giovedì 17 ago
  • A Palermo la “Settimana europea della mobilità”

    “European Mobility Week”

    Palermo aderisce alla Settimana europea della mobilità che inizia oggi. Fino a sabato 22 si svolgeranno iniziative volte ad incentivare l’uso di mezzi di trasporto eco-compatibili e a ridurre l’utilizzo dell’auto privata. La campagna europea in città è organizzata dalla scuola di alta formazione ambientale Orsa con il patrocinio del Comune di Palermo e in collaborazione con il Coordinamento Palermo Ciclabile, con la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Legambiente e il WWF.

    Per tutta la settimana dalle 9:00 alle 19:00 a piazza Politeama sarà presente un punto informativo e verranno distribuiti opuscoli promozionali sull’uso della bicicletta, di veicoli elettrici e a metano. Verranno esporti mezzi ecologici.

    Oggi si inizia con una chiusura al traffico dalle 9:00 alle 17:00 dell’asse piazza Croci, via Libertà, via Ruggero Settimo, via Maqueda, piazza Vigliena (Quattro Canti).

    Programma completo.

    Palermo
  • 15 commenti a “A Palermo la “Settimana europea della mobilità””

    1. Per l’occasione della “Settimana europea della mobilità” è stato bandito a Palermo il concorso fotografico Scatto Sostenibile sul tema “Città ciclabili: scenari utopici o realtà”.
      ( Organizzazione http://www.orsanet.it )
      —————————————————-
      Al concorso possono partecipare tutti, singolarmente o in gruppo, senza limiti di età.
      Ogni singolo o gruppo può presentare (minimo una fotografia) un massimo di 3 fotografie in b/n e/o a colori.
      La partecipazione è GRATUITA.
      Le fotografie, per essere ammesse al concorso, dovranno rappresentare l’utilizzo della bicicletta come mezzo per spostarsi in modo consapevole nelle aree urbane, privilegiando non tanto la componente “sportiva” quanto un uso tranquillo, in sintonia e nel rispetto dell’ambiente locale. Le foto dovranno essere scattate dentro le città per enfatizzare l’uso quotidiano di questo mezzo e la sua integrazione con l’architettura urbana.

      Le foto dovranno pervenire, su cd in formato ad alta risoluzione (300 dpi) e stampate su carta fotografica in f.to 20X30 cm, in busta chiusa, a mano o per posta, a ORSA entro e non oltre il 19 ottobre 2007.
      Sulla busta dovrà essere chiaramente indicata la seguente dicitura:
      Concorso fotografico Scatto Sostenibile “Città ciclabili: scenari utopici o realtà”.

      Le opere migliori, selezionate da un’apposita commissione, saranno esposte al pubblico in occasione della seconda edizione della Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, promossa dall’UNESCO sul tema Alt ai cambiamenti climatici! Riduciamo la CO2, che si terrà dal 5 all’11 novembre 2007.
      ———————————————–
      BANDO http://tutor.orsanet.it/media/A21L/EMW%2016-22%20sett%2007/Bando%20concorso%20fotografico.pdf
      —–
      DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
      http://tutor.orsanet.it/media/A21L/EMW%2016-22%20sett%2007/Bando%20concorso%20fotografico.pdf
      ************************************************
      Partecipate numerosi con la vostra visione delle città ciclabili …..

    2. ahhh dimenticavo:
      primo premio una bicicletta !

    3. C’è stata molta partecipazione stamattina al Punto informativo, molta gente in bici e a piedi che apprezavano il nostro sforzo.
      E’ stato presente anche l’assessore D’Azzò che ha mostrato interesse per il nostro impegno per una città più a misura d’uomo.
      L’isola pedonale continua finoa alle 17, ma il Punto Informativo sarà aperto fino alle 19, non mancate, il materiale è molto interessante, soprattutto alcune pubblicazioni del comune che stanno andando letteralmente a ruba.

    4. tutti in bici olè..finalmente!!speriamo che chiudano spesso il traffico
      secondo me molta gente non può girare in bici proprio perchè respirerebbe il doppio dello smog e non per pigrizia..avanti pedaliamo forza!

    5. http://www.orsanet.it/index.php?option=com_content&task=view&id=483
      ———————————————————–
      ORSA e Assessorato Ambiente e Territorio del Comune di Palermo bandiscono un concorso per l’assegnazione di 3 premi, del valore di EURO 500,00 ciascuno, per le “TESI DI LAUREA REALIZZATE SUI TEMI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI, DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE E DELLA RIDUZIONE DI CO2”.

      Il concorso è riservato ai laureati degli Atenei siciliani che abbiano discusso tesi di laurea nel periodo compreso tra febbraio 2006 e luglio 2007.

      I 3 premi saranno attribuiti ad insindacabile giudizio di una commissione esaminatrice che valuterà:
      1. la coerenza con il tema dei cambiamenti climatici, la mobilità sostenibile e la riduzione della CO2;
      2. l’innovatività dei temi proposti e della metodologia seguita nella trattazione degli argomenti;
      3. il grado di scientificità ovvero il livello di studio e approfondimento della tesi di laurea;
      4. il grado di tecnologia o di applicabilità.

      Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice, dovranno pervenire, a mezzo raccomandata postale A.R. o a mano, a ORSA entro e non oltre il 19 ottobre 2007.

      Sulle buste delle domande, i partecipanti dovranno apporre la seguente dicitura:
      “Premio Migliore Tesi di Laurea 2007”.

      I candidati dovranno inviare:
      1. la domanda di partecipazione al concorso per l’assegnazione del premio;
      2. una copia della tesi su supporto cartaceo;
      3. una copia della tesi su supporto informatico;
      4. una breve sintesi (1 pagina) della tesi;
      5. la copia di un valido documento d’identità.

      La graduatoria di merito sarà resa pubblica su questo sito a fine ottobre.
      I vincitori riceveranno, comunque, comunicazione dell’esito del concorso.

      Scarica il bando e la domanda di partecipazione dal sito.

    6. …come fare un convegno sull’illegalità mafiose a Copenaghen

    7. Vabbè, almeno in questo Palermo è logica, essendo la città dei paradossi e delle mistificazioni… io per il momento vedo alle fermate degli autobus le solite persone che bestemmiano da anni perchè gli autobus oltre ad essere scomodi e sporchi non passano e quando arrivano ci vuole coraggio per entrarci…evito i dettagli.
      Per chi non lo sapesse, vi informo che a Parigi in tutti i quartieri ci sono centinaia di aree di parcheggio per biciclette messe a disposizione dal comune, funzionano stile self-service, servizio pagante con abbonamento quotidiano, settimanale, mensile annuale, oppure a minuti oppure ore.
      Chi non vuole andare in giro in bicicletta si puo’ servire di autobus o metropolitana e in genere aspetta meno di cinque minuti.
      Pero qua tutti questi “fumi” bla bla, convegni, campagne pubblicitarie non li ho visti, ho visto pero’ spuntare improvvisamente biciclette e piste ciclabili e corsie preferenziali per i mezzi pubblici, compresi i taxi.

    8. mi scuso per virgola e accento, ma oltre a leggere Rosalio travagghiu e un’aiu tiampu i piardiri a correggere (emoticon smile)

    9. Preciso: in ogni area parcheggio ci sono da 30 a 50 biciclette fornite dal comune, quindi da tre mesi sulle strade di Parigi circolano migliaia di ciclisti, autobus, taxi, e meno, molto meno automobili.
      Spero che non ci sia qualcuno che commenti “si miattinu m’Paliaimmu si futtinu”.

    10. sapete che a palermo esiste una fabbrica di auto elettriche? sapete che ha rilevanza nazionale?
      avete mai provato a parlare seriamente con un assessorre senza che suonassero all’unisono i suoi 20 cellulari e a tutti e venti risponde fot… ene dell’interlocutore? Tanto non funzionano. Palermo park’and ride?? Nicola, da londra,o da oxford, illuminaci tu!!!
      e vengono a fare la settimana europea della mobilità a palermo ????? ma vaff…!!!!

    11. Vorrei dire un pò le cose come stanno in tema di settimana della mobilità.Quando ci siamo recati all’ORSA per chiedere l’organizzazione della settimana indicando quali erano le nostre idee,avevamo solo in mente un gazebo per la domenica 16/9 in via Mazzini,il convegno e la solita pedalata del 22/9(solita perchè è l’unica manifestazione che a Palermo si è svolta fino allo scorso anno).Col patrocinio dell’assessorato all’ambiente la settimana ha assunto un volto più completo.Adesso le pedalate sono 2, il gazebo è al Politeama per tutta la settimana e in più il nostro fiore all’occhiello è l’iniziativa ” Chi sceglie la bicicletta merita un premio” Stiamo attuando quanto è scritto sul programma in maniera impeccabile e sorprendentemente finiamo i 30 buoni da distribuire nella fascia massima che va dalle 7 alle 9.Tutto ciò sta costando fatica,ore di lavoro e non ultimo il respirare gas di scarico nei punti di distribuzione dei buoni a persone che lavorano volontariamente senza avere assolutamente nulla in cambio se non la soddisfazione negli occhi dei ciclisti quando per la prima volta si vedono premiati per un utilizzo sistematico della bici.Adesso, penso che le critiche si possono pure accettare,ma è bene almeno passare dal punto informativo per saperne di più e per capire che finalmente anche a Palermo il comune, ma direi più che altro una persona il neo assessore all’ambiente,ha aperto un dialogo che speriamo continui.Lungi da noi l’esaltazione,non cadremo più nelle trappole politiche, e alla fine se tutto rimarra com’è continueremo a rimboccarci le maniche e a lottare con tutte le armi legali contro l’immobilismo della classe politica palermitana.

    12. la bicilcetta a palermo è il mezzo di trasporto più pericoloso dopo la moto. non la consiglierei a mio figlio. mancanza di piste ciclabili, zero parcheggi, zero intelligenza automobilistica, zero senso civico: serve altro, o vivo in un altra città?
      Il volontariato, onore al merito, purtroppo, in questa città è sprecato. questa classe politica, non merita niente, solo di andarsene a casa e nel più breve tempo possibile. perchè fate stare gli autobus in via balsamo? perchè tutti i parcheggi fatti sono vuoti? perchè si danno licenze commerciali ad esercizi senza parcheggio – c.so camillo finocchiaro aprile-.
      devono andare V I A!!! non hanno nessuna credibilità politica e sociale e neanche pudore.

    13. werner è quello che ci chiediamo anche noi.hai dimenticato perchè si fanno in centro i parcheggi invece di farli fuori città e fare lavorare meglio i mezzi pubblici,perchè è stato eliminato il car sharing,che fine hanno fatto le bici elettriche di cui era pieno il piazzale dell’assessorato all’ambiente qualche tempo fa,perchè non è mai stata attivata la ZTL, perchè non si possono avere i dati delle centraline mobili.perchè non si chiude la Favorita. ne vuoi ancora?sono d’accordo con la tua opinione sulla classe politica ma penso che a volte più che il partito conta la persona e poichè conoscevo quelli di prima adesso paziento un pò prima di conoscere bene le nuove dopo di che li mando da Beppe.ciao

    14. …ma se sono sempre gli stessi??? Comunque apprezzo il tuo ottimismo: ne avremo bisogno. In gamba!

    Lascia un commento (policy dei commenti)