venerdì 18 ago
  • “Dimmi sì” parte il MySpace

    È on line www.myspace.com/dimmidisi. Venticinque autori, nomi noti e meno noti della tv, della musica, del giornalismo, dello spettacolo, si sono uniti per la lotta contro due mali del nostro tempo: anoressia e bulimia/appetito compulsivo.

    Il progetto Dimmi sì è nato dall’idea di un team di giornalisti, che si sono uniti dalla Sicilia a Roma.

    Lo spazio sarà gestito da 25 autori differenti. Il numero 25 non è casuale, dal momento che uno degli obiettivi del progetto è di puntare sulla serialità dello spazio web e di farlo sfruttando la tematica del “Calendario dell’Avvento”. Non si tratterà, tuttavia, di uno spazio on line di ispirazione cattolico-cristiana (la laicità e la libera espressione degli autori sarà uno degli “imperativi” del progetto).

    Lo space non ha pretese informative né in campo medico né psicoterapeutico, vuole essere, semplicemente un canale di sensibilizzazione, che sfrutta le potenzialità del web e che sta riunendo una serie di volti noti e meno noti, che hanno accettato di lanciare il loro appello.

    Nel progetto, a lanciare il loro appello, ci saranno, tra gli altri, nomi del mondo della tv (Lorena Bianchetti, Gianfranco Jannuzzo, Renato Marengo – Radio Rai, il cantautore romano Alessandro Errico, il noto compositore di musica elettroacustica Maurizio Martusciello e poi la romanissima Marcosbanda, rivelazione allo scorso premio nazionale De Andrè) del giornalismo e della musica.
    Gli autori esprimeranno a 360° la loro creatività e lanceranno, ciascuno a proprio modo – chi con una composizione, chi con una riflessione, chi ancora con una poesia, il loro appello. Il nostro progetto desidera, inoltre, linkare le associazioni che in Italia si occupano di disturbi dell’alimentazione. Tra le altre, lo space è particolarmente vicino Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus, di Milano. Lo spirito di questa iniziativa è nato grazie a una lettera appello, scritta su un blog del Cannocchiale.it da parte di una ragazza, tale “Angela”, che lanciava una pressante richiesta di aiuto. “La bulimia e l’anoressia – scriveva Angela – sono tumori dell’anima e bisogna pretendere che siano vinti”. È bene parlarne si deve farlo con coerenza, coraggio e onestà, il contrario sarebbe un peccato.

    Elenco autori, che hanno scelto di lanciare il loro appello sul MySpace.

    Ospiti
  • Lascia un commento (policy dei commenti)