galoppini asfissianti (almeno prima erano una decina)e atmosfera da ” c’era una volta la democrazia”!
      Come disse mia nonna nuda allo specchio:”la vedo brutta”.
      Come disse mia cugina nuda allo specchio: ” la vedo nera”.

    11. Giustissimo commento: la scheda grigia è un lenzuolone che tramortisce l’elettore, imnensa e difficile da ripiegare. Mi chiedo cosa combinerà la gente. Aneddoto a proposito di galoppini (fuorilegge): mezzo metro davanti alla sezione, oggi pomeriggio, mi ferma un totale sconosciuto con la seguente frase: “Senti, per il quartiere sei impegnato?”

    12. Nella mia sezione, alle 8:45 di ieri mattina, il presidente ed alcuni scrutatori erano ancora impegnati a svolgere adempimenti e controlli, motivo per cui ho dovuto attendere circa 15 minuti prima di poter votare.
      Anch’io ho dovuto “combattere” con la scheda lenzuolo grigia, ma alla fine l’ho avuta vinta…con quella rosa invece no, ho preferito lasciar perdere: nessuno meritava il mio voto.

    13. ho avuto fatta la stessa domanda ieri sera da una simpatica fanciulla, proprio davanti la porta della sezione.
      ho risposto: “non so a quale partito appartenga e non lo voglio sapere, ma ciò che sta facendo è illegale”.
      si è dileguata.
      la cabina, poi, era strapiena di santini. sono entrato, li ho visti, li ho presi e sono uscito facendo notare che è meglio non trovare di queste cose all’interno della cabina elettorale.
      risposta: “lei faccia finta che non ha visto niente”.
      io: “…se promettete di controllare periodicamente le cabine…”

      che dite, sono stato sufficientemente rompicoglioni?

    14. Ho la sensazione che questa volta gli scrutinatori abbiano problemi con l’alfabeto.
      Recatomi alla sezione dove voto ormai da oltre 25 anni mi sono sentito dire “Scusi ma le non risulta in elenco”. Sono stato costertto a chiamare l’elettorato dove mi hanno confermato la sezione e il numero d’ordine e dalla risposta dell’addetto (molto disponibile) mi è sembrato di capire che il mio non è stato un caso isolato.
      Quando sono ritornato al seggio lo sguardo che il presidente ha lanciato allo scrutatore è stao molto eloquente… .

    15. @claudio. agghiacciante la risposta: “lei faccia finta che non ha visto niente”. roba da andare a fare una visitina ai carabinieri. Anche nella mia sezione si è cominciato a votare alle 8.45 (con gente in coda giustamente stizzita) per la difficoltà di timbrare, siglare 900 schede e organizzare il seggio in due ore… se non l’hai mai fatto prima

    Lascia un commento (policy dei commenti)