sabato 18 nov
  • Mozione al Consiglio: stop alle auto blu

    Una mozione presentata dai consiglieri comunali di Alleanza Nazionale e votata anche da Movimento per l’Autonomia, Udc e dal centrosinistra stabilisce che entro 20 giorni il sindaco e gli assessori di Palermo e i dirigenti delle società partecipate non potranno più utilizzare le auto istituzionali. Il risparmio mensile è stimato in oltre 40 mila euro.

    Palermo
  • 23 commenti a “Mozione al Consiglio: stop alle auto blu”

    1. Mi pare una cosa ridicola.
      Anche perchè secondo me è giusto che sindaco ed assessori, nello svolgimento della propria attività istituzionale (e solo per questo…), abbiano a disposizione un’auto di servizio.
      Magari si potrebbe pensare di ottimizzare il servizio, cioè condividere mezzo e relativi autisti, quando possibile, tra più assessori.
      Quelle che andrebbero assolutamente eliminate invece sono le auto blu per i dirigenti dei vari servizi comunali: lì davvero non se ne riesce a comprendere l’utilità, dato che quasi sempre servono soltanto a trasportarli lungo il tragitto casa-ufficio e viceversa.
      Confido comunque nell’effetto a cascata.
      Avete idea di quante auto blu della Regione e della Province si potrebbero in questo modo eliminare?

    2. Quoto Fabrix l’auto blu per sindaco e assessori non mi sembra uno scandalo, anzi mi sembra giustificata (se la si usa per motivi istituzionali o per FONDATI motivi di sicurezza) quello che è scandaloso sono le auto blu per dirigenti e collaboratori

    3. Per motivi strettamente istituzionali, può essere giustificato utilizzare un auto pagata con i soldi dei contribuenti(anche se, come è facile immaginare, viene utilizzata anche per personalissimi motivi). Tuttavia, dare un segnale nella direzione del “tirare la cinghia” utilizzando proprie risorse non mi sembra uno scandalo, anzi…daltronde, con i compensi che percepiscono, se lo possono anche permettere….

    4. il fatto è che esistono le autoblu perchè esistono gli autisti e non il contrario.
      la logica è proprio questa.

      estremizzando ma neanche tanto… esiste la munnizza perchè ci siano gli spazzini!

      tristezza.

    5. uhm, salverei solo il sindaco per una mera questione di “facciata” (nel suo caso si uò proprio dire) gli altri prendessero pure i mezzi pubblici così finalmente ci si rende un po’ conto della “vita vissuta” dai cittadini.

    6. …e poi con 40.000 euro risparmiati si può dare l’acconto per l’albero di Natale del prossimo anno 🙂

    7. Perchè non fornire a sindaco e assessore con delega alla viabilità, anzichè l’auto blu, un abbonamento amat gratis così da sperimentare la frequenza, i percorsi, le condizioni igieniche, ed i tempi di percorrenza dei bus, che fanno di palermo una metropoli da terzo mondo.

    8. Io li manderei a piedi, ad aspettar el’ autobus come tutti gli altri, che si rendessero conto cosa vuol dire targhe alterne e mezzi pubblici che non funzionano!
      E con quello che vengono pagatim possono straperemettersi di prender ele loro auto di lusso che se non sono di colore blu, sono lussuose quanto e forse di più di quelli istituzionali!
      Per me è più che giusto!

    9. Finalmente qualcosa di ragionevole!
      Era ora! In tutti gli altri paesi europei è cosi, tranne che in Italia…uno dei tanti sprechi….

    10. Questo sindaco non mi sta simpatico.
      Ma apprezzo enormemente l’inutile sacrificio che lui e la giunta compiono solo per dare il buon esempio a quelle mezze calzette che delle auto blu ne abusano solo per allatariarisi.
      Io le auto blu le darei pure a chiunque, se solo fossi sicuro che venissero usate coscienziosamente. Che tristezza quando dei cittadini comunque in qualche modo eletti dal popolo devo cosi’ pubblicamente sbandierare alla cittadinanza di essere scorretti e di non meritare la fiducia, ma che bisogna andare avanti lo stesso.

    11. io mi immagino la scena:
      cammarata accanto a me alla fermata dell’autoobus che si lamenta del ritardo, io lo uardo e gli dico
      PALERMO?? LA CITTA’ PIU’ COOL D’ ITALIA!!!!
      ahahahah

    12. @pollon: stai sognando, non la tolgono nè a Cammarata nè a Vizzini in quanto sotto scorta, e sinceramente mi pare pure giusto..

    13. lo so lo so però era bello immaginare questa scena no????:-)

    14. Proviamo a ragionare?
      Di getto mi verrebbe da dire: Buono, accussì sti manciatari s’insignano!!!
      Poi parte un filo di razionalità.
      Vi parlo sempre da “insider”. Oggi gli unici che hanno le auto blu full-time al Comune di Palermo sono gli Assessori, il Sindaco ed i Presidenti del Consiglio Comunale e delle Circoscrizioni (sui Consigli Circoscrizionali anticipo che sono per dare loro poteri o scioglierli quindi figuriamoci dargli le macchine). I Presidenti delle Municipalizzate le hanno dalle aziende e quindi una risoluzione del Consiglio se la sbattono perchè da loro comanda il C.D.A.
      Per il resto invece, se utilizzate per motivi di servizio, le auto blu sono assolutamente utili e necessarie. Gli impegni di gente che gestisce interi settori della vita di una città come Palermo necessitano di avere corsie dedicate e mezzi con cui fare velocemente una serie di attività istituzionali.
      Il percorso virtuoso sarebbe invece il passaggio dalle auto di “rappresentanza” alle auto di servizio. Sostituire cioè pochi mezzi costosi con molte piccoli automezzi utili non solo ad Assessori e politici ma all’inetra macchina Comunale e quindi alla collettività. Vi assicuro che oggi i dirigenti (salvo rarissime eccezioni) camminano con lo scooter e quando hanno recapiti urgenti incontri dell’ultimo minuto da fare (spessissimo vista la logica emergenziale e last-minute con cui si muove la macchina comunale) debbono esibirsi in salti mortali con i propri auto-mezzi o chiedendo una cortesia al loro assessore.
      Dite che possono usare il loro mezzo? Chiedete al dipendente di un’azienda privata di utilizzare la propria vettura per fare le consegne. Una volta vi fa la cortesia, la seconda pure, alla terza vi manda a quel paese chiedendovi almeno il rimborso delle spese o un mezzo aziendale. Come credete che viaggino i cartacei per Palermo? Col piccione o pensate che potete consegnare materiali e documenti fidando su un Comunale e l’AMAT? E poi quando credete che torna più a lavorare un dipendente uscito a piedi? Ragazzi, le auto servono.
      E poi: cosa credete che si farà fare agli autisti, visto che avendo quella mansione non gliela cambierete nemmeno morti ammazzati? In ultimo vi do una notizia: Le auto sono in leasing. Se da domani le togli a chi le utilizza continuiamo a pagarle almeno sino a scadenza(credo manchino 12 mesi).Le teniamo ferme pagando bollo e assicurazione?
      La razionalizzazione sarebbe una cosa santa e dovuta ma scambiare per strumento efficace la demagogia rischia solo di provocare danni o, nella “migliore” delle ipotesi, di non cambiare niente.

      Atreju

    15. Niente auto blu???
      Non ci posso credere…
      Io la trovo un’idea giusta,dato che cmq le auto vengono usate per tutto tranne che per motivi lavorativi…!!!
      Come qundo senti passare queste belle auto a sirene spiegate solo perchè magari sono in ritardo per andare al teatro…(visto con i miei occhi)!!!

    16. demagogia e ignoranza…..le AUTO BLU sono indispensabili per le funzioni istituzionali. ma è vero che vi è un ABUSO sproporzionato. al che mi dico “perchè non ce nessuno che li controlla” ?

    17. Mozione auto blu “ridicoli” da ricordare ai firmatari della mozione che Palermo è fra le città più grandi d ‘Italia e gli asssessori in carica per spostarsi nelle loro funzioni istituzionali hanno per forza bisogno dell’auto e autista;poi prima di fare una mozione i cons.MPA debbono almeno non far usare l’auto ai loro assessori comunali provinciali regionali.diminuitevi gettone presenza al comune che sapete tutti che è troppo.

    18. mcluso: le auto che dici tu non sono nè regionali nè comunali nè provinciali ma quelle delle scorte che con la delibera in questione non c’entrano nulla. Solo per la precisione. L’utilizzo di dette sirene è a discrezione delle Forze dell’Ordine che scortano l’obiettivo, se qualcuno le mette a richiesta del VIP di turno per portarlo al Ristorante (capita) ne dovrebbe rispondere. Così come dovrebbero rispondere coloro cheusano le auto di Servizio per fini privati (es. Compere, Feste, Amichette, ecc.).
      Atreju

      P.S. Vincenzo, il controllo è molto difficile, il problema vero è che queste persone sono elette da noi (gl assessori non lo sono ma spesso è gente che ha un cursus politico con elezioni in varie istituzioni locali e non) se abbiamo votato classe dirigente che non ha il senso dello stato e del servizio con chi te la vuoi prendere? Per una volta ha ragione Prodi: non credo che i cittadini siano meglio di coloro che eleggono. O meglio: i politici sono lo specchio della società che rappresentano. Purtroppo.

    19. auto blu come elicotteri blu.

    20. Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
      di gente infame, che non sa cos’è il pudore,
      si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
      e tutto gli appartiene.
      Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
      Questo paese è devastato dal dolore…
      ma non vi danno un po’ di dispiacere
      quei corpi in terra senza più calore?
      Non cambierà, non cambierà
      no cambierà, forse cambierà.
      Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
      Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
      Me ne vergogno un poco, e mi fa male
      vedere un uomo come un animale.
      Non cambierà, non cambierà
      sì che cambierà, vedrai che cambierà.
      Voglio sperare che il mondo torni a quote più normali
      che possa contemplare il cielo e i fiori,
      che non si parli più di dittature
      se avremo ancora un po’ da vivere…
      La primavera intanto tarda ad arrivare.

      Franco Battiato

    21. ok atrju,grazie per il chiarimento,ma concorderai che kmq sia i nostri “eletti” abusano del mezzo di trasporto privilegiato…
      Io non dico di abolire,ma che quanto meno rispetttino le regole…alla fine sono cittadini come tutti noi!!!

    22. Confermo e quoto mcluso.
      Le regole andrebbero rispettate.
      Chi abusa delle rissore, e quindi non solo degli automezzi, della P.A. dovrebbe risponderne.
      Atreju

    23. sono daccordo solo per il sindaco,
      gli altri esclusivamente abbonamento AMAT
      devono vivere le nostre esperienze !!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)