sabato 19 ago
  • Arrestato Catalano, necrologio per il padre di Messina Denaro

    Michele Catalano, 48 anni, latitante e ritenuto dagli inquirenti una figura di primo piano del clan Lo Piccolo nella zona di San Lorenzo, è stato arrestato ieri sera in casa di una donna che lo ospitava a Palermo mentre assisteva alla fiction Il capo dei capi sulla vita di Totò Riina.

    Catalano era l’unico sfuggito a una retata lo scorso 12 novembre. Gli vengono contestati i reati di associazione mafiosa, estorsione, traffico di stupefacenti.

    Sul Giornale di Sicilia di oggi è stato pubblicato il necrologio nel nono anniversario della morte di Francesco Messina Denaro, padre di Matteo che sarebbe uno dei più pericolosi capimafia ancora in libertà. Il necrologio potrebbe essere un segnale per gli appartenenti alla cosca.

    Palermo
  • 3 commenti a “Arrestato Catalano, necrologio per il padre di Messina Denaro”

    1. Non sono esperto di queste cose, ma come si fa a far pubblicare un necrologio?Come fa una famiglia mafiosa a pubblicare un necrologio in onore di un proprio parente senza che nessuno dica niente? Se si tratta di un segnale si poteva evitare di pubblicarlo o no?
      E’ normale?

    2. Mao, è semplice: si detta il testo e si paga. Mi sembrerebbe un tantino esagerato richiedere il certificato antimafia per poter pubblicare un necrologio, non credi?

    3. Ma se è dedicato a Francesco Messina Denaro non serve un certificato per sapere che si tratta di un mafioso

    Lascia un commento (policy dei commenti)