venerdì 18 ago
  • Terzo weekend per “Le Vie dei Tesori”

    Per tutti i weekend di ottobre Università di Palermo apre al pubblico (in alcuni casi per la prima volta) quattordici tra palazzi e conventi, musei scientifici e giardini, cappelle e cantieri di restauro per Le Vie dei Tesori. Sono previsti eventi con scrittori, docenti universitari, critici, storici e magistrati che prenderanno spunto dai luoghi per parlare di arte, società, giustizia, letteratura, mafia, misteri della scienza, meraviglie naturali.

    I venerdì, dalle 9:00 alle 13:00, si svolgono visite riservate alle scuole. Il sabato e la domenica, dalle 10:00 alle 18:00, apertura a orario continuato con ingresso libero. È previsto un servizio di bus navetta gratuiti da piazza Marina.

    L’organizzazione è curata dagli Amici dei Musei Siciliani e ricade nell’ambito delle celebrazioni del bicentenario dell’Università di Palermo.

    Visitabili palazzo Steri e l’Hôtel de France (piazza Marina), la cripta delle Repentite (via Divisi), il convento di Sant’Antonino (piazza Sant’Antonino), l’Orto Botanico, il Museo della Specola dell’Osservatorio astronomico in cima a Palazzo Reale, il plastico ottocentesco in legno della Mole Antonelliana e la collezione degli antichi marmi di Sicilia nella Facoltà di Ingegneria, il Museo della Radiologia al Policlinico, la cappella dei Falegnami alla Facoltà di Giurisprudenza (via Maqueda), il museo di zoologia Doderlein (via Archirafi), il museo naturalistico Gemmellaro (corso Tukory), la Fossa della Garofala (viale delle Scienze, dietro la Facoltà di Agraria) e il gioiello dell’Aeronautica G-59 esposto nella Facoltà di Ingegneria (viale delle Scienze).

    Tra gli appuntamenti di questa settimana tre sono dedicati allo svelamento di misteri della scienza e della storia. Oggi alle 19:00 alla Cripta delle Repentite si presenta la storia dei cartigli segreti trovati tre anni fa nella tomba della Madre Badessa. Sempre alle 19:00 all’Hôtel de France si racconta dell’ “incidente di Palermo” che ebbe protagonisti nel 1910 Freud e il suo allievo Ferenczi. Domenica alle 19:00 al Museo Gemmellaro un viaggio nella preistoria attraverso i misteri di Thea, la donna del Paleolitico di cui è stato ricostruito il volto

    Calendario eventi.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)