domenica 19 nov
  • “I costi dell’illegalità” allo Steri

    Oggi (dalle 15:30) e domani (dalle 9:15) la Fondazione Rocco Chinnici organizza a palazzo Steri (piazza Marina, 61) il seminario I costi dell’illegalità per presentare i risultati dell’omonima ricerca che ha analizzato i costi direttamente imposti all’economia siciliana dal sistema dell’estorsione, quantificati in modo rigoroso, muovendo dai dati obiettivi offerti dalle indagini giudiziarie, e anche i costi indiretti che consistono nella distorsione della concorrenza e nella minor crescita delle imprese.

    Oggi dopo i saluti Giovanni Chinnici (coordinato del comitato di studi) e Antonio La Spina (ordinario di Sociologia presso l’Università degli Studi di Palermo presenteranno i risultati della ricerca. A seguire una tavola rotonda su I costi dell’illegalità, i vantaggi della legalità moderata da Corradino Mineo (direttore di Rainews24) con Giuseppe Caruso (questore di Palermo), Mario Centorrino (Ordinario di Politica Economica all’Università degli Studi di Messina), Ivanhoe Lo Bello (presidente della Confindustria Sicilia, Francesco Messineo (Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo), Vincenzo Militello (direttore del Dipartimento di Scienze Penalistiche e Criminologiche dell’Università degli Studi di Palermo) e Vincenzo Siniscalchi (componente del Consiglio Superiore della Magistratura). Seguiranno interventi di Massimo Russo (vice capo del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria del Ministero della Giustizia, Ettore Artioli (Confindustria), Alessandro Pajno (sottosegretario Ministero dell’Interno) e Francesco Forgione (presidente della Commissione Parlamentare Antimafia).

    Domani mattina dopo i saluti si terranno le relazioni introduttive sulle proposte della ricerca (con Massimo Plescia – Confindustria Palermo e Guido Lo Forte – procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Palermo). Seguirà una tavola rotonda sul Sviluppo economico come strumento di lotta alla criminalità organizzata (interverranno, tra gli altri, il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso e il direttore della Direzione Investigativa Antimafia Ernesto Savona). Concluderà il presidente del Senato Franco Marini.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)