martedì 21 nov
  • Sequestrati beni per 150 milioni a Provenzano e a Lo Piccolo

    Gli agenti della sezione Misure di prevenzione della Questura di Palermo hanno sequestrato beni per un valore di circa 150 milioni di euro a Andrea Impastato, un prestanome dei mafiosi Bernardo Provenzano e Salvatore Lo Piccolo.

    L’operazione, denominata Secret business ha riguardato aziende operanti nell’edilizia e nell’estrazione di materiale da cava, complessi industriali, capannoni, terreni, beni mobili, conti correnti, depositi e titoli per un valore complessivo di un milione e mezzo di euro, e un complesso turistico-residenziale a San Vito Lo Capo.

    Palermo, Sicilia
  • 2 commenti a “Sequestrati beni per 150 milioni a Provenzano e a Lo Piccolo”

    1. Buono…una goccia in meno nel mare! Nella speranza che ste cose non finiscano come il palazzo di vetro di v.le campania o come il complesso di uffici di via ugo la malfa…completati, sequestrati ed abbandonati!!

      e la regione paga affitti!!

    2. Mi sono sempre chiesto a chi vanno i beni sequestrati. Alcuni ci vengono detti (scuole, cooperative, ecc.) ma gli altri? E la proprieta’ di chi e’? Qualcuno mi saprebbe dire?

    Lascia un commento (policy dei commenti)