venerdì 18 ago
  • Assegnate le deleghe a Caruso e a Vizzini

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha assegnato le nuove deleghe a Marcello Caruso e Carlo Vizzini (Forza Italia) che subentrano a Sebastiano Bavetta e a Lorenzo Ceraulo.

    A Caruso va la Pubblica istruzione e l’Edilizia scolastica; a Vizzini i Rapporti con il Governo e il Parlamento nazionali, Statistica e Toponomastica.

    All’assessore Raoul Russo (Alleanza Nazionale) è stata assegnata anche la delega per l’Ufficio relazioni con il pubblico.

    Cammarata tiene per sé Bilancio e risorse finanziarie, Servizi tributari, Servizi informatici, Infrastrutture per la mobilità, Traffico, Piano integrato trasporto pubblico di massa, Polizia municipale e Igiene e sanità.

    Palermo
  • 24 commenti a “Assegnate le deleghe a Caruso e a Vizzini”

    1. …già la notizia che Cammarata tiene per sè le risorse finanziarie mi mette in stato d’agitazione e quindi è meglio che non continuo a leggere …igiene, sanità?…nooo, facciamo qualcosa, aiutiamolo!
      non vorrei che i guardiani dei boschi cittadini (famoso quello dello Sperone) che lo hanno aiutato durante la sua campagna elettorale rivendicassero il diritto alla stabilizzazione del proprio posto di lavoro (ben 45 giorni effettivi a quanto pare) per le loro prestazioni d’opera indispensabili al benessere della collettività

    2. cmq vizzini e caruso sono forza italia e non alleanza nazionale..

    3. …….. Vizzini è passato ad AN?
      come dice Stanton,….apperò!

    4. Scusate, non avevo chiuso un tag e saltavano alcune righe.

    5. …la tastiera batte dove il polpastrello duole. 🙂

    6. Ma quante cose sa fare il nostro sindaco…

    7. Diego sta lavorando troppo, qualcuno lo fermi!Peccato che si sia tenuto per lui il traffico ma come si dice a palermo…”che ci sente fare”..

    8. Tante deleghe,tanta responsabilità,tanto coraggio.Vorrei fare notare che si sta avvicinando,come temevo.una seria emergenza acqua.E non basteranno i posters con i rubinettoni.

    9. Ma quale impegno. Il nostro caro sindaco è impegnato alla Cuba. Sì certo, pensa alle “polveri sottili” ed all’emergenza alcol..ops scusate acqua.
      Siate sinceri: non trovate vergognoso il modo di amministrare la cosa pubblica che sta utilizzando questa giunta a soli 6 mesi dalle elezioni? perché non raccogliere le firme e mandare a casa questa amministrazione?

    10. semplice perchè il 54% dei palermitani vuole questa giunta

    11. beh ci sarebbe da mandare a casa il 54% dei Palermitani. La verità che nn siamo tutti uguali… e qui a Palermo di caproni ce ne sono tanti!

    12. Eh si, Giulio, ce ne sono tanti, almeno il 54%!

    13. Chi non la pensa come voi è caprone. Interessante!

    14. ma il problema non è che non la pensino come noi… ma nn pensano proprio. Magari fossero di destra! fare una bella acchianata da Santa Rosalia!

    15. Carlo Vizzini: nel 1992 (tangentopoli) patteggia la pèna con l’accusa. Nel 1993, dopo essere stato condannato in primo grado, il reato si estingue per prescrizione. Viene assolto dall’accusa di aver percepito somme di denaro mentre era ministro delle poste e telecomunicazioni (chi conosce la storia sa il perché….chi ritirava soldi, e chi se li é tenuti….).
      Solo un miracolo ci puó salvare….

    16. …”Per male che vada, però, con i giudici Vizzini ha sempre lasciato la porta aperta a un’altra linea difensiva: quella che a incassare sia stato suo padre, senza dirgli nulla”…

      fonte: http://www.mondodisotto.it/berluska/9latangentopolidelbiscione.htm

      E Diego ci affida a questo elemento di dubbissima moralitá…

    17. ma… che ne sappiamo noi giovani di queste storie…

    18. La memoria storica é importante, informarsi é importante. Io non ho neanche trent’anni (magari tu sei molto piú giovane…) peró mi piace informarmi, quantomeno per non farmi prendere in giro. Ed essere rappresentato da una persona con tali antecedenti…chi coinvolge il proprio padre in queste brutte storie…che scrupoli puó avere??

    19. ma che c’entra, vizzini è simpatico e poi si occupa sempre del palermo, lui si che è un vero tifoso, una gran brava persona.. altro che patteggiamento. è che è tutto questo giustizialismo? alle ultime elezioni ha fatto pure una sua lista.. magari fra quattro anni si candida al posto di diego piglia pure tutti i voti della curva nord!
      piuttosto, peccato che ci siamo giocati il povero totòCintola.. ma che amministrazione è senza almeno un Totò?

    20. Chi non la pensa come voi non pensa. Ancora meglio!

    21. Ho scritto un pezzo della vita di Carlo Vizzini. Non é frutto del mio pensiero. É la sua vita, non pensi?

    22. caro siino,
      io penso che senza democrazia non c’è civiltà. chi non la pensa come me su questo argomento non dovrebbe avere il diritto di voto.
      poi penso che chi crede di surrogare la democrazia e la modernità a palermo con quattro antenne per il wifi o con un blog ben costruito o è un povero illuso o è in malafede.
      ma su questo accetto anche delle critiche.

    23. Io credo che essere democratici vuol dire in primis accettare le regole della democrazia.
      Il 54% dei palermitani ha deciso che ad amministrare la Città debbano essere i rappresentanti che hanno avuto la maggioranza ? Bene, che amministrino, a fine consiliatura renderanno politicamente conto a consuntivo di quello che hanno fatto.
      Chi scrive ha idee politiche molto diverse da quelle che la giunta comunale di Palermo rappresenta, crede nella concertazione, nella partecipazione dei cittadini, nelle scelte condivise, nel ruolo indispensabile dei partiti, tutti, nessuno escluso.Chiaro che un Sindaco che assume l’interim di Bilancio e risorse finanziarie, Servizi tributari, Servizi informatici, Infrastrutture per la mobilità, Traffico, Piano integrato trasporto pubblico di massa, Polizia municipale e Igiene e sanità, non è un simbolo di gestione collegiale della cosa pubblica e solleva parecchi dubbi politici e forse istituzionali.
      La minoranza in Consiglio deve fare il suo ruolo con maggiore determinazione e soprattutto fare proprie le istanze che vengono da una parte di popolazione spesso esasperata, stanca di vedere gente che parla con la pancia piena e che sconosce in buona parte le esigenze reali quotidiane di una fetta di popolazione ogni giorno sempre più grande.
      Compito nostro, e mi referisco ai partiti della sinistra in particolare, è andare fuori dalle nostre sedi, sezioni, circoli o associazioni che siano, per stare ad ascoltare i bisogni reali della gente, per tradurli assieme a loro in proposte concrete, reali e pragmatiche.
      Il Grillo parlante in realtà sta facendo questo, sparando però ad alzo zero, e per fortuna ancora metaforicamente, su tutto quello che passa.
      La politica, la buona politica, dipende da noi e solo da noi.
      I partiti, per chi li vive dal di dentro, siamo noi comunque, molti in questo periodo di antipolitica vogliono buttarli nella spazzatura, ma mi chiedo, poi con che cosa li sostituiamo ?
      Diamo anche l’interim della democrazia ?
      Giuànni

    24. VORREI ESPRIMERE LA MIA NETTA BOCCIATURA SENZA APPELLO ALLE OPINIONI CRITICHE DEGLI ONOREVOLI DI FORZA ITALIA GIANFRANCO MICCICHE’ E DI SILVIO BERLUSCONI SULL’ATTRIBUZIONE DEL NOME FALCONE-BORSELLINO ALL’AEROPORTO DI PALERMO.
      A MIO PARERE L’ESPRESSIONE USATA DAGLI ONOREVOLI DI CUI SOPRA NON EVIDENZIANO RISPETTO ED APPREZZAMENTO AI GIUDICI MA UN ATTEGGIAMENTO DA CONTESTARE DURAMENTE. E POI SI ASPETTANO DI ESSERE ASCOLTATI E RIVOTATI!
      COME BUON CITTADINO SONO NETTAMENTE SCHIERATO DALLA PARTE DELLA GIUSTIZIA E DELLA LEGALITA’. ESPRIMO INVECE TANTA SOLIDARIETA’ E RICONOSCIMENTO AI GIUDICI DELL’ANTIMAFIA MORTI NEL 1992 A PALERMO PER AVER FATTO IL PROPRIO DOVERE FINO IN FONDO E ALLE LORO FAMIGLIE. PER ME I 2 GIUDICI EROI DEL DIRITTO E DEL DOVERE CONTINUANO A VIVERE NELLA MIA COSCIENZA SEMPRE. VIVA LA GIUSTIZIA GIUSTA E ABBASSO LA MALA POLITICA.
      VEDASI ARTICOLO ALLA PAGINA WEB SOTTO:
      http://www.centomovimenti.com/2007/ottobre/11_sicilia_it.htm

      VEDASI ANCHE CURRICULUM GIUDIZIARO DEL BERLUSCA ALLA PAG WEB SOTTO:
      http://www.kensan.it/articoli/Curriculum_giudiziario_di_Silvio_Berlusconi.php

      AVANTI TUTTA LA PROPOSTA DI LEGGE PER UN PARLAMENTO PULITO.
      http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/nuovicandidati.html

      UN’ALTRA COSA CHE MI OFFENDE PROFONDAMENTE E’ CHE LA TELEVISIONE OGGI NON HA DATO NEMMENO UN PO’ DI SPAZIO PER ESERCITARE IL DIRITTO DI CRITICA E DI OPINIONE PUBBLICA SULL’ARTICOLO IN QUESTIONE.
      LA TV PARLA DI NOCCIOLINE E NOI PAGHIAMO IL CANONE TV TRA L’ALTRO AUMENTATO. VIVA IL V-DAY GRILLO E IL MINISTRO DI PIETRO.
      FACCIAMO SENTIRE TUTTI INSIEME LA NOSTRA VOCE. VIA I PREGIUDICATI E I MIRACOLATI DAL PARLAMENTO.
      LIBERIAMO LA TV DALLA MORSA DELLA POLITICA PER UN’ INFORMAZIONE PIU’ LIBERA E COMPLETA.
      VIVA LA GIUSTIZIA, I CITTADINI E GLI INTERNETTIANI.

    Lascia un commento (policy dei commenti)