venerdì 18 ago
  • 30 commenti a “Menza palora”

    1. speravo che il periodo “oscurantista” fosse definitivamente accantonato !
      bentornati comunque

    2. muto cù sapi u iocu

    3. la meglio paLOra è quella che non si dice…

    4. Penderla con ironia è la cosa migliore da fare!

    5. oh Gesù.. dopo l’immensa sofferenza di ieri adesso le vignette vuote.. che mala giornata che avrò

    6. che poi… un blog senza commenti è un cadavere!
      e giusto giusto quando c’è la requisitoria contro Cuffaruccio beddo! mah chi cosi, signora mia, chi cosi!
      Grande Lobo 🙂

    7. Possiamo provare a indovinare? Inizio io: TITOLO DELLA VIGNETTA: le ultime parole famose. “Ops…” , “cavolo l’ho detto” , “o forse no?” , “mi sa che l’ho detto” , “forse non se ne sono accorti?” , “cosa scrivono quei giornalisti? mmh… mi sa che ne sono accorti” 🙂

    8. Albo non sono d’accordo. Vedi Wittgenstein.

    9. Caro Albo, capisco che ci hanno cresciuto a pane e dietrologia ma il tuo commento mi sembra un pò esagerato (tradotto: ma che ci azzecca?)

    10. Albo stai facendo un’illazione.

    11. comunque, a me questa punizione di chiudere i blog non è piaciuta affatto…se è vero che si sta esagerando, sarebbe stato meglio evitare di postare articoli per un giorno e conseguentemente chiudere i blog…non chiudere il blog, postando articoli, togliendo il diritto di replica…è la mia opinione… e poi un consiglio: Wittgenstein sarebbe meglio leggerlo…

    12. Luisa non si è trattato di una punizione ma di un invito a riflettere. Credo che tu abbia sbagliato post.

    13. non che stessi dicendo che è stato fatto per impedire commenti maliziosi sulla notizia di ieri, del resto è venuta prima la scelta di bloccare i commenti, rispetto alla notizia da me citata. Volevo solo babbiare un po’. E poi, erano mesi che volevo dirlo: sono stato frainteso! Le mie parole sono state estrapolate dal loro contesto, alterandone il senso originario! ooooh che bella sensazione che si prova(per inciso, sto babbiando ancora, eh!)
      a parte il babbio, per me il blog senza commenti è monco… il bello dei blog è il confronto che si può creare, se no diventa un banale contenitore di notizie o articoli… ma dov’è il riscontro immediato dei lettori? in ogni caso con un po’ di moderazione(motivata, ovviamente) penso che si possa governare anche il più tumultuoso dei commentatori!
      Comunque, vedrò di evitare il babbio che possa essere frainteso d’ora in poi! 🙂

    14. Uffa! Ma mezzanotte quando arriva?

    15. Chiudere tutti i commenti non l’ho capita!

      Dal mio punto di vista io avrei chiuso un commento di un solo post, sottolineando che quello era chiuso come segno tangibile di una situazione insostenibile, per chiedere l’impegno di tutti a tenere i commenti sempre aperti.
      Avrei detto che bisognava avere rispetto per il “Mastro Rosalio” che tutto deve leggere per garantire parità di informazione e correttezza nei commenti.

      Arrivare al buio totale, mi è sembrata una forzatura, di contro io ho una percezione limitata di quello che accade dentro ai post, anche perché come utente leggo e scrivo solo in quelli che mi appassionano.

      “Mastro Rosalio”, ma davvero tutti questi scostumati ci sono?

    16. …sembra nascosto dietro un cespuglio a spiare i votanti delle primarie:…”1009″, 1010″, …”Non può essere..”, “dunque..”, “1”, “2”….

    17. Io sinceramente non l’ho capita.

    18. Toni non hai capito la vignetta? Mi devo preoccupare? 🙂

    19. Davvero, non l’ho capita.

    20. Tony, senti questa corrente d’aria che passa accanto alle tue orecchie a 150 all’ora? Ebbene, quella è l’ironia… 😀

    21. …se po diventi sordo, era sarcasmo.

    22. Sicuramente per colpa mia non riesco a cogliere in queste parole quel significato opposto o diverso da quello letterale che lascia intravedere la realtà, che si usa per criticare, deridere, rimproverare tipico dell’ironia. Me lo spieghi?

    23. Giuseppe non avevo letto le vignette, adesso è tutto più chiaro, complimenti. Tony tu adesso l’hai capita? 😉

    24. “L’ ironia, a differenza del comico e del riso, è contemporaneamente un tema, una struttura discorsiva ed una figura retorica. In senso freudiano l’ironia consiste nell’esprimere idee che violano la censura dei tabù.” (da Wikipedia). Per quanto mi riguarda l’ironia è l’unica arma che ci è rimasta per affrontare la vita quotidiana e difenderci dalle persone che non riescono a trovare cinque minuti di tempo per fare una seria riflessione sul senso dello stare (e dell’amministrare) in sicilia, sulla mafia, sulle persone. 🙂 p.s.Non vorrei che di colpo fosse diventato tabù parlare di certi argomenti o di certi personaggi…

    25. Ok, me la spieghi? (nessun taboo, soltanto che non l’ho veramente capita).

    26. Toni fai una cosa: “Scrivi al presidente” e fattela spiegare da lui… 😀

    27. Questa sì che è divertente… 😀

    28. Io aspetto ancora che me la spieghi eh. 😉

    Lascia un commento (policy dei commenti)