venerdì 18 ago
  • “Why Not Party” e la delegazione palermitana a Milano

    A Milano c’è una nutrita comunità di palermitani thirty something. Alcuni sono ancora studenti, altri stagisti, altri “masterini” (termine che odio…ma meglio che masterizzandi o “masterizzati”? :P). Alcuni lavorano nel management delle imprese e generano idee. Un po’ mi spiace che la Sicilia non offra loro l’opportunità di restare, ma d’altra parte sono fiero dei loro progetti e delle loro creazioni che spesso ho conosciuto proprio grazie a Rosalio.

    Cris Nulli e Giorgio Ferrari
    (foto tratta da diedlastnight)

    Una bella parte di questi palermitani, workaholic e festaioli, si sono ritrovati qualche giorno fa in un loft nell’ex fabbrica di Richard Ginori a festeggiare con Cris Nulli (figlio del Franco di Opinion leader) e due suoi (ex) colleghi di MTV Italia. Insieme a loro c’erano molti altri che lavorano nei media, nel marketing (Coca-Cola, Red Bull, Pampero, Biscaldi, Peugeot, McDonald’s, Vivendi, Expedia, Electronic Arts, Rcs), nella pubblicità e con la creatività in genere.

    “Why Not Party”

    La festa si chiamava Why Not Party e veniva fornito un codice colore: porpora (un capo doveva essere di questo colore).

    Tra i palermitani c’erano una ricca delegazione di Micciché (Laura, Gerlando, Giorgia e Gabriele), Rosamaria Coniglio, Mariantonietta Randazzo, Daniele Indovina ecc.

    Foto su diedlastnight.com.
    Foto su crisnul’s photos.

    In bocca al lupo a Cris che da oggi passa a Virgin Radio!

    Palermo
  • 81 commenti a ““Why Not Party” e la delegazione palermitana a Milano”

    1. … e mio cugino ha vinto un concorso a La Spezia come usciere e ha organizzato una pizziata da pizzapazza con Tony, Tania, Franco, Lucia, Patrizia e Carmelo detto Melo.

    2. ……anke io fino a 8 anni fa organizzavo nel mio fantastico loft delle feste cool con una folta schiera di palermitani festaioli, del marketing o no,
      c’erano anke Laura e Antonio !!!
      Ma non ho mai ricevuto un premio per quello !!

    3. Non c’entra niente ma…il banner di Rosalio, a quest’ora del mattino, segna ancora un cielo notturno con tanto di luna e nuvolette sparse.
      Non sapevo dove segnalare questa notizia importante e questo mi è sembrato il luogo più adatto! 😉

    4. Ah, mi sento meglio.
      Ora, dopo questa confortante notizia, potrò senz’altro affrontare meglio la mia giornata.

    5. ….mi verrebbe da dire ( e lo dico)” sti cazziiiii???”

    6. Sabato faccio una festa milanese a casa mia, zona Piazza Piemonte. Mandatemi una mail dove indicate quanti siete e cosa portate da bere. Riceverete l’indirizzo preciso.
      Nb. non si accettano comitive di soli maschi.

    7. Isola…sono d’accordo…e aggiungerei: “e quindi?????”…

    8. A dimenticavo….
      tuberus@gmail.com

    9. la smettiamo di scrivere come dei deficienti anglofoni

    10. Ciao Maria Luisa, potevi usare l’e-mail perché qui siamo off-topic. C’è un problema con la testata che Serverstudio sta risolvendo…

    11. @tuberus

      wow …vengo anch’io
      Ma dove è piazza Piemonte ?
      A Milano ?

    12. @tuberus
      wow …vengo anch’io
      Ma dove è piazza Piemonte ?
      A Milano ?

    13. A dire il vero aspettavo con ansia la pioggia di male parole che i commentatori di Rosalio riservano a questo tipo di post. Qualcuno potrebbe pensare che si tratta della proverbiale inimicizia nei confronti della felicità, chissà se è vero. 🙂
      Io rivendico il diritto di poter scrivere di ciò che mi pare (pur tenendo conto delle vostre preferenze) quindi oggi è il giorno di dolore in cui sopporterete il confortante post sulla festa cool, farcito di termini che non mi fanno sentire un deficiente anglofono ma un globalista convinto. 😉

    14. Oppure potremmo saltare il post a pie’ pari! 😀

    15. Certo Stanton, è ovvio ma forse non per tutti. 😉

    16. Io ero alla festa …è stata bellissima … !!!! emozionante divertente … e piena di colori !
      non solo il Purple !
      Cris, mi raccomando ora che passi in Virgin Radio fai sentire sempre più forte la tua “voce”(qualche puntata in 105 falla daiiiiii la mattina presto !!!)
      e dai sempre più luce alla tua creatività !
      In bocca a Lupo amico mio !!!!
      Luca

    17. Io palermitano a milano non sono stato invitato, non so se stanotte prenderò sonno…

    18. totodamilano… povero !
      prenditi na camomilla … !

    19. vieni a prepararmela tu?

    20. toto … preferisco il sole della bella Palermo che il grigio della tua milano !

    21. Ciao Tony,
      probabilmente, come ti aspettavi, la tua intenzione con questo post è quella di farti “riempire di male parole”: obiettivo raggiunto. 🙂
      Il “target” dei lettori mi sembra abbastanza lontano da questa “notizia”, dato che a Milano questa festa è come mille altre e figurati se interessa a Palermo e ai lettori di questo blog (tu lo saprai benissimo).
      Non mi dire che può incuriosire il solo fatto che hanno partecipato dei palermitani…Non me ne voglia Cris nel modo più assoluto, tra l’altro conosco Angelica più o meno dalle elementari e andavo in discoteca a Palermo quando suonava Cris (è un grande…della generazione thirty something penso sia stato un pioniere dell’emigrazione meneghina…e per coltivare la sua passione, ha fatto benissimo). E tra l’altro sono contento che molti palermitani sono a Milano in grandi aziende…mantengono altissimo il nome dei palermitani/lavoratori (instancabili e non lagnusi come ci dipingono).
      E dato l’art.21 della costituzione ognuno è libero di dire e scrivere quello che vuole 🙂 (non mi si venga a dire il contrario considerato che lavoro in un ufficio stampa musicale, a Milano)…e, per me hai fatto bene a segnalare questa news (bisogna avere ampio respiro)…ma mi sa che hai toppato un tantino il target (coscientemente e con qualche sfumaturina “pubblicitaria” a discpato di qualche punto di credibilità …che dici)…suppongo (senza pretesa sia chiaro) che i lettori di Rosalio vogliano leggere altre cose…è come se io proponessi un disco pop ad una rivista jazz…Senza polemica, nella speranza che tutti tornino a Palermo (compreso io 🙂 …’n pozz chiù) per mettere a frutto la loro esperenza per far crescere Palermo.

    22. Gabriele la logica di Rosalio è sempre stata AND, non OR: vuole essere generalista. Se vogliono leggere altro scorrano il post, no? 🙂

    23. hai ragione Tony…ognuno legge quello che gli pare, infatti per me hai fatto bene. Il mio “bisogna avere ampio respiro” si riferiva proprio all'”AND generalista”.
      Un dato di fatto (non un opinione): da conoscitore della nostra Palermo, come credo tu sia, sai benissimo che nella nostra città (forse più che in altre) esiste una forte spaccatura tra le persone (poche) che frequentano questo tipo di feste “fighette” (epiteto molto usato per catalogare questo tipo di party), di “nicchia”, da “Cuba”, con “le liste” (il problema delle reazioni al tuo post è proprio questo: certi tipi di feste a Pa sembrano solo per “eletti”; da qui i vari “e sti cazzi” o “e quindi”), e la gente (tantissima) che partecipa a concerti, piazze, locali, che conosce la VERA Palermo (io dovrei fare un bel ripasso 😀 ). E credo che sia quest’ultima faccia di Palermo l’AND generalista, quella più diffusa, da C.so Calatifimi alla Marina, dalla stazione al centro storico passando per tutte quelle realtà (locali, centri, associazioni culturali, teatrini, spazi) molto frequentate, ma che non rientrano nella vita mondana (come è intesa a Palermo…sai di che parlo).
      E credo che Rosalio appartenga a quell’AND generalista…che dici, chiedo una tua opinione. 🙂

    24. Ho notato la spaccatura e le grosse difficoltà di confronto tra i componenti dell’uno e dell’altro versante. Però per me è indispensabile che ci sia un confronto e quindi mi diverto a vedere come le polveri prendano fuoco quando questo viene proposto (soprattutto quando si parla dei “pochi eletti”). 🙂
      Rosalio vuole parlare di Cuba AND di Candelai, di Telimar AND di spiaggia libera c’u muluni ecc. ecc.

    25. Scusate ,chiedo aiuto…
      – thirty something??? Il mio inglese è molto lacunoso,ma forse si intende “sui 30 anni”??
      -A festaioli,poi ,c’arrivo..ma workaholic…proprio no!!
      E penso a quei poveri disgraziati…cacciati via dalla festazza,solo perchè indossavano un maglione rosso magenta e non porpora(il codice colore,signori!).
      😉

    26. … chè poi un maglione color porpora lo puoi abbinare al massimo ad una giacca color radica con i bottoni in oro

    27. Ciao Valentina…a volte alcuni termini sono intraducibili. Mi è capitato (viceversa rispetto al post) di parlare ad anglofoni utilizzando “sivo”, ad esempio. 😀
      Workaholic è un soggetto che ha una forte propensione a lavorare, anche fuori orario. In alcuni casi (non in questo) si utilizza per indicare una vera e propria dipendenza dal lavoro con profili psicologici compulsivi.

    28. Il color rosso porpora è stato scelto perchè abbinava il colore rosso (proletario) al porpora (clericale)?

    29. @Valentina diBa,
      io ero tra i presenti in questa festa che non voleva esser una vetrina ove tutti devono farsi vedere e notare bensì alla base di questa vi era e vi è stato una sola regola ! DIVERTIAMOCI !
      E’ stata una bella occasione per ritrovare amici e per conoscere gente …fuori dal mondo del lavoro con i quali creare contatti (Coca-Cola, Red Bull, Pampero, Biscaldi, Peugeot, McDonald’s, Vivendi, Expedia, Electronic Arts, Rcs) ad esempio …
      e per molti una mera occasione ove si è stati bene insieme… in compagnia di bella musica ! con mitici Dj assolutamente non noti (almeno per me) ma con grande passione dentro !
      La festa ripeto si è tenuta in un Loft (casa privata ove vive un ragazzo …)
      e non in un classico locale … e non vi era il classico “Rimbalzo” !
      il codice colore, è un modo come un altro per dare un tema carino … nient’altro ! molti hanno rispettato altri no ! e non sono mica stati rimbalzati !
      @Valentina… una domanda… se tu fai una festa… per un motivo “X” … fai entrare tutti ? o preferisci fare una lista dei tuoi amici e divertirti con loro ?
      certo se hai a tua disposizione una location delle dimensioni della Favorita… faresti entrare tutti !immagino almeno io farei così ma se la faccio in un locale o a casa mia o in un posto cmq privato bhè farei rimbalzare chi non è invitato !!!!

    30. Alzarsi la mattina è dura anche per Larissa
      ma per fortuna una buona colazione …..
      e kinderosalio……
      presto presto andiamo andiamo

    31. toc toc….posso dire una cosa?
      siete un tantino fulminati tutti…ma grazie perchè mi avete reso più divertente il pomeriggio:)
      PS: io ero una delle invitate alla festa di Cris e non ci son potuta andare…mi sto mangiando ancora le mani e non perchè ho perso l’ occasione di conoscere clienti importanti( coem molte persone sfigate potrebbero pensare:) ma perchè sapevo che sarebbe stata una grande festa…una di quelle fatte col cuore…una di quelle per essere se stessi con persone che son sì professionisti in carriera e pippate varie ma sono anche umani con una voglia di divertirsi e di dimostrarsi vicini a Cris in un momento di cambiamento di vita lavorativa.
      ad alcuni di voi può interessare e ad altri meno…per fortuna il mondo è bello perchè è vario e libero…ma rispondetemi sinceramente….dentro state rosicando vero? ci volevate essere anche voi vero????’
      ehehehheheh
      bella Cris

    32. Tony, per favore, la prossima volta che pubblichi una foto di Cris puoi sceglierne una dove è bello come il sole, dal momento che lui è bello come il sole?
      Bulkagov ecco come (2)si diverte “a vedere come le polveri prendano fuoco”, Tony deve essersi comprato una Smart o una Mini. A me questa festa l’hanno raccontata tutta diversa!!!!!!!!!!!
      Se della ricca delegazione ne conosco uno solo sono off-topic?!
      E perchè non c’è il nome di Luca tra gli ospiti???? Perchèèèèèèèèèèèèèèè??? Lui che ha guidato la delegazione dei palermitani di Palermo con amici a Milano che vanno a una festa che viene così descritta perchè “le polveri prendano fuoco”. Ma non bastava Cris ad illuminare?

    33. Albi a me l’ha raccontata Cris…non è che a me e a te racconta le cose diversamente? 😉

    34. Siamo due contro uno, leggiti il commento di Luca che c’era, e riscrivi il post.

    35. C…o mancava solo Lapo…Ma le foto le avete viste?…Manca solo un pò di sincerità!

    36. La festa e` stata fatta in una casa privata da tre amici, tra cui me, che hanno invitato le persone che frequentato al lavoro e nella vita privata; tra cui una nutrita delegazione di palermitanmi.
      Ringrazio Tony per aver dato evidenza alla festa, come spunto per parlare dei palermitani a Milano….che sono tanti!

    37. Cmq ragazzi… quando posso guardo le foto e a differenza di Roberto e altri che parlano così senza nessuna idea ma solo per spirito di critica sterile e immotivata … mi vengono i brividi piacevoli (metaforicamente parlando) e il sorriso… è stata veramente piacevole bella figa e tischitoschi !!!!!
      hauhauhauahua
      Ciao Albi … meglio non esser nominati ! 😉 con i tempi che corrono c’è i scantarisi ! scherzo ! 🙂

    38. …appunto…questa è la Palermo…vera…

    39. Roberto non sono d’accorto. Palermo è l’una e l’altra.

    40. Devo dire se questo è un modo di parlare dei palermitani a Milano devo dire che siamo proprio messi maluccio…detto ciò qualcuno mi spieghi perché mettere in risalto questa festa??Giuro che non lo capisco… si continua a dire che era una festa organizzata a casa di amici (come ce ne saranno centinaia) che era solo per un numero ristretto di persone quindi amici ( e allora dove sta la notizia??)
      Detto questo qui si parla di “inimicizia nei confronti della felicità”. E la cosa mi sorprende ancora di più, come se un evento del genere possa contribuire a migliorare l’umore e rendere felice qualcuno…Avremmo risolto il problema delle depressione quattro feste e tutti felici!
      E nessuno mi dica che sto a rosicare perché ci sono tantissime altre cose da desiderare e non sicuramente una festa alla Cuba nè tanto meno all’Addaura Reef, nè in un loft a Milano.

    41. Palermo è tutta bella…non è meglio una cosa o l’altra…Ognuno fa l’azz che vuole e nessuno ha il diritto di dire giusto o sbagliato!
      da una parte (Roberto) e dall’altra (Luca) vedo una punta di snobbismo reciproco!

    42. Tony con tutto la stima che ho di te, so benissimo che Palermo è tanto quella di Addio Pizzo, movimento al quale dobbiamo tutti tantissimo, che quella delle festicciole dei…non voglio definirli perchè altrimenti mi lapidate, ma a me…quindi è assolutamente un punto di vista parziale e personale, sembravano un pò di emigrati dalla Cuba, campati dai papà a Milano…ma ripeto e ribadisco essere il mio personale punto di vista. Proprio perchè ritengo che la missione di Rosalio sia un pò più alta di quella di dare risalto a simili party…anche se per alcuni queste occasioni sono quelle in cui potere dire “io c’ero”… Scusa Luca…

    43. Roberto ti ringrazio per la tua attestazione di stima. Io posso dirti di Cris (perché so quanto lavora) che è tutt’altro che “campato” a Milano e ho scritto che si tratta di workaholic perché a me risulta che questi qui a Milano lavorano e pure di brutto.
      Siccome il format di Rosalio l’ho pensato io originariamente ti dico che non l’ho mai pensato come portatore di una particolare missione. Ora siamo tanti e quindi mi rendo conto che qualcuno potrebbe essere influenzato da quello che scriviamo, eppure (oltre al dibattito e alle iniziative su argomenti critici e seri) vogliamo continuare a raccontare anche l’aspetto frivolo e mondano della palermitanità, a cazzeggiare con Palermo is burning, Sei di Palermo se… e quello che verrà dopo…perché altrimenti si parla sempre di cose deprimenti e a me per primo viene la paranoia…

    44. Tony vi ha fatto il “trappolone” e ci siete cascati tutti a piedi pari! 🙂
      Il tutto era ampiamente prevedibile.
      Però noto una vena sotterranea d’invidia in alcuni commenti “irati”…, magari mi sbaglio ma come sapete meglio di me “cu schifìa addisìa”!

    45. Andy spiegami tu perché NON avrei dovuto metterla in risalto se io la ritengo degna di essere messa in risalto. Facciamo un accordo: la prossima volta non lo leggere il post, così non ti turbi. 😉

    46. Leone che dire? Quando ho cliccato su “pubblica” sapevo esattamente che cosa sarebbe accaduto…anche se speravo di sbagliarmi. 🙂 Secondo me esiste un problema di tolleranza.

    47. @Tony Siino
      grazie per i chiarimenti e speriamo che non venga a nessuno la Workaholicite.. 😉

      @Luca
      lungi da me l’emettere giudizi sulla festa…ognuno si diverte come vuole e come gli pare!!Gustibus…
      Se la Favorita fosse mia?? Ci farei un maneggio enorme porterei a cavallo tutti gli amici miei e suoneremmo lachitarra fino all’alba!! 😉

    48. Io leggo quel che mi pare come tu scrivi quello che ti pare. Il fatto che non ti possa fare un appunto su ciò che scrivi mi pare discutibile,se ci metti la tua faccia in quello che scrivi non vedo il perché.
      Detto ciò io ti ho esposto le ragioni per cui a parer mio è poco rilevante per la nostra palermitanità. Chiedevo gentilmente, non mi pare di averti insultato, il motivo di tale pubblicazione…così per capire. Ma dato che sei così gentile fa niente come spesso ripeti il padrone di casa sei tu, fai ciò che ti pare e lo rispetto. Ricorda che però siamo quelli che ogni giorno leggono le notizie di Rosalio a entrare nel sito, le stesse che ti rendono felice perché Rosalio è arrivato a 3000 contatti.

    49. Andy certo che puoi farmi l’appunto e ti ringrazio per averlo fatto. Il problema sta nel fatto che quando qui si parla di una certa Palermo arrivano gli irritati e noi abbiamo sempre detto che dovete mettervi il cuore in pace sul fatto che siccome Palermo è anche quella della Cuba e delle feste degli “opinion leader” ne parleremo sempre. A me sembra (magari non è il tuo caso) anche un comportamento intollerante quello di chi si scaglia in certi termini contro questi post. Per fortuna esiste una soluzione: scorrere la pagina e non leggere i post che non vi piacciono. 😉
      Siamo d’accordo allora sulla mia libertà di scrivere e sulla tua di non leggere. 🙂

    50. Hai ragione siamo giunti a un accordo. Resta il fatto che io non critico la festa,le persone e ti confermo di non essere intollerante (è la prima volta che intervengo facendo un appunto su quello che viene pubblicato su Rosalio). A queste feste ci vado anch’io non ho nessun pregiudizio anche se rimane il fatto che gli eventi con la E maiuscola per me sono altri.
      Discuto sul come una festa possa diventare notizia ed esprimere la nostra palermitanità. Detto questo ti stringo la mano e amici come prima.

    51. Tolleranza ragazzi…è vero c’è bisogno di più tolleranza: è segno di rispetto verso gli altri, verso se stessi, significa non essere invidiosi, vuol dire essere sicuri di ciò che si fa al di là di ciò che fanno gli altri…

    52. ah! ma allora era un discorso serio…scusate non l’avevo capito!!! 😛

    53. ….siete così presi dall’avere ragione del tutto
      che vi sfugge la ragione dell’essere !!!!
      Sono Fiona e nessuno mi caca !!!
      Sempre i soliti Siciliani ……si fanno notare dappertutto anche a Milano ovviamente !
      …..Andiamo andiamo…la scuola

    54. Massì in fondo pure il tg2 ha costume e società.
      Per quanto riguarda la lavoritosi: questo virus dovrebbe essere dato con la mutua.

    55. a me fa sorridere il fatto che si parli utilizzando 4 termini anglo-americani senza poi sapere nulla di inglese. fantastico

    56. Andrea se vuoi posso consigliare un’ottima scuola di inglese a Palermo. 🙂

    57. mia madre è nata a birmingham

    58. Allora mandiamoci chi non sa nulla di inglese. 🙂

    59. Un gruppo di palermitani trapiantati a Milano: non oso immaginare l’accento…

    60. Grazie Rosalio.
      Ho imparato il significato di un termine inglese, workaholic per l’appunto, che non conoscevo.
      Sulle prime mi ero persuaso che volesse indicare “etilisti con spiccata preferenza per la wodka”…:)

    61. Roberto… chi sentenzia senza sapere e conoscere ma solo perchè è prevenuto … su cosa poi nn capisco… è da limitati ! non tanto mentali ma culturalmente parlando !

      Mi chiedo, come ti permetti di definere delle persone figli di papà… e questi lavorano e si fanno il popò grande grande perchè non hanno orari che tengono …???
      Ma perchè si deve criticare negativamente e gratuitamente senza alcun motivo ?
      perchè devi esser così irrispettoso nei confronti di persone che non hanno neanche proferito parola ?
      ma che ne sai tu per permetterti di scrivere ciò ???
      non voglio porre il contraddittorio non serve … è superfluo ! ma ti dico solo, che non è educato il tuo “atteggiamento” !
      Robertino… senti, ti saluto … buona domenica e mi auguro che tu rientri nella cernita alla quale faccio parte ..mi auguro che tu Lunedi lavori invece di non fare un cacchio e gravare sulle spalle di chi ti campa e di chi paga le tasse come me che lavora e si fa un chiulo enorme e non ha spesso ne sabati e ne domeniche ! e ne cene e ne pranzi !!!!
      Ciao Robertino … !!!!

    62. Una cosa è certa questo tipo di post fa impennare il numero degli ingressi al sito e il numero dei commenti.
      Vorrei dare il mio parere che vale non solo per questo post ma più in generale per tutti quelli più contrastati. L’autore non si dovrebbe limitare a invitare i lettori a non leggere e passare oltre e i detrattori non dovrebbero limitarsi a dire che è una cazzata o ancora peggio insultare. Entrambi dovrebbero, uno spiegare i validi motivi per cui si è ritenuto di trattare un argomento e gli altri spiegare perchè l’argomento non vale un tubo.

    63. Zelig mi sembra di avere spiegato perché credo che sia opportuno parlare di questa parte di Palermo: perché esiste e Rosalio non vuole dare una rappresentazione parziale della città. Non sono così d’accordo, comunque, sulla necessità di trovare dei motivi. Fino a prova contraria mi ritengo libero di scrivere qualcosa qui anche semplicemente perché…non so un perché…sono fatti miei [Degan, 1995]. 😉

    64. perchè il mio post è stato cancellato?

    65. Come sempre, se commenti vengono rimossi è semplicemente perché violano la policy. Vi ricordo che la procedura corretta per avere chiarimenti è inviare un’e-mail perché qui è off-topic e stiamo disturbando i lettori.

    66. Mah. In un primo momento pure io avrei voluto dire la mia riguardo questo tipo di evento alla opinion lidl bauscia. Mi lessi ben bene il post e alcuni commenti e stavo per rispondere. Poi ci pensai, ci ripensai e mi dissi:
      ma chi minghia cinni futti all’autri di come la penso io riguardo le feste dei workhaolici. Ogneduno è liberissimo di fare quello che ci pare, pure di lavorare extra time. Puru di vestirsi di depp purple, puru di sdirruparsi il loft.
      Così come ogneduno è liberissimo di farsi campare da chicchessia.
      Comunque a tutti i picciotti che sono a Milano ci voglio augurare un:
      Buon lavoro a tutti.

    67. Caro Luchino…e che avrò mai detto che ti senti così “punciuto”? Sicuramente o ieri il sabato sera non ti ha soddisfatto o hai letto un pò di fretta il mio post dove ho scritto per ben due volte che il mio punto di vista è sicuramente parziale, non ho certo parlato di fisiognomica! Poi scusami se qui la voglio chiudere perchè ho qualche capello bianco e non mi va di scatenare nessun putiferio, non ho l’età e non so se rientro nella “cernita alla quale fai parte”, ma anche io la mattina mi alzo alle 5, non per andare a salvare il mondo… Ciao Luchino

    68. Ok Robertina !!!!
      mi raccomando fai colazione la mattina presto fa bene … specialmente per chi ha una certa età !
      😉 uauahua

    69. ops, sorry Robertino !

    70. Peccato che non vi ho conosciuto l’anno scorso a Milano, dove sono stata per 8 mesi per svolgere un master e uno stage!!

    71. chi lo critica, chi lo approva e chi lo legge solamente, intanto tutti qui a parlarne. Se riuscissimo a guardare oltre alle critiche, così da dedicare più tempo a ciò che realmente ci interessa, ognuno avrebbe il proprio spazio per parlare di eventi culturali come di serate milanesi, liberi di interessarci a ciò che singolarmente riteniamo un pezzo di “palermitanità”. Grazie Rosalio di parlarci di tante sfaccettature della nostra città

    72. dovunque,nel mondo,gli emigrati cercano(e realizzano) centri di aggregazione,per origine.
      E sono una specie di ambasciata del proprio paese.
      I piu’ attivi organizzano mostre sul proprio paese.
      Questi gruppi ,sostanzialmente di giovani,
      che si incontrano a Milano,la sera o nei fine settimana
      dopo avere svolto attivita’ impegnative,sono su una buona strada ed e’ giusto dargli visibilita’.
      A chi rimane qui senza un’occupazione seria e senza prospettive non restano che i cattivi pensieri.

    73. la palermo vera?? certo, le persone che frequentano eventi “mondani”, con “la lista”, sono degli ologrammi, no? …ma che vuoi dire?! Datevi pace, rosalio ha bisogno anche di leggerezza. e rispettate i gusti, le opinioni o le abitudini degli altri. se fosse il blog di “report” o cmq monotematico su, non so, politica o filologia germanica, avreste TUTTO IL DIRITTO quantomeno di restare sorpresi su un post del genere. ancora dopo due anni e mezzo non è entrata in testa a qualcuno la natura generalista di questo sito. eppure il concetto è tanto semplice. un abbraccio a Cris.

    74. Scusate, qualcuno sa dirmi quanti palermitani ci siano a Milano? Poichè dovrò iniziare un’attività nel 2009 tutta dedicata a loro, dentro Milano, mi piacerebbe saperlo.
      Grazie.

      Paolo.
      ops, dimenticavo, il mio
      indirizzo web è il seguente: paolocasti1967@gmail.com

    75. Buonasera (buonanotte o buongiorno forse) a tutti i siciliani e un saluto particolare a quelli emigrati in territorio meneghino perché proprio a questi mi rivolgo! Sono siciliana anch’io e studio a Milano. Devo dare una festa sabato prossimo o quello successivo ma non ho più la disponibilità dell’appartamento di un amico. Sto cercando un locale (ma anche un appartamento in affitto x una sera andrebbe bene) ad un prezzo modico nel caso in cui non riuscissi a rimediare un altro appartamento (no, non posso a casa mia!). Ho pensato quindi che dato che voi state a Milano da più di me forse potete suggerirmi qualche soluzione.
      La festa è di una ventina di persone. Grazie in anticipo!
      Sonia

    76. n’importe quoi !

    77. Merci Gigi!

    78. Sonia, mi riferivo principalmente al post, non al tuo commento. Anzi, al tuo annuncio mi ci riferivio solo in seconda battuta. Comunque il mondo è pieno di “n’importe quoi”, che a dire il vero per certuni sono utili n’importe quoi.

    79. Ciascuno ha i propri, credo. Buona giornata!

    Lascia un commento (policy dei commenti)