sabato 29 apr

Archivio di ottobre 2007

  • Francesco Buzzurro: un navigante del Mediterraneo

    Francesco Buzzurro

    Quando si dice che: “Una musica può fare”. Prima di conoscere Francesco Buzzurro, ho conosciuto le sue note, che ho amate una per una. Era un pomeriggio qualsiasi, di scazzo lavorativo e di nostalgia vagante per la mia terra. Sono entrata in uno di quei soliti pastoni-web, dove fare il downoloading di brani musicali è facile tanto quanto entrare da Ricordi Media Store e uscire a mani vuote (perché i dischi, ormai, non si possono comprare più). Ho digitato “Nicuzza” – la mia canzone siciliana preferita – e il primo nome della lista era quello di un chitarrista, Francesco Buzzurro, per l’appunto. La sua abilità di tessere quella piccola melodia, quasi fosse la trama musicale più spettacolare del mondo, ha centrato in pieno la mia malinconia fino a infilarsi nella mia sensibilità musicale. Sono stata sul suo sito web, ho recuperato l’indirizzo di posta elettronica e gli ho inviato, seduta stante, decine di righe, fitte di gratitudine, emozione, riconoscimento. Francesco risponde, e lo fa anche con una certa velocità (cosa assai strana tra gli artisti). Il tono della sua lettera, però, è diverso da come lo immaginavo. Continua »

    Ospiti
  • La favela di Cruillas

    Rifiuti a Cruillas

    Non capita tutti i giorni di non potere tornare a casa pur muovendosi con un cinquantino sgangherato come il mio. Eppure, magari semel in anno, capitano cose che non ti immagini proprio, e che cambiano la quotidianità di un quartiere.

    Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 17:00, si è verificato in via Trabucco un rovesciamento di cassonetti dei rifiuti tale da impedire, complici gli autobus, il passaggio a qualsiasi autoveicolo, bici comprese. Per come è organizzato il quartiere, la caduta dei cassonetti ha causato in circa quindici minuti più di due chilometri di coda, in varie direzioni, mettendo praticamente in ginocchio un quartiere che ha strade larghe tre metri e mezzo e dove passano ambulanze al ritmo di una ogni mezz’ora quando stiamo tutti bene. Continua »

    Ospiti
  • Festa di Halloween alla Città dei Ragazzi

    In occasione della festa di Halloween sono previste delle attività per bambini alla La Città dei Ragazzi (viale Duca degli Abruzzi, 1). Oggi e domani dalle 10:00 alle 19:00 si svolgeranno attività di laboratorio, di aggregazione e motorie, tutte improntate alla simbologia e ai temi tipici di Halloween. I bambini potranno realizzare maschere, zucche, pipistrelli, fantasmi e altri personaggi e oggetti. Domani dalle 17:00 nel complesso teatrale sfileranno maschere e travestimenti.

    Palermo
  • “Carta canta”, i pizzini a Scienze della Comunicazione

    Stamattina alle 9:00 presso la Facoltà di Scienze della Formazione (viale delle Scienze, ed. 15) Michele Prestipino, sostituto procuratore della Dda di Palermo, parlerà agli studenti del corso di Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico degli strumenti della comunicazione interna di Cosa nostra nell’incontro Carta canta. La comunicazione e il linguaggio di Cosa Nostra nei pizzini. Introdurrà i lavori Antonio La Spina, presidente dei corsi di laurea in Scienze della Comunicazione e coordinerà l’incontro il giornalista Riccardo Arena.

    Palermo
  • Parla potabile (speaks drinkable)

    Dopo 17 anni di onorata carriera radiofonica, visto che il mondo dell’etere va veloce e richiede un contatto immediato, veloce e quanto più possibile (ahimé) frivolo, quest’anno, presa da superficiale babbìo ho introdotto una rubrichetta nuova all’interno di Tutti pazzi per Mery: PARLA POTABILE, ovvero SPEAKS DRINKABLE.
    La rubrica nasce dalla considerazione che siamo molto più anglofonizzati di quel che si vuole ammettere, andiamo al bar, facciamo sport, non andiamo più alle riunioni ma ai meeting, dove c’è il team leader e via discorrendo.
    Sulla scia di tali inutili riflessioni ho pensato di provare a rendere in inglese, in traduzioni molto, ma molto maccheroniche, i più diffusi proverbi siculi. Continua »

    Palermo, Sicilia
  • Sicilia: regione che cambia, regione che resta

    Sono stanca.
    Mi sento esausta di credere che qualcosa possa cambiare.
    Stanca di vedere nei giornali nazionali qualche stupido articolo su di me e la mafia.
    Ogni tanto qualcuno mi cita senza chiedermi il permesso e io ci rimango male perché scrivono solo cose già lette e rilette. Poi accendo la televisione e vedo me e ciò per cui sono diventata famosa: la mafia.
    Sono passata alla storia per questo e ne dovrei essere felice. Non è da tutti essere riconosciuti dovunque, perché paese che vai stessa frase che senti: vieni da Palermo? Allora sei mafiosa!
    E che fanno Loro? Ci ridono sopra e basta. Perché? Perché Loro si accontentano di questo: parlane bene o parlane male ma parlane…
    Io invece m’incazzo!
    Io m’infervoro!
    Loro invece sono felici, lo sono perché si vedono in televisione.
    Loro si accontentano che se ne parli male ma che se ne parli comunque.
    Io invece piuttosto che apparire in televisione per questo motivo preferirei essere ignorata e non essere nominata assolutamente.
    E invece no. Debbo sentire e vedere in tv Il capo dei capi. Sentire raccontare l’origine e l’evoluzione della nostra criminalità organizzata. Continua »

    Ospiti
  • Noa a Palermo per “Tracce d’Oriente”

    La cantante israeliana Noa sarà oggi a Palermo per Tracce d’Oriente, manifestazione per il dialogo fra le culture dell’area euromediterranea organizzata dalla Fondazione Plaza.

    Noa incontrerà alle 11:30 gli studenti nella sala d’Ercole di palazzo dei Normanni per discutere di pace in Medioriente. Alle 21:00 si svolgerà il concerto al Teatro Politeama. Ingresso gratuito su invito (ritiro biglietti dalle 16:00 alle 18:00 a Palazzo Bonocore; piazza Pretoria, 4).

    Noa

    AGGIORNAMENTO n.1: il concerto è stato rinviato a data da destinarsi a causa di un improvviso abbassamento di voce di Noa.

    AGGIORNAMENTO n.2: il concerto è stato rifissato per il 10 dicembre.

    Palermo
  • Guana in nazionale

    C’era un solo modo per fermare la squadra più forte d’Italia (e forse anche d’Europa). Bisognava giocare con umiltà, da provinciale, chiudere tutti gli spazi e sperare che quel mostro di Ibrahimovic avesse poca voglia di metterla dentro. Per 80 minuti è riuscito tutto alla perfezione, poi Zlatan ha deciso che era il caso di provarci e San Jimmy Fontana (e quella simpaticona della traversa) hanno regalato al miglior Palermo della stagione un punto fondamentale. Detta così sembra facile, ma domenica secondo me Colantuono ha azzeccato tutto. Persino quel Miccoli in panchina, che tanto ha fatto storcere il muso in tribuna stampa. Quattro marcatori arcigni (anche se Capuano, secondo me, è ancora l’anello mancante della difesa rosanero), cinque centrocampisti asfissianti e il solo Amauri a tentare di far male. Era l’unica per non prenderle. È andata bene anche perché, finalmente, c’è stato un giocatore che ha preso per mano la squadra e l’ha fatta giocare come Dio comanda. Questo giocatore si chiama Roberto Guana e la sua prestazione è stata a dir poco stratosferica, da Nazionale immediata. Continua »

    Ghiaccioli...online!
  • Fiasconaro, Giuliani, Great Pacific Express e la Parietti

    In questi giorni è in orbita sullo Shuttle Discovery Paolo Nespoli, un astronauta italiano, ma c’è anche la Sicilia e la provincia di Palermo: torroncini alla manna, un dolcino alla mandorla e panettoni della ditta Fiasconaro di Castelbuono fanno parte del menu italiano servito in assenza di gravità. Comunque che fossero spaziali lo sapevamo già. 😉

    Tra novembre e dicembre sarà a Palermo Rudy Giuliani, ex sindaco di New York e possibile candidato alla Casa Bianca. La visita dovrebbe durare tre o quattro giorni e Giuliani renderà omaggio a Paolo Borsellino e a Giovanni Falcone, con cui ha lavorato quando era procuratore distrettuale per le inchieste “Pizza connection” e “Iron tower”. Il padre di Giuliani era italiano. Io tifo per lui.

    Il Great Pacific Express, treno di lusso, potrebbe giungere presto a Palermo. Sarebbero già stati impegnati 25 milioni di euro per l’operazione che riguarda l’Italia e il treno dovrebbe arrivare in nave e dovrebbe portare in giro per la Sicilia nobili siciliani che hanno già dato la disponibilità. Gattopardiano.

    Alba Parietti starebbe nuovamente insieme a Giuseppe Lanza di Scalea. La Parietti aveva lasciato il principe qualche mese fa (il gossip dice per il discografico Maurizio Salvadori) dopo sei anni. Gattamortopardiano.

    Spigolature palermitane
  • “Parole in gennaio” al Teatro Politeama

    Stasera alle 21:00 al Teatro Politeama (piazza Castelnuovo) ci sarà Parole in gennaio, un tributo a Fabrizio De Andrè. Si ritroveranno insieme Laboratorio Faber, Mario Incudine, The Second Grace, Laura Mollica e Giuseppe Greco, Francesco Giunta, Guido e Matilde Politi, Don Settimo, Aida Satta Flores, Divas, Vito De Canzio e Davide Molino, Enza Lauricella, Terra, Massimo Laguardia, Fiorella Dipentima e Mario Saroglia. La serata sarà condotta dal giornalista Mario Azzolini e gode del patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De Andrè.

    Posto unico, ingresso 5 euro, apertura botteghino ore 18:30.

    Palermo
  • Tgs StudioStadio (nona giornata)

    Alle 14:30 va in onda su Tgs in diretta dal Teatro Orione “Pippo Spicuzza” Tgs StudioStadio per raccontare Palermo-Inter e Catania-Sampdoria. Conduce Luca Tutone, affiancato da Eliana Chiavetta. Regia di Bebo Cammarata.

    Gli ospiti di oggi sono Totò Borgese, comico, Nino Lo Presti, parlamentare di Alleanza Nazionale, Tonino Russo, vicesegretario regionale del Partito Democratico, Claudia Pilato da Opinione leader, Massimo Minutella, conduttore televisivo e Giuseppe Giambrone, comico, nei panni di Gera da Mussomeli. Continua »

    Palermo
  • Mobilità sociale

    Se il presidente della regione avesse studiato 3 anni in Svezia, prima di svolgere la sua funzione politica, sarebbe cambiato il suo modo di vedere e risolvere i problemi della sua regione? Se il sindaco di Palermo avesse vissuto molti anni in altre capitali europee, la città oggi sarebbe la stessa? La mobilità produce tanti effetti diretti e collaterali. Spesso si parla solamente dell’effetto diretto legato alla persona. La mobilità intesa come esperienza di studio o di vita all’estero. L’effetto visto è il miglioramento della condizione individuale (cu niesce arriniesce), a da questo punto di vista un concetto molto più ampio e cooperativo implode nella sua versione personale dell’emigrazione. Infatti l’emigrato è solo. È solo quando parte, pianto o meno dalle persone che rimangono, e si sente solo nel paese ospitante. Ma è davvere così triste partire anche per un breve periodo (di 1 anno)? In una regione parassittaria la risposta sembra di sì. In un paese civile invece la mobilità non è una piaga da debellare. Ci sono possibilità di partire e di tornare, ci sono scambi culturali e professionali. C’è un arricchimento della persona ma soprattutto della società Continua »

    Ospiti
  • “Mondello Fish Day”

    Oggi è il Mondello Fish Day, giornata dedicata al pesce azzurro. L’evento è promosso dall’Assessorato Cooperazione, Commercio, Artigianato e Pesca – Dipartimento Pesca nell’ambito dell’iniziativa “Pescato di Sicilia” promuove degustazioni e intrattenimento per riscoprire le qualità organolettiche.

    A partire dalle 13:00, nella piazza di Mondello sono previste degustazioni gratuite dei migliori piatti della tradizione a base di “pescato povero” siciliano, preparati da chef palermitani. Il tutto sarà accompagnato da vini siciliani. Saranno anche distribuite cartoline con alcune ricette di piatti a base di pesce azzurro, per incentivare la diffusione e la conoscenza di questo tipo di pesce, che oltre ad avere un costo contenuto, vanta anche qualità organolettiche adatte a una dieta salutare, grazie ai loro grassi, ricchi di acidi grassi polinsaturi, soprattutto della serie omega-3, alcuni dei quali sono capaci di abbassare sia i grassi sia il colesterolo nel sangue. Saranno presenti anche degli operatori della pescaturismo, per promuovere la conoscenza di questa forma alternativa di turismo che valorizza il patrimonio di tradizioni e conoscenze del nostro comparto ittico.

    “Mondello Fish Day”

    Palermo
  • “Lo spirito della materia” allo Spazio Nike

    Oggi alle 18:30 inaugura presso lo Spazio Nike (via Monteleone, 3) la mostra Lo spirito della materia a cura di Paolo Levi. Otto pittrici e scultrici (Cristina Ariagno, Daniela Baldo, Luciana Gallo, Ike, Maria Molteni, Patrizia Murazzano, Silvia Pisani e Romilda Suppo), accomunate dalla scelta di esprimersi attraverso l’astrazione e l’informale, sono le protagoniste.

    La mostra rimarrà visitabile fino al 17 novembre dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:30 (chiuso lunedì mattina e festivi).

    Palermo