domenica 20 ago
  • 40 commenti a “Riaperto il palchetto della musica”

    1. adesso mettiamo le telecamere, i prossimi che imbrattano tagliamoci le mani come si fa in arabia saudita…!!!

    2. bene, adesso togliamo i palermitani da piazza castelnuovo.

    3. ricordo male,o tempo fa è stata rimossa, per restauri urgenti, una delle statue di bronzo che ornano la piazza intorno al palchetto? Che fine ha fatto?

    4. giusto! mettete le telecamere, a chi si deve dire???

    5. la petix ed il bassotto possono fare qualcosa??

    6. Propongo anche dei tiratori scelti, pronti a sparare senza nessuna pietà su chiunque (palermitano o meno) si azzardi a deturpare questo monumento della mia Città che, pagando regolarmente le tasse, è anche un po’ mio!
      Purtroppo il problemà è l’idea tanto malsana quanto diffusa che le cose pubbliche non siano di nessuno. Se imparassimo che invece le cose pubbliche sono di tutti, potremmo averne più cura e rispetto!

    7. Giusto, le cose pubbliche sono di tutti, anche degli spaccini che puntualmente ogni sabato popolavano il tempietto?
      Le scritte e i disegni erano uno dei tanti problemi del tempietto della musica che non trova pace.
      Le telecamere sono l’ultima spiaggia come risoluzione e non è comunque con il “grande fratello” che si ottiene rispetto per la propria città e civiltà.

    8. @giogi è vero non possiamo insegnare l’educazione, ma qualche regola in più non farebbe male, visto che la nostra città è popolata da gente inutile non vedo altra alternativa…

    9. Spero proprio che gli stronzi che imbrattano palermo possano trovare le loro case o le loro auto conciate in quel modo,idioti!!!
      Spero davvero che mettano le telecamere

    10. @Donatella. Hai ragione ma mi risulta incredibile dover ricorrere alle telecamere per aver in cambio educazione…è terrificante.

    11. hanno finalmente riaperto il tempietto della musica?

      BENE!! Ma perchè continuano (continuiamo) a chiamarlo così se di musica non se ne vede mai sopra a questo tempietto?

      E adesso chi sarà il primo co***one che ci scriverà su una delle sue scritte idiote?

      Diego?? Dieguzzo?? (Cammarata, ovvio) mettere qualche agente di polizia che controlli no eh? magari di giorno il poliziotto e di sera la telecamera.

      Vedi di fare almeno qualcosa di buono dopo queste “meravigliose” ZTL….

    12. beh di sicuro in alternativa alle telecamere ci sarebbe da mettere un piantone, con tutrni diurni e notturni, anche se dovesse nevicare! (come fanno i soldati di guardia all’altare della patria a roma o le guardie svizzere al Vaticano) tanto li pagherebbero per questo!
      almeno non si butterebbero soldi per un impianto costosissimo di sorveglianza (che poi bisogna stare a vedere se c’è qualcuno ai monitor che controlli a dovere…) e se qualcuno pensa che siano meglio le telecamere perchè i soldi si spendono na volta sola io rispondo che è meglio investirli in persone che fanno la guardia che in macchine mal controllate (e poi dove andrebbero ad appostarsi le guardie giurate che devono guardare i monitor? si dovrebbe trovare un locale che dà sulla piazza, se no come interviene in caso di inzozzamento? e chi lo paga il locale?)

    13. Tutti pronti con le bombolette spray?

      🙁

    14. lo distruggeranno tempo un mese e noi pagheremo per “loro”
      come sempre
      palermo stazionaria

    15. propongo di fare i turni!
      appena vediamo uno dei ragazzotti che scrive sul tempietto, lampiata di prima per direttissima!
      Che ne dite?

    16. sono d’accordo per le lampiate, forse è l’unico mezzo educativo !!! (anzi …. ne sono certo!)

    17. Telecamere, polizia, sorveglianza e siamo alle solite…la prima cosa che pasdsa per la testa a un palermitano e’ di chiamare lo sbirro quando si tratta degli altri…ma perche’ non chiedete che nel tempietto della musica si faccia….della musica! Se ci fosse un uso di sta puircaria ri tempietto, vedreste che i ragazzi ne avrebbero rispetto. Magari darlo in gestione a loro…magari farci un bar, un’edicola…qualunque cosa se non lo si vuole usare per la musica…

    18. Ennesima riconsegna del palchetto,in attesa dell’ennesimo vandalismo.
      Ho visitato oggi la mostra in corso presso la Fiera,dove non andavo da anni,e mi ha colpito lo squallore e l’abbandono dell’area fieristica.

    19. Picaro l’ idea di fare della musica nel tempietto non è malvagia! Ma non può farla un singolo cittadino, dovrebbero essere tutti in massa a chiederla! Imamginate che bello, delle serate di jazz, blues ed altro li al tempietto, come ai tempi d’oro di Palermo.
      Quel tempietto io non lo trovo una puircaria, per il semplice fatto che è uan testimonianza di storia e splendore della nostra Palermo.
      Ogni volta che lo vedo non posso fare a meno di pensare a quando era realmente usato per il suo scopo, con tutti i palermitano li raccolti ad ascoltare. Cosi come pure l’altro “tempietto” che si trova alla marina!
      Ma farci un bar o un’ edicola a mio umile parere, lo trvo davvero obbrobrioso!

    20. Scusa Picaro, ma la tua idea (spero sia solo una provocazione) di farne un bar o simile la trovo davvero pessima. Già dobbiamo sopportare i vari chiosco di Basile usati come tabacchini o per vendere i gratta e vinci!

      Sarebbe bello chiudere il centro al traffico, per non rischiare di fare lavori inutili, come quelli che hanno restituito i Quattro Canti nel loro splendore e che, a distanza di pochi anni, sono già ingrigiti dallo smog.

      Purtroppo le azioni da fare dovrebbero essere di più ampio raggio, e cominciare col dare una cultura ai nostri concittadini IGNORANTI E ZOTICONI (che rappresentano i 3/4 se non di più della popolazione cittadina) e spiegare loro cosa vuol dire Patrimonio Pubblico. Nelle grandi città le telecamere sono messe davanti le banche, non certo per monitorare i vandali muniti di spray e di un cervello pieno di polistirolo!

    21. Ragazzi, un bar non deve necessariamente essere una grezzata qualunque. Puo’ essere un’opera di un archietetto che riesce a rivalorizzare monumento e spazio intorno. E questo vale per tutti i possibili usi. Certo, un “locale” all’aperto/chiuso (non saprei come descriverlo ma io non sono architetto) per la musica, forse sarebbe la sua destinazione naturale ma non ne sono sicuro.
      @Davide Rizzo: quindi no, non era una provocazione. Sono 20 anni che sento dire che bisogna educare il popolo palermitano al bene pubblico e alla cittadinanza illuminata. Quel cretino di Orlando si fece 15 anni ossessivi con questa balla e (vi ricordate?) la storia del carro, della ruota della legalita’ e quella della cultura che trainano il carro (intendasi, Palermo). Nella sua banalita’, questa piccola parabola orlandiana spicca perche’ non si capisce cu e’ ca ammutta u carro. Cio’ che sarebbero, a mio modesto avviso, i picciuli. E torniamo su una vecchia storia palermitana: tutti a reclamare cultura e legalita’ e nessuno, manco per sbaglio, che senta l’esigenza di sviluppo economico.
      Nel mio microscopico, intendevo suggerire come l’uso di monumenti (in questo caso davvero poco monumentali) e il loro riadattarsi ai tempi moderni, non soltanto non rovinerebbero nulla ma, anzi, rilancerebbero l’opera d’arte stessa e darebbero uno slancio economico allo spazio urbano circostante. Reinglobare il tempietto in una struttura di vetro e colonette colorate di plastica e alluminio in cui vi siano un bar un’edicola/libreria specializzata in musica e alcuni posti a sedere per concerti. Il tutto, magari, gestito da quegli stessi ragazzi che non trovano nulla da fare se non fesserie a vario titolo.

    22. Rabbrividisco! 😐

    23. il palchetto della musica è un monumento?
      a mia mi pare un pisciaturi per cani,barboni,extracomunitari barboni,ritrovo per tossici e vecchi con la prostata infiammata.
      picaro non ha torto
      visto che non lo si utilizza,può benissimo diventare un bar di fifne bellezza,magari datelo in gestione al proprietario della cuba.
      o meglio ancora abbattetelo,almeno barboni ed extracomunitari barboni e vecchetti con prostat infiammata vanno a pisciare e dormire da biagio conte.
      (è una provocazione si è capito vero )

    24. il palchetto della musica è un monumento?
      a mia mi pare un pisci…aturi per cani,barboni,extra-comunitari barboni,ritrovo per tossici e vecchi con la prostata infiammata.
      picaro non ha torto
      visto che non lo si utilizza,può benissimo diventare un bar di fine bellezza,magari datelo in gestione al proprietario della cuba.
      o meglio ancora abbattetelo,almeno barboni ed extracomunitari barboni e vecchetti con prostat infiammata vanno a pisc….iare e dormire da biagio conte.
      (è una provocazione si è capito vero )

    25. @Stanton: nonostante l’esaustivita’ del tuo commento, non ne riesco a capire tutte le sfumature e la, certamente, acuta portata propositiva. Ti chiedo, quindi, di specificare ulteriormente l’argomento.

    26. anche io rabbrividisco giocando a guidare la metropolitana a milano 😀

    27. “Reinglobare il tempietto in una struttura di vetro e colonette colorate di plastica e alluminio in cui vi siano un bar un’edicola/libreria”. Questo mi fa rabbrividire!
      Mi è concesso? 🙂

    28. potrebbero fare esibire i vari cantanti napolecani che i vari comitati di quartiere pro parrocchia invitano a suor di euri per l varie feste pagane diquartiere
      cosi coniughiamo le due cose un ce..sso di marmo senza scopo che accoglie dei ridicoli cantanti.

    29. ops napoletani :Dùnessuno come loro 😀

    30. Grande Stanton, butta fuori tutto:-) chiaro che ti e’ concesso tutto ma io ho scritto di non essere un architetto…di tutto un post in cui dico alcune cose, ti fermi alle colonnette colorate che sono la prima fesseria che mi e’ venuta in mente???
      Figurati, io coprirei l’intera piazza Politeama con dei pannelli solari trasparenti che fungano da spazi architettonici e da produzione elettrica per tutto il quartiere liberta’…

    31. andate a vederlo prima possibile perchè non durerà molto…da quando negli ultimi anni tra i ragazzini delle borgate si è diffusa la moda provincialissima e strapaesana di incontrarsi a piazza politeama, non c’è più pace per il (fu) salotto della città. Piccoli cerebrolesi crescono…e si riproducono!

    32. lo so che è pesantuccio!

    33. mi calpurnio ora manco possono più schiniare al politeama i ragazzini? 😀

    34. Viriemo quantu avi a durari!

    35. ma perchè aprire un’attività commerciale, sia esso bar, edicola, pub, ecc. da cui ne ricavano profitto solo i privati, quando stiamo a parlare di un monumento PUBBLICO???
      preferisco l’idea dell’orchestrina che suona intrattenendo chi passa da lì, e vedrete che anche i “cerebrolesi” come li chiamate voi, apprezzeranno…avranno anche loro una psiche, o no? se non riescono ad educarli i genitori e le scuole, che almeno ci provino le istituzioni! così verrebbero un po’ rieducati al gusto del bello e dell’arte, di cui Palermo è piena, ma ahimè molto trascurata.

    36. Non ce l’hanno la psiché, perlomeno non quella che ti aspetti, sono membri di tribù accomunate da simboli inventati dal marketing, senza terra né cielo. Non è un problema solo siciliano ma quì il disprezzo per la cosa pubblica si respira con l’aria sin dalla nascita.

    37. Bene , adesso richiudiamolo o impacchettiamolo contro quella bassa umanità che gli gira attorno. Perdonatemi lo sfogo.

    38. la cosa drammatica è che nei cinema fino a qualche tempo fa c’era un bellissimo film “moccia style” chiamato “scrivilo sui muri”!

      Il guaio non è dei palermitani (che sullo spesso sono delle beshtie malsane) è della società! E’ quella che ha perso regole, valori e rispetto!

      Ricordate quando, qualche anno fa, qualche mentecatto benpensante decise bene di scrivere “io e te tre metri sopra il cielo” alla statua?

    39. @Carlo Boccadutri: “ma perchè aprire un’attività commerciale, sia esso bar, edicola, pub, ecc. da cui ne ricavano profitto solo i privati, quando stiamo a parlare di un monumento PUBBLICO???” Perche’ non ci sono piu’ soldi per il PUBBLICO, ma quando vi entra in testa, mai??? Ma poi come ti viene l’orchestrina mentre uno passa in una citta’ come Palermo che ha problemi a non finire e difficilmente si puo’ permettere u mastru bannistru ca ti suona strati strati…???

    40. ho sentito di sfuggita al tgs che dei vandali che stavano imbrattando il tempietto della musica con lo spray sono stati beccati e condannati a ripulirlo. Vorrei sapere nome e cognome di questi vandali!

    Lascia un commento (policy dei commenti)