martedì 22 ago
  • Le pagelle di Natale

    Se c’è una cosa che odio sono quelli che si ergono a giudici e si mettono a dare pagelle a destra e manca. E quindi, siccome tento di prendermi da solo per il culo (si può dire o siamo in fascia protetta?), ecco i promossi e bocciati dell’annata rosanero. Non senza accennare al mega regalo di Natale che i Nostri hanno voluto fare agli amici laziali. Un pareggio assurdo, due punti buttati via. Difficile dare colpe all’allenatore che non calcia i rigori, impossibile prendersela con Amauri che ha fatto meraviglie e può sbagliare. Però in 11 contro 10 se vai sul 3-1 è stra-finita. Vabbe’, mettiamoci una pietra sopra anche se chiudere il 2007 a soli due punti dal quarto posto non era affatto male.
    Per la serie “mi faccio male da solo” e “non ti sono bastati tutti gli insulti già presi?”, ecco la mia pagella. Un consiglio: invece di prendervela con il povero cronista, fate anche la vostra e così ci divertiamo. Buon Natale e buon anno a tutti.

    10 – Jimmy Fontana. Quarantuno anni, miglior giocatore del Palermo del 2007 per una giuria di giornalisti. In più è pure diventato padre. Io lo convocherei in Nazionale per fargli coronare una splendida carriera. Ma io non sono Donadoni. Per fortuna. Sua, ovviamente.

    9 – Amauri. Un voto che comprende anche la fine del 2006 e, soprattutto, il ritorno in campo da immenso protagonista. Lo dico sinceramente: pensavo che dopo l’infortunio non sarebbe tornato l’Amauri di una volta. Sono felice di avere sbagliato. Per me è ancora più forte di prima. Purtroppo a giugno andrà via (Milan? Juventus?) ma è giusto così. Merita la Champions e speriamo soltanto che ce lo paghino quanto vale.

    8 – Corini. E qui lo so che molti storceranno la bocca. Ricordo soltanto che nella stagione 2006-2007 è stato il capocannoniere rosanero e che, alla sua veneranda età, gioca ancora con profitto in serie A. Anche se, purtroppo, con un’altra maglia. Secondo me un uomo come Eugenio non doveva andare via. Anzi, lo avrei visto perfettamente come direttore sportivo dei prossimi anni. Ma così va la vita.

    7 – Cavani. Perché un voto così alto? Intanto perché secondo me è bravissimo, e considerando che ha soltanto 21 anni può diventare potenzialmente un campione. Ma il 7 è per il gol alla Fiorentina, quello al volo che diede il pari ai rosa nella passata stagione. Il gol più bello che abbia mai visto. Fortunato, certo, ma ai confini della realtà.

    6 – Guidolin. Perché l’anno scorso, con tutti i “ma” e i “se” che è inutile ripetere, il Palermo ha migliorato tutti i suoi record. Miglior piazzamento in classifica, punti ottenuti, vittorie, vittorie esterne, media inglese, vittorie consecutive. Per tutto questo non bisognava cambiarlo. Poi lo hanno richiamato e sta facendo molto bene. Speriamo che duri.

    5 – Colantuono. Diciotto punti in 14 partite, sesto in classifica. Mancava il gioco ma i risultati non giustificavano l’esonero. Lo hanno cacciato e non è stato giusto. E’ bravo e simpatico. Buona fortuna.

    4 – Le conferenze stampa. Perché? Semplice. Perché si rischia di dire fesserie, del tipo “giocheremo solo per noi stessi e ce ne fregheremo dei tifosi”. Poi, certo, si chiede scusa. Ma la gente ricorda. Ragazzi miei, guadagnate un sacco di soldi. Fate i bravi e sciacquatevi la bocca quando parlate di persone che magari saltano un pasto pur di comprarsi il biglietto della partita.

    3 – Matusiak. Ve lo ricordate? Mah. Anche se il brutto voto non dovrebbe andare a lui ma a chi l’ha preso. E infatti, se avete un po’ di pazienza, arrivano pure quelli

    2 – Zamparini. Ok, massacratemi. Dico solo che l’anno scorso, nel momento peggiore del Palermo, ha fatto di tutto per destabilizzare l’ambiente insultando allenatore e giocatori. Poi ha cacciato Guidolin, ha dato la squadra a Gobbo e Pergolizzi, ha richiamato Guidolin, lo ha cacciato ancora prendendo Colantuono, poi ha cacciato Colantuono e si è ripreso Guidolin. Che vi devo dire: fosse manager di una multinazionale avrebbero cacciato lui. Siccome ci mette i soldi, ce lo teniamo stretto e diciamo: viva Zamparini. Ma darsi una calmata non sarebbe male.

    1 – Foschi. Ha iniziato dicendo “se usciremo dalla Coppa Uefa brinderò a champagne” e ha concluso chiacchierando amabilmente al telefono con Moggi prendendo per deficiente il suo datore di lavoro e dando giudizi poco lusinghieri su alcuni importanti colleghi (tipo Sagramola). Dice che non è reato. E infatti non lo è. Ma secondo me non si fa. Poi, per carità, mi posso sbagliare.

    0 – I ghiaccioli all’arancio. O meglio, zero al suo autore quando si incazza troppo per certi commenti che non riesce a capire. Proposito per l’anno nuovo: sarò più tollerante. Almeno ci provo. Abbracci a tutti.

    Ghiaccioli...online!
  • 21 commenti a “Le pagelle di Natale”

    1. 10 e lode a que ragazzi che stanno in basso vicino la gradinata che ancora tentano di fare gli ULTRAS in modo serio,senza piegarsi ai poteri mafiosi della curva,e alla repressione attuata nei loro confronti dalle forze di polizia,10 e lode perchè non è facile portare avant un ideale quando devi rischiare l’incolumità fisica,10 e lode perchè non accettiamo favori e biglietti da nessuno,10 e lode perchè siamo FIERI DI NOI STESSI SERVI DI NESSUNO.
      Solo l’amoe per la maglia ed il nostro ideale.

    2. Io darei un 10+ a Biava. Zitto-zitto, quacchio-quacchio, c’è sempre…molti se lo scordano ma oggi in difesa ha dato sicurezza…ed è al Palermo dalla B…

    3. Bravo,Biava,parte sempre da panchinaro e zitto zitto rimane titolare inamovibile!!!
      Molti senatori in squadra dovrebbero prenderlo come esempio.

    4. Lucio, un ottimo giornalista come te non dovrebbe ribadire la stessa informazione errata, ZampaRE1° non ci mette i soldi, lo ha fatto, è vero, i primi due anni, ne ha tratto vantaggi indiretti non indifferenti, immagine-pub-etc, ha importanti e decisivi meriti nei successi attuali del Palermo da lui stesso prodotti, oggi il suo investimento iniziale vale il triplo, grazie agli incassi consentiti dalla passione irrazionale, assolutamente matta, dei tifosi. Il Palermo incassa ora 80 milioni, fino a prova contraria non escono dai conti bancari del RE MAURIZIO 1°. Guidolin? aveva illuso di esser cambiato, evoluto, le sue sostituzioni dimostrano l’opposto. La posizione in campo di Cavani è, peraltro, discutibile, talvolta viene persino ignorato dai compagni (secondo tempo oggi), ma sostituirlo con il giocatore(?) piu’ scarso mai visto a Palermo, il truccato diana, per difendere un vantaggio striminzito, dando in questo modo un vantaggio psicologico all’avversario, è la piu’ grossa bestemmia calcistica dell’anno, olt ad aver consentito il pareggio avversario.
      P.S. ieri un amico mi ha regalato il tuo libro che racconta di trimmutura e altre leggendarie buttane, dopo la lettura…

    5. Io cambierei il voto tra zampa e Foschi. Se parliamo di palermo il più dannuso è stato sicuramente il presidente. Inoltre il 10 a Fontana ci sta tutto. E’ stato davvero un portiere da grande squadra, altro che Dida…

    6. Per le motivazioni espresse il voto a Zamparini ci potrebbe pure stare. Infelice però il riferimento “fosse manager di una multinazionale ecc. ecc.”. Si dà il caso che l’attività di Zamparini, che costruisce centri commerciali dappertutto in Europa (e non solo) goda splendida salute. E allora ?
      Il balletto di allenatori è costume del calcio italiano. Spesso viene portata ad esempio la Roma che ha trovato stabilità con Spalletti. Ma due anni fà cambiò quattro (quattro) allenatori nel corso di una stagione. E lo stesso balletto successe alla Fiorentina, un’altra che viene portata ora ad esempio per stabilità.
      Dopodichè giusto il consiglio di “darsi una calmata”.

    7. E sul tormentone Guidolin: è un bravo allenatore, per carità, giusto ricordare i suoi meriti. Ma il girone di ritorno dell’anno scorso fu da incubo e anche nel calcio vale il detto mutuato dall’economia che “la moneta cattiva scaccia la buona”. E sulla partita di ieri, d’accordo che se Amauri segna il rigore non ne parliamo più, ma l’insistenza su Diana, inconsistente, e l’ingresso di Brienza a 1 minuto dalla fine (ricordate la farsa di Giacomazzi l’anno scorso ?) a quali logiche calcistiche fanno riferimento ?
      Buon Natale.

    8. Ghito, il giudizio è sul calcio non certo sulle altre attività economiche del presidente. Ci mancherebbe. E su Brienza, d’accordissimo. A quel punto era inutile farlo entrare… la frittata era fatta. Ma pazienza, non guastiamoci il Natale. Ah, nel voto alle conferenze stampa (4) era insito un 10 e lode al pubblico palermitano.

    9. d’accordo con Ghito, anzi, se ce ne fossero centinaia come Zamparini in Sicilia, in ogni ambito della vita sociale… il problema sono coloro che deformano la realtà dei fatti, il rapporto affettivo-economico tra Zamparini e i tifosi.
      Guidolin mi ricorda quegli amanti che tornano dopo liti, a volte piangendo, e promettono cambiamenti, dopo pochi giorni ricominciano a rompere le scatole, patetico! fa sostituzioni e scelte vittima del panico.

    10. Simplicio doveva essere sostituito prima…non ce la faceva più…comunque, in 4 partite con Guidolin 7 punti su 12…potevano essere 10 se solo il Palermo non avesse fatto Babbo Natale…

    11. Gigi, spero che il libro ti piaccia. Fammi sapere. E comunque va anche molto indietro nel tempo, anche se trimmutura, nicoletta e socie sono le più famose

    12. Lucio…intanto auguri di Buon Natale…
      Giovannino Tedesco : 8. I due goal fatti al Napoli e poi la sua serietà, sono da ricordare ed apprezzare.
      Almo Diana : 4. Non so cosa pensare : un grosso pacco o un giocatore finito?
      Francesco Guidolin: 6 1/2. Ieri ho visto, quelli che considero i suoi limiti : non riuscire a cambiare l’assetto della squadra in corsa.Però è anche vero che è l’allenatore che ha fatto meglio a Palermo.
      Rino Foschi : bò…? fai tu…
      Amauri : 9. Come diceva qualcuno ” non è da questi particolari che si giudica un giocatore…”,per un rigore sbagliato ha regalato tante gioie a noi tifosi…
      A proposito di libri, non ti ho mai detto quanto ho apprezzato “Prove tecniche di Trasmissione”. MI hai fatto tornare indietro nel tempo… amici che ora non vedo più, anni che solo adesso mi accorgo quanto siano trascorsi velocemente…
      Auguri di Buon Natale a tutti..,e sempre forza Palermo!!!

    13. non scandondiamoci dietr al :è l’allenatore che ha fatto meglio al palermo,auguriamoci invce che prima o poi arrivi qualcuno che c’e’ lo faccia scordare questo record senza senso.

      Con sta sostituzione CAVANI.dianabellicapelli na sta facennu a torroncino.

    14. ..bè..tuttosommato..ci può stare, però Corini è ex aequo con Biava.
      Auguri.

    15. Io eviterei i soliti “e ora massacratemi”…”e ora tutti a dirmi..etc..” ..”e ora prendetevela pure col sottoscritto”…e cose di questo genere. Se si è convinti delle proprie idee non c’è bisogno di mettere le mani un Km avanti. Basta che si ha il buon senso (e penso che lei lo abbia) di incamerare le critiche, anche a volte pesanti e non giustificabili..Ma si sa, certe gente non ragiona col cervello ma con qualche altra cosa..
      Ah, riprenda i Ghiaccioli su Repubblica..mi soffermavo molto volentieri su quella pagina!
      Buone feste

    16. 9 ad Amauri???
      Ragazzi ieri si mangiato il rigore e per giunta ridacchiava…ma vada via al….
      Ed ancora nonè l’amauri dello scorso anno(non vorrei che fosse stata una stagione culosa….)
      Il 9 vanno a biava e zaccardo,2 professionisti seri che fanno sempre bene in campo.
      Il 10 va a tutti i tifosi che appludono sempre la squadra,nella buona e cattiva sorte.
      Voto 0 agli arbitri di quest’anno…meglio l’era moggi….

    17. 0 – ai giornalisti di Palermo.

    18. Grazie ultras, sei sempre un tesoro. Come hai visto ti ho preceduto, lo 0 me lo era dato prima io. Contento?
      Grazie a wawe per i complimenti x il libro.
      Marco, si fa per ridere, mi sono sempre preso le mie responsabilità, ho difeso Guidolin quando tutto (e tutti) era contro di lui, le critiche non mi hanno mai spaventato, anzi.
      Mcluso, io Amauri a fine partita l’ho visto ed era distrutto per il rigore sbagliato. Se ora discutiamo pure lui, prendiamo baracca e burattini e ce ne andiamo a casa. Aveva segnato prima un gol bellissimo, è il trascinatore della squadra, ha sbagliato un rigore ed è diventato il traditore della patria?
      Biava merita un voto alto, avete ragione. Nove mi pare tanto, ma tra il 6,5 e il 7 ci sta tutto, secondo me

    19. I ghiaccioli li riprenderò quando (e se) tornerò a lavorare a Palermo. Quindi (forse) nella prossima stagione. E grazie a chi li rimpiange, mi fate davvero piacere.

    20. lucio luca voto 10

    21. grazie, esagerato… ma grazie… bastava la sufficienza

    Lascia un commento (policy dei commenti)