sabato 18 nov
  • Moggi, Foschi e l’allegra brigata

    Repubblica ha pubblicato oggi ampi stralci delle conversazioni fra Luciano Moggi e personaggi del mondo del calcio. Risalgono all’autunno del 2006, quando Calciopoli era già deflagrata, le penalizzazioni inflitte, qualche arbitro squalificato. Eppure tutti continuavano a parlare al telefono con Moggi e tra questi il suo nuovo “pupillo”, il direttore sportivo del Palermo Rino Foschi. Ecco cosa scrive Corrado Zunino, cronista sportivo di Repubblica.

    “Lo chiamano direttore, ancora direttore. È indagato per associazione a delinquere e frode sportiva, minacce e illecita concorrenza. In due procure diverse. Ed è stato squalificato per cinque anni dal calcio italiano. Niente. Il calcio italiano, un pezzo probabilmente irrecuperabile ma sicuramente importante, chiama ancora Luciano Moggi, ne ascolta i suggerimenti, gli fa relazioni su giovani talenti da smistare a squadre amiche. E torna a brigare con lui, non ha mai smesso. Lo dicono le 409 pagine di informativa dei carabinieri che hanno riaperto un istante prima del processo la Calciopoli 2.
    Rino Foschi, direttore sportivo del Palermo, non si fa scrupolo di insultare il suo presidente (“non sa quel che dice poverino”) e il compagno di lavoro (“Sagramola e un def… non pericoloso”) pur di difendere Moggi. “Sei l’unica persona innocente”. I peggiori, secondo Foschi, sono ancora sul trono: “Galliani, Carraro, Petrucci, Agnolin”, li elenca. “Poi ti vengo a fare compagnia in spiaggia, ma prima faccio nomi e cognomi a reti unificate…”.
    Moggi non può fare a meno di questo mondo, e continua a telefonare. Il vero disastro è che il calcio gli dà retta, audience, un ruolo. “Io ti vengo dietro Luciano, a costo di farlo solo con te, sono tuo”, gli dice Riccardo Calleri, uomo della Gea del figlio Alessandro. E se Foschi è pronto a tradire Zamparini per fare posto a Flavio Briatore – “tranquillo, vuole vendere, lo spinge la moglie e poi per due anni sarà occupato a costruire in centro che gli han dato il via libera” -, Aldo Spinelli, nave scuola dei presidenti, risponde candido a Moggi: “Io non voglio Briatore, voglio te”. Poi lo incontra a Genova”.

    Insomma, c’era un simpatico disegno per far fuori Zamparini e mettere al suo posto Briatore. Almeno così sembra dalle conversazioni telefoniche. Io non ho parole. E voi?

    Ghiaccioli...online!
  • 43 commenti a “Moggi, Foschi e l’allegra brigata”

    1. Tra un pò mi sa che sentiremo un gran botto… e non sarà un petardo per le feste!
      Sarà il presidente Zamparini che esplode per la rabbia…

    2. E continuano a picchiarsi per il calcio.Complimenti a tutti continuate a spendere soldi per uno sport morto.

    3. Ed io penso che ora il Zampa deve mandare a quel paese Foschi…sono incavolatissimo (e potrei essere più scurrile, ma rispetto Rosalio)…

    4. io continuo a picchiarmi no per il calcio,ma per la maglia che rappresenta la mia città,due cose completamente diverse.

    5. “E ora la sua ira si abbatterà su di lui”.
      Cosa deve fare poi in centro Zamparini?

    6. ..che pezzo di mer*a!

    7. io eviterei di commentare frasi estrapolate…

    8. d’accordo con te osservatore.da qui nascono le cavolate che poi si diranno in giro…

    9. Ultras come ti quoto…il titolo dell’articolo doveva essere questo:Moggi, Foschi e il calcio è finito!

    10. Io le parole ce l’ho. Secondo voi che motivo c’è di mettere in giro queste voci? Non sono utili alle indagini, sono solo pettegolezzi. Quindi, fanno vendere i giornali. Chi di voi non ha mai parlato male del proprio principale? Mi sembra sia nella normalità. Tutto questo stupore è assurdo. Chi avrebbe il coraggio di andare contro un boss
      (…si, perchè Moggi è un boss)? Credo ben pochi, meglio fare buon viso a cattivo gioco. Ed è questo che Foschi e molti altri fanno\hanno fatto. Non sarà un atteggiamento corretto ma per mettersi contro il sistema ci vuole coraggio.
      La dignità non ha prezzo, vedi Giampaolo.
      Sono d’accordo con l’osservatore, eviterei commenti su frasi estrapolate, si fa solo il gioco dei giornali.
      FORZA PALERMO, certi giochi lasciamoli fare a Buona Domenica.

    11. Zamparini avrebbe detto di non essere arrabbiato con Foschi ma piuttosto con chi rende pubbliche certe conversazioni che nulla hanno a che fare con l’indagine penale-sportiva in corso.
      E’ un’atteggiamento prudente quello di Zamparini ma tra lui e Foschi qualcosa si è rotto , inevitabilmente .
      Credo che entro giugno avremo delle novità .

    12. Non sarei così sicuro di vedere Foschi liquidato a fine stagione. Certo, sarebbe opportuno che andasse via. Il problema a mio parere è un altro : è passato più di un anno dalla scoperta dello scandalo ( scandalo che era come il segreto di pulcinella), e nulla è cambiato.
      Ha ragione Moggi a dire che è tutto il sistema ad essere marcio, e che lui non lo ha creato, ma lo ha trovato e si è adattato?
      Si e no…Moggi ha perfezionato e istituzionalizzato un sistema di connivenze, accordi, redistribuzione della ricchezza che era già presente.
      Sembra quasi che la lotta non fosse per un calcio più pulito, ma tra Moggi Galliani per il predominio sugli altri.Ecco perchè con stupore scopriamo che non è cambiato nulla: semplicemente non è stato fatto nulla. C’è chi ha vinto e chi ha perso, e come in ogni guerra gli alleati dello sconfitto pagano la loro scelta.
      Ha ragione chi dice che il calcio vero è un’altra cosa : è sudore, è gioia e dolore allo stesso tempo, è sperare fino alla fine.é esaltarsi per il gesto atletico, per la magia di un numero dieci.Il resto sono soltanto affari, soldi e cinismo…
      Quando è stato che Moggi o chi per lui hanno provato tutto questo?
      … che tristezza….

    13. ….ragazzi vi vorrei porre un quesito, come mai non ci sono intercettazoni tra i due uomini più potenti del mondo pallonaro ovvero-Moggi e Galliani?, quello che ha fatto Foschi è un’ingenuità che conoscendo il carattere dello Zampa nostrano potrebbe pagare a caro prezzo, poi se ricordate lo scorso anno tutti si sono adoperati, arbitri,federazione stampa e tv a far andare il milan in champions, ricordiamo come gli è stat ridotta la penalità per farli partire con un handicap inferiore.
      Tutto questo de far riflettere in che mondo schifoso viviamo, il calcio e lo specchio di tutto questo….gente senza scrupoli!!!é noi ci facciamo l’abbonamento a sky!!!!

    14. Republica il nuovo giornalino gossip italiano.
      Una banale telefonata tra vecchi amici(foschi non ha mai negato di esserlo)che la republichetta vuole trasformare in uno scoop.
      Chi di voi non ha mai telefonato ad una amico/a per lamentarsi del padrone, moglie,figli,madre e amanti?
      Da quello che traspare dalla telefonata non c’è nessun’elemento che possa lontanamente far pensare ad una frode sportiva

    15. Io difendo Rino Foschi. Lo difendo perché non è San Francesco, ma non è nemmeno Moggi. Lo difendo perché – se un po’ ho capito il tipo – so che in questo momento starà soffrendo come un cane. Per niente. Per avere fatto lo spiritoso al telefono con Moggi. Per avere detto che ogni tanto (verissimo) Zamparini dice scemenze. Non ci trovo nulla – non dico di penalmente rilevante – che lontanamente mi possa interessare come palermitano. Se Briatore fosse presidente dei rosanero, la telefonata avrebbe un altro sapore e sarebbe utile a capire. Così è solo disgustosa melassa. I nostri giornali non raccontano più le vere storie. Ci riempiono la testa di Garlasco, Amanda, Rudy. Immagini bruciate sull’altare della nostra morbosità, della nostra voglia di sentirci gli unici a posto. Ma chi ci pensa alle persone che piangono piegate in due dietro una notizia in prima?

    16. A chi appartiene la Republica?
      E’ in mano all’uomo piu’ potente d’italia,di recente campione del mondo?
      S’è cosi non mi stupisce per niente che ha publicato queste telefonate private!

    17. provo tanta tristezza e schifo,ma l’importante che sono gli ultras il problema del calcio italiano.

    18. Mi vergogno come palermitano e come tifoso rosanero. Deluso da chi si proclamava fuori dai giochetti del quartierino, mentre nei fatti si prostrava al boss. Ci avete riempiti di demagogia e preso in giro. La mattina tutti bianchi immacolati, mentre la sera, col buio, non visti ma sentiti a leccare ed adulare il boss. VERGOGNA !!!
      Ma che fà il presidente Zamparini? Minimizza il comportamento del d.s. (pupillo del boss)e anzi, dichiara di avere telefonato decine di volte a Moggi già squalificato per cinque anni. Il suo comportamento è palesemente contradditorio con quanto ha sempre detto
      “erga omnes” su Calciopoli e sulla doverosa pulizia da fare nel mondo del calcio. Ricordiamoci le sue grida di dolore riprese dai mass media.Ora sono e siamo delusi, arrabbiati e sdegnati di questa farsa gattopardesca i cui brutti protagonisti hanno contribuito a non volere cambiare niente, facendo, però finta di volere riformare il calcio italiano. Non è il massimo dell’intelligenza ma è tipico di una furberia conservatrice secondo cui le innovazioni devono essere apparenti e non toccare la sostanza delle cose, destinata, ahinoi, a restare immutate. D’altronde, Giuseppe Tomasi di Lampedusa nacque proprio a Palermo e morì a Roma.
      Non ci resta che piangere!

    19. E’ in mano all’uomo piu’ potente d’italia,di recente campione del mondo?
      no, è esattamente dalla parte opposta

    20. nerorosa,uno in meno stamu chiu larghi,non ha fatto nulla di male,non ha comprato nessun arbitro,non ha regalo nessun ROLEX non ha portato nessuna donina in giro con autisti poliziotti fuori servizio,non ha comprato nessuna scheda telefonica agli arbitri,e potrei continuare,si è solo lamentato forse con la persona sbagliata che la squadra per cui lavora seriamente e con amore e onestà è stata tagliata fuori dalla champions per far posto alla squadra di quel essere che comanda la vita di molte persone e che oggi dichiara che in rai i lavorano solo prostitute e counisti,rosanero, il calcio è questo e se tu lo segui perchè credi che sia uno sport bè allora datti al carling
      è tutto finto,solo la pasione e gli ideali per chi ancora ci crede sono veri.

    21. Infatti “Repubblica” è di proprietà di De Benedetti, mi pare…quindi dalla parte opposta all’uomo piu’ potente d’italia,di recente campione del mondo…
      @Roberto Puglisi, anche ame di Foschi mi dispiace, ma Moggi è stato squalificato, e aldilà del rapporto di amicizia (cosa confermata anche dal presidente Zamparini), è strano che Foschi ed altri personaggi chiamino una persona che a rigore di legge dovrebbe stare lontano dal mondo del Calcio.
      Poi c’è l’affare Briatore. La mia domanda è : se la trattativa è tra Zamparini e Briatore, cosa c’entra Moggi?
      lo sai qual’è la cosa più triste? scoprire che nulla è cambiato… qua come da altre parti “litighiamo” per la formazione, per l’allenatore, per i giocatori, ma comunque abbiamo tutti ancora l’idea di un calcio come uno sport, anche con i suoi pericolosi eccessi.Da altre parti le partite ed i campionati di decidono a tavolino, tra tanti soldi e molti imbrogli…non è triste tutto questo?

    22. Allora preferisco le “fiction” di Mediaset

    23. E perchè non dovrebbero chiamarlo, Wawe? E’ squalificato nel senso che non può ricoprire incarichi nel mondo del calcio, mica ha la peste bubbonica.

    24. tasto 5 del telecomando,guardati la fiction fra un pò faranno barbarossa.

    25. Ma perchè lo chiamano?
      Forse, per dissertare su Aristotele o perchè secondo le dichiarazioni di Zamparini riportate su Repubblica: ” Foschi ha chiamato Moggi perchè ci hanno fatto fuori due volte dalla Champion “.
      Moggi:” …Ti aiuto io, guarda che ho già messo agli atti dell’arbitrato delle carte che fanno tremà “.
      Per quanto riguarda la vendita a Briatore,
      Foschi:” Stasera faccio champagne. Ma tu stai lavorando per sta roba?
      Moggi:” Sì,sì, vivi tranquillo…”
      Foschi: “No, ma sai, l’importante è che ci lavori te ”
      Perchè?
      Perchè?, per rivendicare i torti subiti Foschi si rivolge allo squalificato Moggi?
      Perchè?, Foschi afferma a Moggi che :”l’importante è che ci lavori te “(nella
      vendita della società a Briatore ).
      E’ come se l’acquirente di una casa si rivolgesse, consapevolmente, ad un agente immobiliare radiato dal ruolo degli agenti.
      Oppure, se la la parte offesa di un processo si rivolgesse ad un avvocato sospeso dall’albo forense, o all’ex difensore dell’imputato.
      E’corretto sollecitare un aiuto concreto in merito ad una persona squalificata? Anche se non ha la peste bubbonica.
      La risposta appare scontata.

    26. Perchè avete cuffaro come presidene della regione,perchè avete cammarata come sindaco,perchè berlusconi si può permettere di chiamare mia zia prostituta comunista perchè lavora alla rai?
      Perchè non pensate a tifare la maglia finchè avee la fortuna di vederla in serie A????
      Perchè fischiate o contestate dopo 33 anni di mer…??? perchè pensate davvero che Palermo possa vincere lo scudetto o la champions domani???

      Mi vien da ridere

    27. Ma Briatore non è presidente del Palermo, Nerorosa. Ergo quelle sono solo libere opinioni liberamente espresse. Non c’è un dettaglio, un particolare infinitesimale che le possa far somigliare ad altro.

    28. @Roberto Puglisi
      No, sicuramente Moggi non ha la peste bubbonica, ma permettimi di dire senza alcuna polemica, che secondo me Moggi dovrebbe essere ostracizzato da tutto il sistema calcio, non perquello che ha fatto, ma per avere, con la sua presunzione, giustificato un sistema che (penso tu sia d’accordo) è marcio.Non abbiamo bisogno di altri Moggi.Abbiamo bisogno di credere di nuovo alla bellezza di questo sport… scusami magari sono un romantico…ma mi piacerebbe che si tornasse definitivamente ai valori più importanti e si facesse piazza pulita di tutti faccendieri e politicanti che gli girano intorno…Comunque , come dici tu, sono sempre opinioni liberamente espresse…
      Rimando gli auguri a dopo Palermo- Lazio
      😉

    29. Apprendo con stupore che secondo nissa da 17 lavoro per Silvio Berlusconi. Mi rendo conto che non ha mai aperto Repubblica in vita sua, il che non è certo una mancanza grave ma almeno dovrebbe esimerlo sul dare commenti su quel giornale. E’ nota la mia stima per Roberto Puglisi ma stavolta non siamo d’accordo. I giornali pubblicano tutto ciò che interessa la pubblica opinione, e quindi anche le “innocenti” telefonate tra Moggi e Foschi. A proposito, com’è che ora sono innocenti e prima erano uno scandalo? Erano uno scandalo prima e lo sono anche ora. Questo continua a comandare come e più di prima. E si è fatto nuovi adepti. Il che, a me, fa vomitare. Un saluto a tutti

    30. Mi dispiace di dover contraddire il mio illustre collega, ma a mio parere il burattino è bello e morto 😉 E vabbè, pazienza Lucio, doveva capitare. Secondo me quelle telefonate sono innocenti perché non rappresentano, appunto, altro che una innocente chiacchierata su ipotesi di lavoro (che non si sono verificate). Nessuna manipolazione, nessun ricatto, nessuna congiura. Quindi, confermo il mio giudizio.

    31. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentir.
      ” INNOCENTI telefonate, INNOCENTE chiacchierata “. Sono solo dei giochi INNOCENTI fatti da un tesserato ad un ex , già squalificato per 5 ( cinque ) anni che
      in passato ha danneggiato il calcio e, quindi, anche la società rosanero.
      Ci vuole maggiore onestà intellettuale.

    32. Io non mi permetto di bollarti come intellettualmente disonesto solo perché la pensi diversamente da me, Nerorosa. Mi limito a prenderne atto. Vedo che il tuo approccio è diverso dal mio. Saluti.

    33. @Roberto Puglisi
      Mi permetti di dubitare del fatto che quando c’è di mezzo Moggi, sono tutto tranne innocenti conversazioni?
      😉

    34. Il dubbio è sempre un buon punto di partenza. Augh

    35. chiamiamole innocenti evasioni, alla Mogol-Battisti, e non se ne parli più

    36. Robbè, io veramente..certe volte non ti capisco ò frat’ , quindi secondo tè se s’intercetta una telefonata di un politico a totò riina che parlano innocentemente di come ” organizzare il natale” è acqua fresca?

    37. INNOCENTEMENTE SCORRETTO .

    38. Corriere dello Sport: FOSCHI:
      “Volevo Nocerino e ho chiamato MOGGI “

    39. Un giornale serio,non dovrebbe dare risalto ad una telefonata del genere,immagino male un giornale come “le figaro” fare titoloni su una telefonata del genere.
      P.S sarei curioso di sapere come tratto’ la republica il rilascio di personaggi come Carraro ,la nomina dei giudici sportivi,le squalifiche dimezzate al milan e compagnie varie e la fine della farsa calciopoli.

    40. e chi doveva chiamare te?

      Cioè forse non avete capito una cosa,moggi c”e sempre stato e sempre ci sarà
      l’importante che nelle dichiarazioni non si legga o si senta,volevo nocerino e davo in campio 6 punti
      il calcio non è uno sport,mettetevelo in testa

    41. “Moggi c’è sempre stato e sempre ci sarà ”
      Neanche per la mafia si usano più questi epiteti.Diceva il grande magistrato Falcone: ” La mafia è un fenomeno storico, e come tutti i fenomeni storici ha un inizio e una fine”.
      Al fondo c’è un micidiale, radicale cinismo che domina tutto, un’assuefazione al malaffare che diventa ambiente e costringe le persone civili e oneste – ce ne sono ancora, e tante – a una ammutolita paralisi.

    42. il solo accumunare vicende del genre co la mafia mi fa venire i brividi,la mafia rosanero,la subisci nella vita di tutti i giorni anche se tu non lo vuoi,pensa a quante volte sei andato a fare la spesa o comprare qualcosa da dei commercianti che pagno il pizzo,o magari commercianti mafiosi o negozi della mafia,cioè cerchiamo di non confodere la merda con la cioccolato,i fatti di moggiopoli o calciopoli non cambiano la tua vita come la può cambiare la mafia anche indirettamente,stai pisciandofuori dal rinale,ma seriamente,ripeto,Mafia è una cosa,moggiopoli o calciopoli tutt’alta.

    43. nissa, bastava acquistare il giornale all’epoca per capire che Repubblica massacrò (e continua a massacrare) quella combriccola, a differenza di tanti altri giornali che minimizzavano. Sulla serietà potrei dire che è ben poco serio dare giudizi senza nemmeno averlo mai sfogliato quel giornale, ma per farsi un giudizio bastano già i tuoi post. Buon Natale. A proposito: l’hai mai letto Le Figaro?
      P.S. – Un giornale serio le notizie le dà, non le imbosca. Ma che te lo dico a fare? Lo sai da te, no?

    Lascia un commento (policy dei commenti)