mercoledì 13 dic
  • Confiscati beni per 100 milioni di euro a Badalamenti

    Si è concluso l’iter relativo alla confisca di beni appartenuti al boss di Cinisi Tano Badalamenti (morto tre anni fa) per un valore di circa 100 milioni di euro. I figli Leonardo e Vito sostenevano l’acquisizione legale dei beni da parte del padre e ne difendevano l’eredità.

    La Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, presieduta da Cesare Vincenti ed Emilio Alparone ha ribadito la confisca.

    Palermo
  • 3 commenti a “Confiscati beni per 100 milioni di euro a Badalamenti”

    1. Leggo anche che i Legali ricorreranno contro questa “ingiustizia”. Di certo c’è che per ora Peppino Impastato sta prendendo per il culo Tano Seduto.

    2. ma sti avvocati non andrebbero radiati???

    3. I figli giustamente tentavano di trattenere l’eredità sudata dal padre, perchè tutti sanno che facendo il contadino si può costruire un patrimonio immobiliare e societario 🙁
      Che tristezza!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)