mercoledì 22 nov
  • Chi fa la festa a Totò?

    L’emiro Totò mi parse come quello che, finito sotto il cavallo, ci dice a tutti: miii, menomale, potevo finire sotto la carrozza. E festeggia. Mio cugino Eugenio, mentre Totò sparteva cannoli a tutti, mi diceva “Giafar, forse lui fa festa perché pensa che al peggio non c’è fine”. Può essere ma secondo mè l’emiro Totò è finito sotto la carrozza proprio. Solo che non è come pensano tutti. Cioè: la carrozza non sono i giudici ma gli amici suoi. Allora io penso che mentre i giudici decidevano come se lo dovevano sollevare, si cucinavano pranzi in tante cucine. Per fare la festa all’Emiro Totò mentre lui se la faceva da solo. Ma non era la stessa festa.
    Nella cucina dell’Udc prepararono tre possibilità: 1) – Pane e cipolla; 2) – Cannoli e vino dolce; 3) – Antipasto di lausta, sarde a beccafico, lasagne cacate, un chilometro di sasizza, buccellati e cassata. Visto come uscì il discorso, poi hanno scelto il n.2.
    Nella cucina dell’Emiro Gianfranco, più che altro, cucinavano polpette che sono buone per tutte le occasioni: dipende che cosa ci mentii di dentro. Se Totò attummuliava completo, ce li mandavano belle condite a uso consolato così la sentenza definitiva la scrivevano loro prima della Cassazione. Se Totò attummuliava menzo e menzo, le polpette servivano per farlo attummuliare completo. Se Totò non attummuliava proprio, le polpette ce li mandavano ai giudici.
    Nella cucina di Alleanza Nazionale arrivò uno coi tortellini Fini e l’assicutarono. I più picciotti prepararono penne all’arrabbiata e ci scrissero un bello cartello che diceva: Menomale, Totò non è mafioso, è solo un dolinguente. Ma non erano tutti d’accordo e cercavano di capire mentre c’erano un sacco di telefonate con la cucina di Gianfranco: senti Presidente, non è che hai un poco di sale? Qualche peperoncino? Qualche presidenza della provincia? Così capiamo che cosa dobbiamo cucinare.
    Nella cucina del centro sinistra c’era il solito casino e ognuno cucinava una cosa per conto suo. L’emiro Tripi riempiva cannoli. “menomale che hanno detto che non è mafioso. Ora si metta a lavorare”. Ma ci arrivò subito una gran cazziata dell’emiro Catania (“Compagno non hai capito un beneamato”), che si mise a cogghiri firme per dirci a Totò che se ne doveva andare di premura. Quelli del pd munnavanmo cipudda e chiancevano ma, causa la cipudda, non si sa se per il prio o per la preoccupazione che al peggio non c’è fine e che se se ne va Totò poi si devono vasare con Gianfranco. Che non è il stesso. Menomale che di Roma arrivò il pizzino dell’Emiro Walter e così pure quelli del Pd si misero a cucinare lesti lesti per impiattare la domanda di dimissioni. E cantavano: O bello ciao, bello ciao, bello ciao, ciao ciao!
    Nella cucina di Cosa nostra, quando arrivò la sentenza, erano tutti siddiati come succede quando, tanto per dire, si perde un amico. Ma gli emiri più importanti ci spiegarono a tutti che Totò non era stato amico di tutti ma solo di alcuni. Insomma non era amico di tutto il condominio ma solo di uno del terzo piano, uno del quinti e uno dell’attico. Così uno disse al cuoco: c’a po’ calari.
    Nella cucina dei siciliani, non hanno avuto dubbi: misero in tavola mezzo chilo di pezzame, un poco di uova dure, tre mafalde e una bottiglia di passito pensando che alla fine del mese, come ogni mese, dovranno rinunciare al passito, alle uova e a cento grammi di pezzame. Alla fine addumaro la telemusione per vedersi il tg. E ‘u manciari ci fici acitu.

    Il taccuino di Giafar
  • 34 commenti a “Chi fa la festa a Totò?”

    1. Grande Billi. Un maestro

    2. grande!! 😀

    3. Oh Ragazzi, tutti a casa mia sfesteggio la mia condanna all’egastolo ma non per favoreg. mafioso (per fortuna) saranno offerti cannoli pizza e fichi…
      Sembra una di quelle storielle che trovate dietro la Settimana Enigmistica…invece è tutto vero… 🙂
      Non sono comunista.

    4. Quadro lucidissimo della situazione! 🙂

    5. Mizzica! 😉

    6. forza Billi! mi auguro che l’emiro totò, contento, vari queste leggi: 1) legalizzazione del pizzo; 2)abolizione Legge Urbanistica x la costruzione di tanti belli alberghi sulle coste; 3)rimpasto di governo regionale: ai Lavori Pubblici ing. Riina, all’Economia prof. Lo Piccolo, Sanità dott.Provenzano, si accettano proposte per gli altri assessorati; 4) ovviamente ai predetti l’attuale condanna verrà commutata in “interdizione dai pubblici uffici”; 5) targhe alterne: giorni dispari auto-blu, giorni pari pullmann autolinee cucù. Qualche altra cosetta ci sarebbe…

    7. si va be’, ma comu finisci sta pupiata seconnu tia?
      dillo subito, se no nun pozzu iri a manciari nienti !

    8. Finisce che magari l’emiro Totò ammogghia a atta e si mette di lato. Ma con tutti i suoi mila e mila voti. Che sono Cosa sua. E quando si partono di nuovo per le votazioni e ci vanno a tuppuliare lui ci risponde: A proposito di Giustizia, manco san Giusto era giusto: ci mancava un ghiritu”. E ci fa vedere quale. Così ci spiegai a mio cugino Eugenio che qua tutto può succedere. E nel tutto, purtroppamente, c’è pure il niente. Che è quello che succederà. Arivederci, mi vado a mangiare un cannolo. Ma accattato cu i me piccioli.

    9. Eh, eh eh, l’emiro Billi rimane sempre il n. 1!

    10. Semplicemente Billy !!!

    11. Sorrisi amari ma onore al merito. Grande Billitteri 🙂

    12. Caro rosalio
      ti seguo sempre con passione, ma non posso fare a meno di commenatare l’iniziativa “chiediamo i danni alla mafia”. Chi propone la petizione dimostra ignoranza e superficialità e forse solo voglia di comparire. Il perchè è seplice: ci sono leggi dello Stato che prevedono il risarcimento dei danni procurati dalla mafia in sede processuale (Vedi Aiello condannato a risarcire il comune Bagheria) e c’è pure quella che prevede la confisca dei beni. Allora, se qualcuno ha voglia di farsi pubblicità, consigliamo di informarsi o magari di occuparsi di cose più serie e concrete.

    13. bravo ienapensante

    14. eh sì, ci sono circa 8000 (ottomila) persone in cerca di pubblicità…., ma smettiamola!

    15. DELLA SERIE :VONNU CARIRI SEMPRI AGGRITTA!!!!!!!

    16. http://www.petitiononline.com/d1i2m3i4/petition.html

      una petizione on line per chiedere a Cuffaro di dimettersi.
      Finora hanno firmato 1360.

    17. non ho capito?? ha favorito tre persone mafiose e in rapporti con la mafia, però lui non lo sapeva, e sicoome erano singoli e non organizzati, è favoreggiamento semplice?? se lui lo sapeva e quelli erano organizzati era favoreggiamento aggravato!!?? mahh… perciò se favoriva provenzano e lo piccolo in quanto singoli non glielo davano lo stesso sto favoreggiamento agggravato??? Bohh macchè non saranno un pò trroppo come quell’avvocaticchio del Manzoni in quel chiummone dei Promessi spoosi questi giudici??? come che si chiamava quello…?? AZZECCAGARBUGLI???

    18. @ienapensante: 1)non è questo il post esatto dove scrivere questo.c’è un post per i danni alla mafia.
      2) bhè accusare un blog di publicita’ per aver istituito una petizione per chiedere i danni alla mafia è proprio assurdo.
      e’ un modo per farci sentire,per fare vedere che il popolo palermitano è estraneo a tutto questo!!!

    19. bravo!!
      realista e triste il finale
      ecco perchè nn mageremo i cannoli…perchè ci fanno ac ito

    20. Bravissimo Bill..hem Giafar, come sempre la tua cultura araba ha saputo leggere e spiegarci l’andamento delle cose, avercene come tè.
      saluti e ” esequie” a tuo cugino Eugenio.

    21. penso che in tutte le cucine dei deputati della regione siciliana, di tutti i coloti politici, che non hanno raggiunto i due anni e mezzo di mandato in questo minuto per la mancata dimissione dell’Amatissimo governatore si stanno mangiando un tacchino ripieno con patatine dolci accompagnato da un bel rosso d’annata.
      se ci fossero dei deputati seri si dovrebbero dimettere tutti in massa. scusate stavo sognado dopo il tacchino.

    22. ienapensante, forse hai pensato troppo in fretta, informandoti un pò di più scoprirai che tutto ciò che viene proposto nella petizione è qualcosa che già esiste ma che non viene attuato, almeno non a dovere.
      L’innovazione proposta nella petizione infatti è l’ “obbligatorietà” da parte della Regione Siciliana di costituirsi parte civile nei processi di mafia, cosa finora mai successa, vedi appunto il caso Aiello da te stesso/a citato in cui si è costituito il Comune di Bagheria.
      Innovazione che riteniamo (quasi 8000 persone) di grande rilevanza.
      Allora, prima di emettere sentenze e fare supposizioni azzardate che rischiano di risultare errate o peggio offensive, consigliamo una più attenta lettura e comprensione dell’iniziativa.
      E’ altresì possibile esprimere la propria opinione, il proprio dissenso e le proprie critiche/contestazioni in maniera meno arrogante e sicuramente più costruttiva ed efficace, utile a tutti coloro che hanno a cuore le tematiche trattate.
      Grazie
      Mi scuso con Rosalio, non era il posto adatto per parlarne, lo so. =D

    23. Che però, prima di dimetersi definitivamente, deponga sulla tavolata le chiavi magiche dei serbatoi dell’acqua..

    24. Se un giorno leggeremo questo post in un giornale, un editoriale scritto così, paro paro, vorrà dire che saremo in un paese civile. Fino a quel giorno ci terremo un presidente condannato a 5 anni di galera e il pezzame continuerà a farci acito. Grande Billi, sei un grande maestro.

    25. Grande Emiro Billi!
      ma come funzionia ‘sta nazione..?!?!
      uno prende 5 anni e rimane tranquillo “aggritta”
      uno ruba un pezzo di pane per fame e passa i guai…

    26. Salve a tutti!
      Prima di tutto vorrei rispondere ad alcune affermazioni che sono state scritte in questo blog.
      Perchè non vi siete accaniti con il Presidente Cuffaro prima della sentenza, ovvero quando aveva anticipato che si sarebbe dimesso soltanto nel caso in cui fosse condannato per favoreggiamento aggravato alla mafia?
      Sembra che molti oggi si stiano risvegliando e portino avanti una battaglia nei confronti di un uomo che ha governato ed a cui è stata rinnovata la fiducia alle ultime elezioni regionali.
      Perchè tanto accanimento?Tutti i problemi sono riconducibili a Cuffaro?Non credo, anche perchè ha governato la Sicilia nel migliore dei modi , dando a moltissime persone la possibilità di conoscerlo e di apprezzare le sue qualità di politico e di uomo.Vi ricordo che il Presidente Cuffaro ha rifiutato per ben due volte l’immunità parlamentare ed è rimasto a testa alta aspettando la sentenza con grande rispetto e non cercando scappatoie facili.Totò Cuffaro ha dimostrato di non essere colluso con la mafia e nei successivi gradi di giudizio risulterà innocente.
      Un’ultima cosa: Il Presidente non ha fatto nessun festeggiamento con cannoli o dolci vari, come non è stata fatta alcuna veglia di preghiera prima della sentenza che lo riguardava. Chi vuole strumentalizzare queste vicende cercando di cambiare la realtà dei fatti, ritengo che sia poco serio e privo di contenuti.

      Presidente Cuffaro continui a governare la Sicilia!

    27. clap clpa clpa bravp franco,su ora a nanna,che doman forse lavori,grazi al tuo presidente

    28. “ha governato la Sicilia nel migliore dei modi”…onestamente s’iddu e’ mafiusu un mi nni futti nianti…ma dire una tale min*hiata ci vuoli ficatu…
      Arripigghiativi…

    29. Picaro complimenti per il modo in cui rispetti le opinioni altrui!
      A diffidato vorrei dire che forse tanti lavorano adesso in sicilia grazie al nostro presidente che ha creato migliaia di posti di lavoro, riducento notevolmente il problema della disoccupazione.

    30. @Laila, è ironico vero?

    31. @franco
      “Perchè non vi siete accaniti con il Presidente Cuffaro prima della sentenza, ovvero quando aveva anticipato che si sarebbe dimesso soltanto nel caso in cui fosse condannato per favoreggiamento aggravato alla mafia?”
      già da quel famoso 61 a 0 si sentiva puzza di marcio.
      quel cappotto elettorale secondo me mal si addiceva ad una democrazia. da allora ho tenuto occhi aperti ed orecchie tese, e di cose che non marciavano per il giusto verso se ne intuivano parecchie.
      sarà che ho il naso da cane?
      il senso delle risposte erano:futtitìnni!!

    32. @Franco, documentiamoci prima di scrivere… http://palermo.repubblica.it/dettaglio/Veglie-in-chiesa-per-lassoluzione-di-Cuffaro/1415370 http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=235464
      questi sono solo due degli innumerevoli link che si trovano in rete: foto dei presidente sorridente che offre il vassoio coi cannoli, e articoli recasnti i luoghi e gli orari delle funzioni religiose con veglia. Eccheccavolo…

    33. ragazzi altro che munnezza(come dicono i napoletani) in questa sicilia sento puzza di letame umano.il nostro cuffi ,scriveva nella sua campagna politica”il presidente che ama la sicilia e i siciliani”io mi veergogno di essee rappresentato da cuffi ,loro amano solo la bella poltrona da cui dirigono il mondo ,uno che ha la condanna a 5 anni non può rappesentare nel mondo degli onesto cittadino come tutti noi .che vada a casa a mangiare un pò di verdura che i cannoli gli fanno venire err diabete ,che gli abbiamo comprato noi con le nostre tasse.

    34. emiro Giafar, da troppo tempo non ci illumini con le tue perle di saggezza… torna, ‘sto sito aspietta a tte!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)