domenica 17 dic
  • Minacce ad Artale del Centro “Padre nostro”

    Maurizio Artale, responsabile del Centro “Padre nostro” di Brancaccio, fondato da padre Puglisi, è stato minacciato di morte in una telefonata anonima ricevuta il primo luglio scorso. Un uomo con spiccato accento palermitano ha detto: «Ti ammazzo, ti sparo in bocca».

    Ad Artale è giunta la solidarietà del presidente del consiglio Romano Prodi, del vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia, Giuseppe Lumia e del sindaco di Palermo Diego Cammarata.

    Palermo
  • Un commento a “Minacce ad Artale del Centro “Padre nostro””

    1. Gentile Artale,

      voglio esprimerti tutta la mia solidarietà pert la caduto.

      voglio dirti: se non vanno via dal potere i mafiosi da questa terra maledetta noi giovani tra qualche anno saremo profondamente delusi.

    Lascia un commento (policy dei commenti)