martedì 21 nov
  • Precari dello spettacolo, chiesto lo sgombero

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha chiesto al questore di far sgomberare il capannone Spazio Zero dei Cantieri culturali alla Zisa occupato da giovedì dal gruppo denominato Precari dello spettacolo.

    L’assessore alla Cultura Mario Milone (che aveva incontrato ieri mattina una delegazione) ha motivato la richiesta con la mancata richiesta dell’autorizzazione per usufruire di uno spazio dei Cantieri culturali e per il rischio per l’incolumità fisica degli occupanti, rifutando comunque l’occupazione non autorizzata di spazi pubblici e ponendo l’abbandono dei locali come condizione per il dialogo.

    Ieri pomeriggio gli occupanti si sono spostati nei locali dello Spazio Nuovo.

    Palermo
  • 16 commenti a “Precari dello spettacolo, chiesto lo sgombero”

    1. Il capitolato speciale d’appalto del PIANO STRATEGICO di Palermo:
      http://www.comune.palermo.it/Bandi_di_gara/bandi_2007/bando_571_capitolato.pdf

      La relazione scientifica del Piano Strategico:
      http://www.comune.palermo.it/Bandi_di_gara/bandi_2007/bando_571_allegato1.pdf

      Il cronoprogramma dei lavori del Piano Strategico:
      http://www.comune.palermo.it/Bandi_di_gara/bandi_2007/bando_571_allegato2.pdf

      Tra i 9 assi (chiamate VISION) del Piano c’è la :

      “La città della cultura”
      Le città più dinamiche nel panorama internazionale sono quelle che hanno fondato il loro sviluppo sulle politiche culturali: ricerche e sperimentazioni nazionali e internazionali mostrano che una città è più vitale se ha alti livelli di produzione e fruizione culturale, considerati come indicatori prioritari del nuovo “rinascimento urbano”. Obiettivo è quindi l’attivazione di filiere culturali particolarmente significative, quali le stagioni teatrali e musicali, i sistemi musei e le mostre, l’editoria, il sistema delle biblioteche e degli archivi, gli itinerari e gli eventi internazionali (soprattutto legati all’identità mediterranea), anche in un’ottica di creazione di “cluster culturali”.

      chiedete ufficialmente al comune di essere inseriti tra gli STAKEHOLDERS (cioè portatori di interessi ) della cultura e chiedete formalmente di essere invitati ai FORUM fisici che l’amministrazione comunale organizzerà nel corso del 2008.
      Presentatevi ai FORUM con CV e progettualità concreta pluriennale!!!
      Fate sempre comunicati stampa per ogni azione che svolgete !!!

      La fruizione dei fondi POR Sicilia 2007-2013 per la città di Palermo dipenderà molto dai partenariati pubblico-privati che si creereanno a Palermo.

      Questa è la dotazione finanziaria del POR 2007-2013 per la cultura e turismo:

      VALORIZZAZIONE IDENTITA’ CULTURALI E PAESAGGISTICHE E AZIONI PER MIGLIORARE LA ATTRATIVA TURISTICA:
      22,5% delle risorse (1.471 milioni di Euro) !

      e questo è un altro ASSE del POR 2007-2013 col quale si potrebbe anche lavorare:

      SVILUPPO IMPRENDITORIALE E COMPETITIVITA’ DEI SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI:
      13% delle risorse (oltre 850 milioni di Euro) !

      sul Piano Strategico di Palermo e sui fondi del POR 2007-2013 si giocheranno le sorti (non solo culturali) di questa città !!!!!

    2. AAA: consulenze a titolo gratuito offresi !!!

    3. Prendiamo il mio caso. Mettiamoci quindi nelle ipotesi peggiori. Cioè un ragazzo che a parte qualche spettacolo autorganizzato a proprie spese e un paio di corsi alle spalle non sa come muoversi in questa città. Impossibile prendere contatti con chi condivide la tua stessa passione: ognuno infatti cerca di farsi il fatto suo, o peggio ancora ha paura di collaborare con te perchè lui ha l’amico o il parente che già è nell’ambiente. Quindi ci trova a doversi accontentare di persone che lo fanno solo per gioco e quindi senza quella professionalità che garantisce sicuramente un risultato migliore. E sono persone che alla fine del lavoro non continuano dato che loro hanno altri progetti nella vita. E ogni volta trovare gente nuova è quasi impossibile. Finora ho dovuto bussare a decine di porte per ottenere uno spazio per le prove e per portare in scena il lavoro.
      Ovviamente non si parla di sponsor, o finanziamenti. Niente di niente.
      A 22 anni il CV è quello che è, e progettare a lungo termine è quasi impossibile dato che non sai se domani potrai ancora provare in quel posto.
      Io accetto la consulenza….anche se qui ci vuole un miracolo.

    4. a 22 anni hai la passione, hai le capacità, hai lo slancio, e credimi questi elementi sono le cose più importanti per costruire la propria carriera professionale. Poi c’è da studiare per apprendere i rapporti con le istituzioni, per individuare i canali di finanziamento pubblici… C’è tanto lavoro da fare a palermo ma tutto dipende dai cittadini, dalla loro voglia di rendersi protagonisti della vita culturale e civica della città! Ed essere uniti è un vantaggio…

    5. sostegno a favore della cultura
      tutti ne siamo responsabili,artisti e non
      questa sera tutti ai cantieri a fare sentire la nostra voce insieme a quella dei precaridellospettacolo
      tenete duro siamo con voi

    6. Grazie strategia
      Prezioso e continuiamo…

    7. La voglia sicuramente c’è. Per i rapporti con le istituzioni ahimè non esistono manuali su cui studiare…! L’importanti è non abbattersi!!
      Resto disponibile per eventuali confronti o iniziative!!!

    8. io sono uno dei musicisti che ha aiutato. ma ho i miei dubbi riguardo il fatto che ci aiutino. ci vorrebbe una squadra di tecnici per aiutarci.
      bjm

    9. @strategia: ci saranno dei forum? a cui recarsi con cv e proposte alle mano? e non finiranno nei soliti cassetti? alla faccia di chi viene chiamato sempre anche quando per organizzare un festival sulla musica barocca (Grandi eventi 2005) si fa lavorare chi dirige “gospels”? scusa… comincio a ridere adesso.

    10. Scusate… ma la news su Balarm è improvvisamente sparita…. ne sapete qualcosa?

    11. C’è i chianciri….!!!
      No a parte il babbio! Come funzionerà? Si sanno date? Modalità di partecipazione?
      Come può uno sconosciuto presentarsi? Un’associazione culturale, una compagnia teatrale, o un nome della Città non avrà problemi a presentarsi. Ma noi? Penso che anche dal punto di vista legale ci siano problemi.
      A questo punto perchè non organizzarci? Seriamente!!

    12. Paolo potresti chiedere a Balarm. 😉

    13. Già, tutto molto interessante. Spero che lo spazio finisca comunque nelle mani di professionisti. Si è parlato di tutto tranne che di livello artistico. E secondo me uno spazio del genere va affidato a professionisti, artisti di indubbio merito. Non solo a precari di buona volontà. I precari sono veramente degli artisti riconosciuti? Vorremmo saperne di più sull’argomento. Mi è sembrato di capire, caro bjm, che lo spazio non sia destinato anche alla musica, solo al teatro di recitazione, i precari sono compagnie teatrali e attori. La tua fatica forse è stata inutile, ma spero di no. E speriamo che non si cimentino gli attori stessi ad organizzare anche eventi musicali. Qualcuno lo ha fatto, ha fatto finta di saperne anche di musica. Risultato scadente. Cosa vorresti farne tu dello spazio?

    14. Non penso che i musicisti in questa città se la passino meglio degli attori o delle compagnie teatrali, o di qualsiasi altro artista. Non bisogna dividersi. Dobbiamo capire come si svolgerà il tutto. Perchè, lo ripeto, se io mi presento al comune in qualità di STAKEHOLDER quelli mi ridono in faccia. Non so se riesco a far capire qual’è la mia perplessità. Servirebbe una guida MOLTO PRATICA, una sorta di libretto di istruzioni dove tutto (o quasi) venga spiegato con parole semplici. Solo io mi trovo in questa situazione qua dentro? 🙁

    15. Ecco: proprio pochi minuti fa ulteriore bidone da parte di gente che si presta a fare delle prove e poi non si presenta. Ma dico io che si dichiarano disponibili allora? Capiscono che non fa per loro? Ma avvisare almeno!!
      Basta!! Ma dico io, tutti a me devono capitare i farfalloni?
      A questo punto solo Rosalìo mi puo salvare:
      A.A.A attori cercasi/attore offresi per nuovi progetti. Si garantisce la massima serietà e puntualità.
      Per qualsiasi contatto: uscacciu@libero.it

    16. Salve, volevo chiedere:
      se qualcuno ha un contatto dei precari dello spettacolo, può darmelo a questa e mail “potente70@hotmail.com” ?
      Grazie,
      purtroppo il sito forse ha problemi, cmq sia non me lo apre.

      Saluti

    Lascia un commento (policy dei commenti)