mercoledì 23 ago
  • Deve essere il solito cretino

    Sky sta rovinando giorno dopo giorno i miei ricordi televisivi. Io, nato e cresciuto a tv locale, con maghi e televendite, Tomos e alghe miracolose, mi ritrovo a guardare programmi tipo le 101 star più eleganti di Hollywood e Gli ultimi giorni di Hitler.
    L’altro giorno, ad esempio, mi balzava in testa proprio questa frase: “Deve essere il solito cretino” e non riuscivo a capire da dove provenisse. Uno scandisk mnemonico mi ha riportato alla fine degli anni Ottanta, da lì veniva questa espressione; mi era stata rivolta mentre ero agghindato con qualcosa By American e una cinta El Charro. Pensai a quello di Educazione Tecnica, forse era stato lui a sganciare l’epiteto mentre facevo il cretino all’ultimo banco o forse perché non gli ho mai dato la soddisfazione di vedermi squadrare un foglio e – meno che mai – di arrivare in classe con la valigetta trasparente e la riga che spuntava ai lati. Ma sì, l’avrà detto mentre mettevo in giro la voce che aveva una liaison amorosa con quella di Educazione fisica o che ci provava con la super ripetente ‘sperta di terza C.
    No, non è lui.
    Forse quella d’Italiano? Lei diceva: “Sei un crrrrretino”, con la r ad libitum. E poi sbatteva la testa sul muro per interminabili secondi, in una progressione ritmica che oggi paragonerei al Bolero.
    No, manco lei c’entra niente.
    Sento di aver indovinato il periodo ma non il contesto.
    Siamo lì, 1989, ma è estate. E c’entra la tv.
    Schiarisco la mente: è un programma televisivo, una sorta di televendita con asta, la vince il color arancione. Una voce buffa incita a bruciare il tempo e accaparrarsi “un meraviglioso impianto stereo della CAT”, con:

    • tasto play
    • tasto stop
    • doppia cassetta, e una registra!

    In questo programma si vendevano quasi sempre prodotti della CAT.
    Non riesco a mettere a fuoco: cosa c’entra questo programma con la frase che mi gira in testa?
    Qual è il nesso tra una televendita televisiva e “Deve essere il solito cretino?”.
    Ma può essere che questa frase me la rivolgeva il televenditore tutte le volte che chiamavo e facevo un’offerta fasulla?
    Mi sa proprio di sì.
    Ieri ho scoperto che a fare offerte fasulle a questo programma eravamo almeno in diecimila, ci sono i raduni e le proiezioni organizzate con le vecchie cassette di repertorio: “Ecco, qui è quando ho chiamato io…mii quant’era incazzato quando mi sono spacciato per la Signora Sucato”.
    Ah, benedetta cretinaggine.

    Palermo
  • 74 commenti a “Deve essere il solito cretino”

    1. ah, ah, ah!!!

    2. ma che era, telesakura? 🙂

    3. manuel: se non sbaglio era “videomusic”. Telesakura personalmente la ricordo per ben altre “trasmissioni” 😀

    4. Quello era un genio! se vogliamo un precursore di ebay! Mi ricordo ancora la calcolatrice con 5 anni di garanzia, che se ci sono 5 anni di garanzia vuol dire che è IN-DI-STRUT-TI-BI-LE! I rilanci adeguati!!!
      favoloso… darei non so cosa per vedere qualche spezzone di queste aste su youtube! 🙂
      e comunque:

      Attenzione, ma parecchio, parecchio, parecchio attenzione!

    5. Squillaaaaaaaaaaa

      e picca ci ni fici telefonate fasulle 😀

      lo facevo ammattire

      una volta disse,tanto sapiamo chi sei ti abbiamo rintracciato

      eppure mio padre una volta ci provo seriamente e con 90 mila lire prese

      due asciuga capelli,uno stereo della Cat 😀 una tv bianco e nero a carbuni,due telefoni cordeles che sembravano radio amatoriali si sentiva u papa,e una tenda canadese ca pi muntalla ci voleva un ingegnere

      lui e la sua voce cosi misteriosa e quelle delle signorine ancora di più
      altri tempi ora c’e’ mediashopping stessu sucu ma con colori più vivaci,e lo chef tony con i suoi miracle blade..ca mancu tagghianu l’acqua.

    6. Signora Maria
      partiamo con il conteggio
      S Q U I L L A A!!!!
      E pensa re che quest’uomo qui una volta presentò uno spettacolo in piazza a Pallavicino( tipo 7 o 8 anni fa non ricordo bene) e tutti a prenderlo per il C… dicendo ada alta voce SQUILLA!!!

    7. …e presentiamo il prossimo lotto:
      servizio da thè per 12 in porcellana tutto bordato d’oro zecchino, servizio di posate in acciaio inox marcato e certificato, in più,…impianto stereo HI-FI CON DOPPIA CASSETTA DI REGISTRAZIONE CASSE DA 40W DOPPIO CANALE e per finire….signori…TELEVISORE A COLORE 20 POLLICI DISPLAY DIGITALE TELECOMANDO A RAGGI INFRAROSSI.
      Per questo lotto signori..base d’asta…500.000mila lire.
      ……………………………………..SQUIIIIILAAA……..Sig.a Maria C. 550, Sig. Sagittario 580,………N o N CI SIAMO, E’ I N C R E D I B I L E,..ALLUCINANTE, o fate rilanci adeguati o chiudo il lotto…

    8. Come si chiamava lui? E la trasmissione? Qualcuno ha trovato qualcosa su YouTube? …era fantastico, anche io passavo i pomeriggi a seguire sta trasmissione, ridevo troppo …

    9. Samuele , sei un grande 🙂
      Mi hai riportato alla memoria cose ormai messe nel dimenticatoio .
      Grazie Grazie ed ancora grazie ….
      Ragazzi se qualcuno dovesse trovare qualcosa anche su youtube lo dica è di vitale importanza 😀

    10. ragazzi con me una volta si è talmente infuriato perchè per almeno 20 volte facevo ripartire il counter telefonando negli ultimi 5 secondi…
      e lui…
      SQUILLAAAA….
      (io non rispondevo perchè mettevo giù!)
      e lui…E’ il solito CERVOOOOOO!!!

      che ridere… pensando a quanto sono stato e sono cretino!

    11. La rete televisiva era TELEREGIONE e trasmettevano da via jung vicino via ammiraglio rizzo (credo che adesso non esista proprio piu’ questa emittente)..cmq lui era davvero favoloso..SIGNO’ LEONE,SIGNO’ ANELLO,SIGNO’ LA BABBBERA….SGUILLLLLLAAAAAAAA…….

    12. SIGNORA PINA; SIGNOR SAGITTARIOOOO….

      NON CI SIAMO…

      ERAVAMO A MARE…. SIAMO IN ALTO MAREEEE

    13. MA PERCHE’ CHI SI RICORDA DELLA MITICA TROG?..TELERADIOOLIMPOGIOVE…..FILM PAUROSI APPENA USCITI NELLA SALE…LA MIA CULTURA CINEMATOGRAFICA STA TUTTA LI’….PECCATO CERTE EMITTENTI SIANO SPARITE COMPLETAMENTE…MARIO TREVIS SI’ U MIEGGHIU!!!!!

    14. Nostalgia canaglia … la tua!

    15. Giusto! Era Teleregione (da dove mi uscì Videomusic??).
      Luca: sto provando a recuperare qualcosa… non prometto nulla, ma ci provo.

    16. Squilla… all’ultimo secondo… era il cretino, era il solito cretino… 🙂

    17. Evvai: quando ho letto il titolo del tuo post,ho subito pensato a lui!
      Samuele, sei il mio mito; dopo i Frolsi…anche squillaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! 🙂

    18. Ovviamente voglio un posto in prima fila per la prima delle proiezioni organizzate con le vecchie cassette di repertorio. Ci conto!

    19. 🙂
      avanti: lo abbiamo fatto tutti di chiamare e farlo impazzire…
      storica radiosveglia “capsonic”…

      “a mare eravamo prima e a mare siamo adesso”

    20. …N o N abbiamo fatto..NULLLAAAA .
      Rilanci seri o lo regalo.
      Bravo Samuè, hei sono io, le circostanze mi hanno fatto trasformare in Supersayan.
      (se hai capito tientelo pettè ). 😉

    21. Non vorrei dire, ma io ho scritto un libro su radio e tv private di palermo e su “squilla” c’è un capitolo con uno scoop: la foto del signor Pippo Biondo (questo il suo nome), unico personaggio cult della televisione a non essere mai apparso in televisione. E con tanti aneddoti sul personaggio assolutamente inediti. Se vi interessa, “Prove tecniche di trasmissione” edizioni Sigma. E’ uscito ad aprile del 2006 ma se l’ordinate nelle librerie ve lo fanno trovare (penso che da feltrinelli ci sia ancora). Scusate l’auto-promozione ma siccome si questo si parla in questo post, magari nel libro trovate storie divertenti.

    22. auto-promozione assolutamente gradita. io domani mi compro il libro (se mi aiuti a trovare un po’ di video lo piazziamo su youtube!!!). una domanda, visto che tu lo sai: come si chiamava ‘sta televendita-programma??

    23. Nel libro trovi anche Io vedo Cts, Più meglio della rai, i film porno di Tele Sakura, Blue Night con Pippo Trevis, Questa sera Freddi con il mitico Sebastiano Marino oltre alla storia delle prime radio private di Palermo. Il programma non aveva un nome. Partiva senza sigla ma con un’immagine fissa sul primo lotto. Il conduttore, come detto, si chiamava Pippo Biondo e nessuno (a parte i suoi parenti e chi lavorava in tv) l’aveva mai visto prima che la sua foto spuntasse sul mio libello. Purtroppo è morto da qualche anno ma i figli si sono commossi quando hanno letto il capitolo che lo riguarda. E comunque, per saperne di più, vai qui e vedi
      http://www.vittorietti.it/catalogo/itemView.asp?p=111

    24. GOKU: ho capito sì chi sei eheheheh 😀 Bentrovato.
      Marialuì: cioppo buona, adesso che sappiamo anche nome e cognome, male che vada si va di pagine bianche (ad occhio ci saranno cinquantamila pippo biondo: sarà una prova di perseveranza, ma vuoi che non si sia conservato almeno una videocassetta, magari della cat? :-D).

    25. Lo voglio rivedere!! Troviamolo!

    26. A proposito, l’asta andava su Tv City che poi diventò Teleregione. E tra le frasi mitiche del signor Biondo c’era la fantastica: “Tu non sei cacca, sei meno di cacca…”. che ho avuto l’onore di meritarmi all’ennesima offerta fasulla che avevo fatto alle 4 del mattino…

    27. noooooooo!!! è morto??? :-(((

    28. E compratelo sto’ libro… se sei appassionato di anni 70-80 non puoi non leggerlo… anzi, mi domando come hai fatto a vivere senza… ehehehe… è morto purtroppo, di infarto, nel ’94 se non ricordo male…

    29. Lucio che il libro fosse una figata lo sapevo, ma non avrei mai pensato a un capitolo dedicato a lui. Ai tempi volevo recensirlo per Balarm: siccome l’ha fatto un altro, per ripicca non l’ho mai letto :-D. Adesso giuro che lo farò e a questo punto, se posso in privè, vorrei chiederti una delucidazione su un “programma” cult (a mio avviso) trasmesso nelle reti locali nel 1989.

    30. A me piace quello che vende giuielli…Inizia con L e finisce con A, esortando:”SIGNORE…che dobbiamo fare?”.
      Cose preziose…

    31. Non so se il libro è fantastico, so solo che è andato molto bene. Mi spiace te lo abbiano “scippato” dalle mani ma sinceramente non è che sia un gran motivo per non leggerlo. Comunque, visto che sono buono, questo è l’incipit del capitolo di Pippo Biondo, intitolato “Il re dell’asta in tv”

      Si può diventare famosi in televisione senza essere apparsi in video neppure per un istante? È possibile, a distanza di anni, ricordare per filo e per segno la noiosissima descrizione di una lavastoviglie o di un ferro da stiro? Ma, soprattutto, perché nei primi anni Ottanta poteva capitare di restare incollati per ore davanti al televisore, incantati dalla verve di un imbonitore capace di coinvolgere nel gioco al rilancio centinaia di incauti palermitani? Se qualche notte siete rimasti svegli, rapiti dalle aste di Pippo Biondo, sapete che tutto questo è la pura realtà. Ma se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, ecco il racconto del pubblicitario Tony Sichera, socio di Biondo e primo spettatore di quelle memorabili maratone televisive

    32. No ma scherzavo ehehe, poi la rece l’ha scritta Antonio Terzo e tanto di chapeaux. Quest’anno mi ero ripromesso di leggere un po’ di libri made in Palermo (anche quello di Roberto sul 25/11/1985). Giuro che lo farò (cit. F.De Gregori). E grazie per l’incipit.

    33. Ebbravo Samuele, non era poi difficile, solo io nella mia orgogliosa GREZZAGINE ( o grezzitudine, ..BO?) ti chiamo Samuè.
      Il libro di Lucio và letto ( anche se io nn l’ho fatto) è nato praticamente insieme a Rosalio, ho avuto la fortuna di odorarne lontanamente gli umori, le ricerche ( di ppiù non poZZo dire).
      @ Bulgakov, Bul, spero che anche tu scoprirai chi sono, mi dispiace dissentire ma gli eredi del ” grande” pippo non mi sembrano chi hai segnalato, vedo di più Licata di Daniela (SIGNORA; SIGNORA, SIGNORA, MA CHE SCHERZIAMO? STIAMO PARLANDO DI UN GIOIELLO)e anche se non sono palermitani quelli di Telemarket ( Heeeeeee, Heeeee, attenzione, uno Schifano a questo prezzo, heee, eeee lo regalo, lo regalo, pensate 60×80 ALBA al TRAMONTO Mario Schifano a 16.300 € cash, che scontati fanno………..).

    34. GOKU veramente anche io muto sono stato, anche da prima del post di Samuè eheh. Ogni tanto bisogna far finta di niente purchè avvenga molto di rado. Ti assicuro che il tipo tra una ventina d’anni verrà rivalutato

    35. ma allora andavano le repliche? io mi ricordo perfettamente che intorno al 98 lo vedevo… e lo si imitava pure… sarà morto dopo… a meno che non facesse le aste dall’aldilà!

    36. Goku: “Samuè” a parte, ti riconoscerei pure se ti firmassi come Deborah ehehe. Cmq, il libro lo leggeremo sì e confidando sull’ironia di Lucio vorrei chiedergli: ma il capitolo sui porno di “Tele Sakura” l’hai scritto a tavolino o hai visionato gli archivi video? 😀

    37. Ma dopo tutta sta blogpromozione una copia del libro aggratìs per Samuele che ffa un ci nniesce?

    38. ammare eravamo e ammare siamo rimasti…SQUIIIIILLASQUILLASQUILLASQUILLA
      squilla…

      ma quante telefonate facevo…

      videoregistratore brionvega, signori, fa avanti veloce e anche indietro veloce…

    39. Il libro costa così poco che pare brutto pure regalarlo… ehehehh… per Tele Sakura ho visionato i ricordi, ero un fedelissimo telespettatore all’epoca… Goku non so chi sei ma leggitillo pure tu va, visto che hai “odorato”… E comunque, se vi piacciono le storie anni 70-80 di radio e tv, a disposizione.. qualcosina me la ricordo ancora

    40. licata… INCREDIBILE MA VERO!!

    41. Siete pazzeschi!
      Quanti ricordi, è incredibile constatare come a distanza di quasi vent’anni fa ci sia così tanta gente che si ricorda di queste cose!
      Nomino seduta stante il mitico Samuele Ministro della Memoria.
      Tanto vi dovevo.
      Il Leone

    42. Ragazzi, ragazzi, compratevelo il libro di Lucio. Io ho avuto un sussulto quando l’ho tropvato in libreria. Ho capito di non essere il solo ad avere nostalgia del fantastico mondo delle tv private palermitane che, salvo qualche eccezione, ormai non ci sono più. Ma, d’altronde, come si potrebbe mai scordare la mitica voce di Pippo Biondo, mitico piazzista di impianti audio della “Shneider” dagli studi televisivi della “videosell” c/o Teleregione? A proposito, in via Jung, fino a qualche tempo fa, c’era un cartello che, ormai sbiadito, indicava la sede della videosell. Lucio mi aveva anche detto, rispondendo ad una mia email, di avere in progetto la realizzazione di un DVD sul tema…Ma com’è finita? Il DVD si fa o no?
      Comunque, se siamo così tanti a condividere ‘sti ricordi, perchè non ci incontriamo? potremmo darci un’appuntamento a Palermo da qualche parte…ma v’immaginate le risate?
      Io sto mettendo sto forum tra i miei “Preferiti”. Spero che ci si possa incontrare.
      Un saluto a tutti, Davide R.

    43. …e ancora…

      “Il successo è con te…Teleradio G.B.”

      La mitica ditta “CRI…IO” di corso Tukory 200

      Le televendite di Telesakura col mitico sig. Messina (che è ancora il re incontrastato delle videopromozioni a Palermo) e le autoradio “Alfatec”.

      chi si ricorda ancora il jingle di “Fono Vi. Pi.”?

      Ragazzi quanti ricordi!!!

    44. cmq la trasmissione era VIDEOSELL…il solito cretino!!!!!!!!!! eheh

    45. mi dicono dalla regia che ha chiamato ‘o scimunito!

    46. Sono 2 gli squilli adesso!!! chi sta chiamando continui a chiamare risponderemo a tutti!!!!… andiamo avanti regia… xkè uno ero “IL CRETINO”!!… e l’altro era il figlio di mucca…

      ahauahuahuauaha!!!

    47. la signora rosa 10 mila… si alzava le aste da solo con i nomi inventati 🙂

    48. Ragazzi posso dire con vivo orgoglio che uno fra quelli che il mitico Pippo Biondo definiva il solito cretino ero io e un mio amico che riuscivamo ad intasargli le uniche due linee che aveva rispettivamente a 8 e 6 sec.. Squiiilla!!!!
      Saluti da Vince.

    49. Fantastico…
      sei un grande…
      proprio l’altro ieri con un amico ricordavamo quante gliene abbiamo combinato a sto povero pippo biondo…
      gli squilli a 2 secondi…
      le parolacce ai centralinisti…

      ah quanti ricordi….
      che bella che era l’infanzia e la spensieratezza….

      alla prox…

      <>

      AHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
      AHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHA
      AHAHAHAHAHAHHAHAAHHHA

    50. la signora claudia diecimila….la signora claUDIa fa le passeggiate alla favorita…

      ahahahahahahahahahhaahha
      ahahahahahaha

      oddio quanti flash !!!!!

    51. Ciao a tutti, leggendo mi sono ritrovato con la mente nel 1990, quando ho cominciato la mia avventura da tecnico a teleregione proprio con pippo biondo, raga, quanti ricordi e che personaggio.
      Comunque grazie, bello ricordare quel periodo bellissimo, “ma”A TELEREGIONE HO VISSUTO 7 ANNI DELLE MIA VITA IN QUELLA EMITTENTE SE POTESSI TORNARE IN DIETRO. VERAMENTE INCREDIBILE.
      Il sign. biondo è morto nel 2003 credo è bello ricordallo.

    52. Videosell su Teleregione, che ricordi !!!
      Certo, i miei sono un po’ sbiaditi visto che quando andavano in onda queste trasmissioni io andavo in terza elementare.
      Il programma del pomeriggio era: compiti per casa, Holly e Benji, e poi via, sul canale 26 di Teleregione per vedere le mirabolanti avventure del venditore più strampalato della città.
      Ricordo come se fosse stato ieri profetiche frasi come : “Impianto stereofonico della CAPSONIC, un nome, un marchio, una ga-ran-zi-a !” Capsonic ? la marca dei marocchini ?
      E come non ricordarne un’altra, che era obbligatoria.
      Al rientro in studio dallo spot che intervallava i lotti (Ristorante Gambero Rosso di via Piano Gallo a Mondello) la frase:
      BENE, BENE, BENE, CARE AMICHE E CARI AMICI !
      Teleregione aveva sede in via Guido Jung 1/h, sede che ospitò, dopo il fallimento della tv nel 1995 (come dimenticare la straziante colletta organizzata in diretta tv per sostenere la rete) per alcuni anni la sede di TSK, conosciuta ai più come Telesakura. Oggi lì non c’è più niente.
      Pagherei oro per vedere qualche registrazione dell’epoca.
      Oggi la tv palermitana altro non è che un ectoplasma che sa produrre solo programmi sul Palermo ed assurdi “talk show”, del tipo studio 2 su TRM, TvT ore 12 e compagnia cantante.
      Quanta nostalgia….

    53. Ciao Samu….giusto una precisazione…. il tuo prof. di educazione tecnica faceva lo “sperto” con le super ripetenti di 3^B … ma hai ragione che le brutte figure venivano fatte con quelle di 3^ C (ma non erano un granchè)… e l’italiano lo insegnava un uomo… una donna insegnava matematica!!!!
      e se ricordi tu eri con me in 3^D…..

    54. Maurì, come non ricordare te (ma soprattutto le super ripetenti di terza B). I prof descritti sono quelli dei primi due anni di scuola media anche se, ripensadoci, anche il nostro professore di Tecnica non babbiava. Dammi tue notizie via mail. Ciao!!!

    55. Bellissimo il post ed i commenti mi sono pisciato dalle risate leggendoli tutti….e quanti ricordi….io e mio padre ci divertivamo un sacco…ma il bello fu una volta che abbiamo fatto durare un’asta per un bel pò – preciso eravamo interessati questa volta !!! – insieme ad un tizio, anche lui interessato !!! Alla fine vincemmo l’asta….e per tutto il giorno il venditore non fece altro che evocare questo scontro epocale e incitando i telespettatori ad essere come noi…e c’è credo….ci costo più di 15 anni fa… tra le 500 e 800 mila lire…..!!!!!!!

    56. Il grande e mitico Pippo Biondo.Le Sue frasi celebri:Signor X a mare eravamo prima ed in alto mare siamo adesso.Dopo un’offerta fasulla:Pure,regia andiamo avanti era la Lucciola.Era il Cervo a primavera.La Signora Troia offre 100.000Lire,verifica in corso per la Signora Troia,dopo l’offerta fasulla :pure,regia andiamo avanti la Signora Troja e’una vera Troja.Nel 2001 non l’ho visto piu’nelle tv private con le Sue mitiche aste.Purtroppo ho saputo che e’ deceduto.Ciao Pippo anche se ti abbiamo fatto degli scherzi ti vogliamo bene e facci un’asta dall’aldila’.

    57. ragazzi !!! spettacolo !! ma siamo tantissimi! chi non lo ha chiamato almeno una volta? ..
      ma come si fa per vederne delle puntate??

    58. Ciao ragazzi, leggere questo articolo mi ha emozionato e riportato nel passato per non dire che mi ha fatto anche fare 4 risate.
      Io sono il nipote di Pippo Biondo il “banditore” di aste televisive sulla sua (ormai chiusa da anni) TeleRegione di via guido jung. Sono felice perche mio nonno cmq ha lasciato un simpatico ricordo in ognuno di noi, come su citato i famosi “Squilla”, “La signora Maria” e tante altre famose sue frasi.
      Si è vero un sacco di gente gli faceva gli scherzi telefonici però devo anche raccontarvi di un famoso cliente(per non dire tanti) che rimaneva tutta la notte davanti le sue aste confidando a mio padre che un giorno gli consegnò il lotto aggiudicato, che lui comprava la merce solo per il piacere di aggiudicarsi gli oggetti messi all’asta, insomma disse per il piacere di vedere la vostra tv.
      Ormai è tutto diverso tutto troppo finto, a quei tempi invece in tv c’era gente che faceva sul serio.
      Un ricordo simpatico è quello di quando per sbaglio sono passato davanti alla telecamera (avevo solo 7 anni) mentre mio nonno presentava degli articoli. Oppure quando sono nato mio nonno tra un’asta e l’altra faceva passare delle immagini di auguri che festeggiavano la mia nascita.
      Mio nonno è morto il 3 agosto del 2003 e una parte del mio cuore con lui, ho convissuto molte estati con lui e mia nonna. Scusatemi per il mio navigare malinconico tra i ricordi, spero possiate capirmi.

    59. Salve a tutti, concordo pienamente con cio che ha riportato sopra mio cugino giovanni, io sono un’altro dei tanti nipoti dell’indimenticabile Pippo Biondo “il re dell’asta in tv”, era e rimarrà per sempre un grande uomo oltre che naturalmente un nonno speciale… ho composto anche una canzone per lui, era il minimo che potessi fare per ringraziarlo di tutto…bei ricordi,pomeriggi interi davanti la tv a guardare quelle televendite che tra l’altro mi facevano divertire molto…mi ha fatto veramente piacere leggere i vostri commenti, e ricordate…SQUIIILLA

    60. buona sera tutti come precedentemente hanno commentato i miei cugini anke io voglio scrivere qualcosa sul mio carissimo nonno…voglio dirgli ke sono assolutamente orgoglioso di portare il suo stesso nome e cognone, è spero che un giorno magari il 3 agosto si possa fare partire una manifestazione in suo onore partendo dalla famosa via young… è stato un personaggio piu unico ke raro nel mondo della televiosione, e quello ke è riuscito a fare lui raramente vi riuscirà qualcun altro, anzi mi sembra qualcosa di impossibile…. ricordo a tutti quelli ke facevano skerzi telefonici ke se vi avesse conosciuto oggi si sarebbe fatto 4 risate ma allora lo facevate incazzare veramente,e talmente perdeva le staffe ke ve ne diceva di tutti i colori….voglio ringraziare tutti anke a nome suo e di mia nonna xke ognuno ne porta un ricordo bellissimo,cosa ke anke oggi ke nn c’è piu lo riempirebbe d’orgolio…purtroppo le aste andavano in diretta e nn abbiamo registrazioni quindi su youtube nn c’è nulla…vi posso assicurare ke era una xsona speciale dotata di un grande cuore,è penso ke queste poche righe di tutti voi,x lui sono la soddisfazione piu grande… un saluto a tutti,e grazie ancora

    61. “Autoradio con doppio frontalino, tasto play, avanzamento veloce, autoreverse, vale almeno un milioncino, signori, un miliocino…”
      Grande Pippo, ci manchi!
      Io ho letto il libro di Lucio e se l’episodio di Guttuso è vero direi che Pippo era sicuramente un genio.

    62. ve lo dico io come si chiamava !!! vidiosel un affare dopo l’altro. ve lo dico perche’ penso che in un giorno riuscivo a chiamarlo anche 100 volte fra piriti suca e roba varia. non avete idea di quanto l’ho tartassato almeno per 5 7 anni. frasi storiche sono: era il cretino-era il figlio della lucciola-era lo scemo- squillaaaaaa- e poi periodo di natale il contasecondi a forma di albero. figuratevi che a tempi riuscivamo a dargli il numero telefonico di una casa disabitata noi da casa telefonavamo a questo numero per tenerlo occupato nel frattempo che cercavano di fare i controlli incrociati?????? e dopodiche’ nel silenzio dell’asta appena ci scoprivano un suca aaaaaaaaa.. non avete ideo !!tutti i pomeriggi fino alle 2 di notte cosi. sto morendo dfa ridere nel ricordare quei tempi…..

    63. ….televisore della shenaiter(schneder)..!!! ahah grande!

    64. Il Sig. Biondo era uno dei tre soci della Videosell.Naturalmente non era lui solo che conduceva l’asta.C’era Gianni Cusumano, altro socio, che era il piu’ bravo ma non aveva voglia, poi c’era Sonia che intratteneva la mattina le signore,il Prof Armando Le Calze (scomparso prematuramente tanti anni fa) e poi c’ero pure io
      col nome d’arte “Il grande Michele”.Ognuno di noi aveva il proprio pubblico che si identificava con il battitore.Ho letto tanti commenti precedenti e deduco che molti hanno un’idea errata, nel senso, che pensano fosse una televendita con modesti risultati.Posso dirvi che (parliamo di 25 anni fa) la Videosell fatturava 10 miliardi di lire l’anno tutti contanti, scusate se e’ poco.Accadevano le cose piu’ incredibili, in tv riesci a vendere tre bicchieri diversi(a seguito delle rotture) spacciandoli per tre pezzi da bacheca, il tete a tete per tre (incredibile) lui, lei e… l’altro.Oppure la battuta di Gianni “tagliamo la testa al TOPO”.A distanza di tutti questi anni, essendo stati noi i precursori di questa attivita’, seguendo le televendite di oggi, tranne rare eccezioni, noto quanto siano scadenti, sia come presentazione che come qualita’ dei prodotti. Per concludere ” Videosell un affare dopo l’altro”.Ciao a tutti.

    65. Giuseppe,

      tu parli qui di una persona,

      ->Prof Armando Le Calze (scomparso prematuramente tanti anni fa)

      mi sai dire con esattezza di quale Le Calze parli ? io conoscevo un Armando Le Calze, che anche lui e Morto molti anni fa, e sinceramante mi e dispiaciuto perche era un mio carissimo amico.

      per quello che sappia io e morto durante un intervento in ospedale. Conoscevo anche la moglie ma l’ho persa di vista.

    66. Si tratta del prof Armando Le Calze, grande intenditore di pittura e storia dell’arte. E’ deceduto a seguito di un intervento chirurgico al cuore effettuato a Catania.Saluti.

    67. Ciao Giuseppe,

      allora parliamo propio della stessa persona. Su pure la stiria in dettagli. Scherzosamente, era Lui in ospedale nella stessa camera con il Fratello di un’altro professore, che tra cui molto amico di Armando. Tutti e due dovevano subire l’operazione, quella di Armando pero sarebbe durata a quanto pare piu a lungo, allora i due hanno deciso, che andasse prima Armando in OP, e pio l’altro, in modo che si risvegliasssero assieme. ma la realta come sappiamo e stata purtroppo un’altra. ma dimmi una cosa, ma tu di dove vieni ? Io conoscevo anche i figli e la Moglie, pero li o persi d’occhio. Avrei piacere contattarla, Lei a delle foto con me e Armando.

      Antonio

    68. Io conoscevo soltanto Armando perché ci vedevamo in
      televisione, non conoscevo la famiglia.Saluti.

    69. CREDO DI AVERE SPESO IN TELEFONATE SCHERZO UN PATRIMONIO. NON SI POSSONO CONTRE GLI SCHERZI MANIACLI CHE FACEVO A QUESTA TRASMISSIONE DAL PRIMO POMERIGGIO A NOTTE FONDA. NE ERO OSSESSIONATO ED ERA IL MIO PASSATEMPO GIORNALIERO

    70. eccovi accontentati, è una parodia ma rende l’idea eheheh:

      https://www.youtube.com/watch?v=XAqAwUZX6fM

    71. Ricordo con tante risate le televendite di Videosel anche perché le prime volte che le vedevo, aspettavo le radiocronache delle partite del Palermo (85/86, quella della salvezza all’ultima giornata col Monza e poi dell’estate della radiazione).
      Ricordo moltissime sue battute “Lei mi sta umiliando questo lotto”… oppure lo slogan che poi rinominava visto che gli affari non andavano mai a buon fine: “Videosel un affare dopo l’altro” trasformato in: “Videosel un regalo dopo l’altro”.
      Sapevo fosse morto, vorrei tanto rivedere una sua televendita.

    72. Ciao Edoardo,
      se trovi qualcosa, posta il Link per favore.
      Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)