sabato 19 ago
  • Obiettivi ambiziosi

    Leggo che Stefano Colantuono, il nuovo allenatore del Palermo, punta a un piazzamento alle spalle delle milanesi, delle romane e della Juventus che torna in serie A. Naturalmente, ricorda il simpatico tecnico di Anzio, mica dobbiamo dimenticarci della Fiorentina. E quindi, a conti fatti, dopo Inter e Milan, Roma e Lazio, Juventus e Viola può arrivare il Palermo. Tra il sesto e il settimo posto, dunque. Ecco svelati i propositi per il 2007-2008. Ma se erano questi gli obiettivi, uno come Guidolin che si è piazzato sesto il primo anno e quinto adesso, faceva così tanto schifo? Ai posteri l’ardua sentenza.

    Palermo
  • 13 commenti a “Obiettivi ambiziosi”

    1. Non si possono paragonare la stagione appena conclusa con quella dell’anno prossimo .Quest’anno mancava la juve e le squadre che ci hanno superato per la corsa alla CL erano penalizzate , non dimentichiamolo .Per questo motivo con Guidolin si doveva andare in champions senza se e senza ma , soprattutto dopo l’ottimo girone d’andata .Guidolin ha fallito ed è stato cacciato , giustamente .
      Ancora non capisco i rimpianti per un tecnico che ha vinto 3 partite nel girone di ritorno ( escludo ovviamente catania) e non ha capito niente di quello che avveniva .
      Basta con Guidolin , se poi Colantuono farà peggio pazienza .

    2. Ciao Lucio,
      Se Colantuono avrebbe detto “…voglio vincere scudetto,coppa Uefa etc..etc,,” l´avremmo preso per uno sbruffone,mentre invece vuole volare basso,per me segno di pacatezza,e poi si sa che se a palermo dici A ti ci aggiungono anche la E…saluti

      Turiddu

    3. Serviva una faccia diversa. Magari più allegra, più espressiva e combattente rispetto a quella di Guidolin. Secondo me è più un cambio immagine che un cambio tecnico.

    4. si, guidolin è inaccettabile.
      Mai che sia assunto una colpa (anzi: è colpa dei TIFOSI, giocare in casa è un incubo…).
      Doveva andare in CL. C’è andato. iddu. Nni comunione e liberazione. Ora nn’u livàru rinnanzi. Amen. itivìnne i case

    5. Cioe’ Colantuono neanche e’ arrivato e gia’ viene criticato? Viene criticato perche’ il GRANDE PALERMO non puo’ stare dietro a Milan Inter Juve e romane… no non puo’, ma fatemi il piacere!
      Capisco che Palermo e’ piena di tifosi delle squadre cosiddette strisciate e che tanti di questi tifosi ora che si sono avvicinati al Palermo pretendono da questa che abbia gli stessi obiettivi del loro primo amore ma non e’ cosi’.
      Inter Milan e Juventus sono di un altro pianeta cosi’ come Roma e Fiorentina sono superiori al Palermo. Noi rientriamo in un giro di squadre che prevede Lazio, Torino, Udinese, Sampdoria e se salira’ anche il Napoli.
      Se arriveremo sesti dovremo parlare di grande campionato , se saremo noni o decimi dovremo parlare di campionato secondo le aspettative. Peggio sara’ un campionato deficitario.
      Questa e’ la realta’ e suggerisco a coloro che non mostrano di essere particolarmente attratti da questi piazzamenti di tornare a tifare per il loro primo amore.

    6. Mica sono critiche, è matematica… io non tifo ragazzi, io tento di fare il cronista e di raccontare i fatti. E i fatti sono che se il Palermo arriva nono o decimo, come dice Londoner, sarà un campionato secondo le aspettative. Che vi devo dire, preferisco arrivare quinto che decimo. Sarà lapalissiano ma è bene ribadirlo. E comunque vediamo a ottobre-novembre come la pensate…

    7. Per la cronaca, giocare in casa è un incubo l’ha detto Eugenio Corini…

    8. Caro Luca (e non diciamolo al contrario), penso ormai sai quanto ti stimo così come sai che su Guidolìn “semu sfrunti”.
      “Galantuomo” ho già detto ke nn mi piaceva, ma s’è presentato degno del cognome (a proposito io ho una teoria sui cognomi, Guidolin, sà di qualcosa da minimizzare, Colantuono sà di Maresciallo dei Carabinieri di quelli tosti, speriamo bene)Un 6° posto di Galantuomo senza prosopopea in un campionato “completo” della “prostituta a striscie” sarebbe come il 1° di “guido” in questo; eppoi vedremo sopratutto l’approccio in Europa e nella “Coppetta” che noi comunque ce l’addisiamo.
      Salutami ar Papa.

    9. presenterò… ma io qui vi aspetto a ottobre-novembre Tommaso…

    10. Qualsiasi sarà il rislitato del palermo l’anno prossimo il guidolin non lo rimpiangerò per vari motivi…Si doveva solo voltare pagina senza se e senza ma, gente motivata e soprattutto allegra palermo ha bisogno di questo. Poi se ci saranno tifosi che si lamenteranno se il palermo dovesse andar male, e torneranno a parlare dei campionati di guidolin, questo fa parte del gioco, c’è gente purtroppo che è nemica della coerenza di pensiero.

    11. Io ho una mia teoria:
      avrei tenuto Guidolin fino a Natale, sostituendolo con Colantuono durante la sosta.

      Visti i risultati storici dei due, di sicuro la Champions non poteva sfuggire!!!

    12. E non è che tutto quello che dice Corini è Somma Verità, Lucio.
      Anzi, Corini e squadra (che stimo e continuerò a stimare) dovrebbero solo ringraziare il pubblico di Palermo, perchè se quello che è capitato ora fosse successo trenta anni fa, a st’ura di macchine bruciate e minaccie verbali e invasioni di campo atte a massacrare i giocatori fin sopra i capelli ce ne sarebbero state.
      Invece solo un calo di pubblico alle ultime giornate.
      Questo era un campionato castrato.
      Arrivare quarti era il minimo.
      Siamo arrivati quinti (a fatica) facendo un girone di ritorno da retrocessione.
      Inoltre Guidolin se n’è andato dicendo che al massimo, con Amauri, il Palermo avrebbe fatto 59 punti, cioè avremo pareggiato con l’Empoli e basta, datosi che con 58 abbbiamo chiuso.
      Ti sembra mai possibile?

    13. Guidolin chi, quello che è riuscito a superare nientemeno che l’Empoli, pur avendoci perso all’andata e al ritorno?
      Non mettiamola soltanto nell’ambito dei punti, dei piazzamenti e dei risultati. Una squadra di calcio deve fare sognare, e il Palermo del ritorno faceva addormantare, che è altro. Se poi la rinuncia con brindisi alle coppe (uefa e Italia) è servita a questo, aridatece il povero Veneranda! Non credo che il Palermo che prospetta zampa (non Colantuono), possa arrivare sopra il settimo, ma potrebbe ridare gioia e fiducia ad una tifoseria disamorata e fare bene in Europa.

    Lascia un commento (policy dei commenti)