venerdì 18 ago
  • Dieci carte d’identità per i Lo Piccolo

    Salvatore e Sandro Lo Piccolo portavano con loro una decina di carte d’identità autentiche e pronte all’uso. Salvatore Lo Piccolo usava l’identità di Giobattista Pulizzi (padre, defunto, di Gaspare Pulizzi, boss di Carini arrestato nel blitz del 5 novembre) ma anche quelli di altri incensurati palermitani. I documenti sono al vaglio della squadra mobile del gabinetto regionale di polizia scientifica, di analizzare attentamente quei documenti. I timbri a secco sulle fotografie fanno ipotizzare la possibile complicità di qualche delegazione comunale.

    Le indagini proseguono partendo dai “pizzini” recuperati; pare che molti dei possibili ricercati possano essere già fuggiti per il timore di essere arrestati.

    Palermo
  • 6 commenti a “Dieci carte d’identità per i Lo Piccolo”

    1. Fuori i nomi dei complici!

    2. La mafia non verrà mai estirpata xkè avrà sempre dei complici su cui contare.Un giorno ci sarà il giudizio universale x tutti e questi uomini anche se si nascondono verranno fuori e dovranno spiegare a Dio ogni lora colpa. Pentitevi mafiosi.

    3. solo 10??

    4. Lucio Luca nella tua carta d’identità ci sta scritto juventino………………

    5. ed in quella di puglisi trasteverino……

    6. Ultras ti invito a evitare stupide provocazioni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)