domenica 22 ott
  • Attivi 34 sportelli per i pass delle ztl

    Sono attivi da oggi 34 sportelli presso i quali è possibile richiedere i pass per l’accesso nelle zone a traffico limitato che entreranno in vigore il 5 maggio. Il servizio di rilascio delle autorizzazioni è gestito dalla TD Group, la ditta privata che si è aggiudicata l’appalto.

    Ztl A e B

    Gli aventi diritto, per entrare nelle ztl A, B o A+B, devono munirsi di un pass che viene rilasciato previa presentazione dei seguenti documenti:

    • copia carta di circolazione da cui si evinca l’appartenenza alla classe di emissione;
    • copia avvenuto controllo gas di scarico;
    • copia carta d’identità o documento equipollente (del proprietario) del veicolo, con residenza aggiornata;
    • per artigiani e attività ecc. ecc. copia autorizzazione unica o documento equivalente;
    • per i domiciliati e non residenti è richiesta un’autocertificazione nella quale si dichiari di non aver superato il numero massimo di pass richiedibili.

    Presso gli stessi sportelli verranno rilasciati anche i pass per le zone blu. Ecco i documenti da presentare:

    • copia carta di circolazione;
    • copia avvenuto controllo gas di scarico;
    • copia carta d’identità o documento equipollente (del proprietario) del veicolo, con residenza aggiornata;
    • copia patente di guida (solo in prima istanza e qualora sia stata rinnovata nel corso di validità del permesso);
    • certificato di residenza o stato di famiglia.

    Per i non residenti, ma abitanti di fatto nelle zone a tariffazione, alla sola prima istanza:

    • copia dell’atto di proprietà dell’appartamento o copia del contratto di affitto (da consegnare anche al rinnovo se scaduto di validità) ovvero copia utenza (Enel o Amg o Amap o Telecom) intestate al richiedente per l’appartamento abitato dallo stesso o dichiarazione uso/disponibilità dell’appartamento abitato dal richiedente a cura del proprietario dello stesso, con allegata copia carta di identità valida del proprietario dello stesso.

    In caso in cui il mezzo da autorizzare sia utilizzato/affidato esclusivamente al richiedente:

    • dichiarazione uso/affidamento esclusivo dell’autoveicolo da parte del richiedente a cura del proprietario del mezzo, con allegata copia carta di identità valida del proprietario dello stesso (da allegare in prima istanza e al rinnovo solo se formulata come autocertificazione di affidamento).

    Solo per nuclei familiari di residenti con età superiore a 65 anni:

    • certificazione sanitaria attestante la necessità di assistenza da parte di familiare o badante (da allegare sempre);
    • copia patente di guida del badante o familiare indicato per l’assistenza.

    Il settore Mobilità e traffico del Comune ha disposto la proroga fino al prossimo 30 marzo dei pass per le zone blu già scaduti o che andranno in scadenza nel corso del mese entrante.

    Palermo
  • 66 commenti a “Attivi 34 sportelli per i pass delle ztl”

    1. Per chi ha un’auto EURO 4 e deve passare dentro queste zone a traffico limitato, deve fare per forza anche la trafila per ottenere il PASS? Se si entra in ZTL senza pass ed hai un EURO 4 che succede? Grazie ciao.

      http://politicaitalia.wordpress.com
      http://politicaitalia.blog.dada.net

    2. Sono appena stato sul sito della società toscana che ha “vinto” l’appalto per riscuotere l’ennesimo PIZZO del Comune di Palermo. Vogliono BEN 15 EURO per ogni automobile, e si rinnova ogni anno! Anche se hai un Euro4 o Euro5 devi presentargli il documento dei gas di scarico in regola, robba da matti…

      http://politicaitalia.wordpress.com

    3. Ma se un normale essere umano lavora dalle 9 di mattina alle 18 dal lun a ven quando può fare i documenti?

    4. qui pensiamo a CHI NON HA L’EURO4 e NON PUO’ NEMMENO TOANARE A CASA PROPRIA!!! (ALMENO E TRA UN ANNO SARà COSì!!!!!!!!)
      MA STIAMO SCEHRZANDO??????
      QUI LIMITANO LA NOSTRA LIBERTA’ E CE NE STIAMO A GUARDARE?????
      STANNO SOLO SPILLANDOCI ALTRI PICCIOLI PER UNA COSA CHE TANTO NONS ERVE A NULLA!!!!
      E’ STATO DETTO IN DIRETTA RADIO DALL’ASSESSORE CHE LE TARGHE ALTERNE NON SONO SERVITE A NULLA!!!
      E LASCIARE L’INTERA CITTADINANZA A PIEDI INVECE????? SERVE???
      chi parla è abituata a camminare anche a piedi senza problemi…anzi di solito vado più spesso in centro a piedi che con la macchina….
      ma la cosa che mi infastidisce e che mi DEVONO IMPEDIRE di TORNARE a CASA MIA… con la MIA AUTO!!!!!!!! ma siamo fuori di testa??????

    5. che schifo….bravo cammarata che non sa + come raccimolare piccioli da spendere senza criterio

    6. scusate la mia impertinenza, mi spiegate una cosa???:

      “Le auto blu del Comune di Palermo a disposizione di Sindaco, Giunta e Consiglieri comunali, si doteranno di pass a spese di chi utilizzerà la vettura (il pass, cioè, sarà pagato da Sindaco, assessori o consiglieri). ”

      ma con quali soldi????? O_o

    7. Lasciamo tutti in blocco il nostro dissenso sul blog del sindaco, inondiamolo di proteste… Diamo in appalto il noleggio dei posti auto su strade pubbliche e pure la libera circolazione dei cittadini viene tassata dei pizzi legalizzati. Ragazzi io propongo un’iniziativa provocatoria che non ha precedenti e possiamo farla proprio tutti. Rechiamoci nei rispettivi commissariati PS o stazione dei carabinieri di zona e presentiamo denduncia per ricevuta estorsione o richiesta pizzo, specificando nella denduncia che a chiedere il pizzo è il comune di Palermo… Non servono un milione di denunce, ne basterebbero anche mille e creerebbe un caso nazionale! Quella dei sindaci è ormai una CASTA nella CASTA dei politici, e qualunque sindaco avremo a Palermo, di qualunque colore politico, non mollerà mai tutti i PIZZI imposti dai sindaci precedenti… Non facciamo l’errore dei soliti palermitani PECORONI che dicono “vabbè tanto sono 15 euro, questi con gli altri…”, perchè facciamo il loro gioco!!! Perchè ci ribelliamo al pizzo imposto dalla mafia e non si fa mai nulla di concreto contro i pizzi imposti e legalizzati dei comuni? Io credo che ci sono ancora gli estremi per appellarci a qualche cavillo, che entrino in gioco gli avvocati che leggono il blog, si può ricorrere a qualche tribunale anche europeo contro questo provvedimento che limita la libera circolazione dei cittadini? E coloro che sono a Palermo di passaggio invece cosa faranno? Come faranno a sapere che qui a Palermo si paga un PASS per entrare in quelle zone? Lo beccheranno e gli faranno una multa sicuramente pari ad almeno 10 volte il pizzo stesso… E’ UNA VERGOGNA!!!!

    8. Effettivamente pagare 15 euro di tasca propria gli fa onore… E le altre spese? Autista, carburante, bollo, assicurazione, tagliandi, scarichi, e naturalmente acquisto dei mezzi? Ma come sono buoni e corretti, votateli ancora, bravi!

    9. Eh bhè certo….con i soldi sapete lo smog come sparisce??? SUBITO!!!!!! certo che veramente pur di spillare denaro ai cittadini si è disposti a tutto…se zona a traffico limitato dev’essere dovrebbe esserlo per tutto…e non che se io pago allora posso circolare!!! BUFFONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Certo ci vorrebbe uno stipendio solo per queste cose…vai in centro…paghi il parcheggio(zona blu 1 euro/h) e poi anche 15 euro per poter passare su quello che è un suolo pubblico (e non privato)..
      Ripeto: BUFFONI!

    10. MA QUANDO MAI. I PASS NON SONO ANCORA ARRIVATI, SE NE PARLA FORSE A FINE SETTIMANA.

    11. babs loro neanche l’avranno il pass

    12. Le targhe alterne erano state create per combattere l’inquinamento…Ora con 15 euro l’anno,l’inquinamento termina!?Sparisce?!Oppure le targhe alterne erano solo un pretesto per farci “suppostare”questi pass?Forse ci sarebbe da chiedersi con quale gara d’appalto questa azienda toscana si sia giudicata la gestione dei rilascio dei PASS.Sono troppo impiccione o un semplice curioso?! Io rimango sempre dell’idea di chiudere totalmente l’asse Croci-Ruggero Settimo. Questione d’abitudine…tutti alla fine ci adegueremmo senza lamentele.Ma questo rimane l’ennesimo pizzo ai danni dei palermitani automobilisti…

    13. phrants….beh…. anche se li avranno, chi li controlla? 😉 cmq così c’è scritto… bah!

    14. ma non ho capito, sorlvorando sui pass la zona pedonale ci sara’?

    15. ALTRE MISURE ANTISMOG COLLEGATE ALLE ZTL

      Nell’ambito del piano antismog, l’Amministrazione istituirà anche una nuova isola pedonale, con la totale chiusura al traffico dei tratti stradali compresi tra piazza Politeama e piazza Verdi e tra piazza Verdi e i Quattro Canti (piazza Villena). L’area interdetta alla circolazione sarà valorizzata con arredi e iniziative studiate per agevolare lo sviluppo commerciale.

      Il piano, già presentato alle parti sociali, comprende inoltre: un consistente e progressivo incremento del “contingente” di Vigili urbani destinato al controllo del traffico; convenzioni con i taxi per attivare corse a prezzo prestabilito per accedere ai perimetri delle Ztl; più posti per la sosta delle motociclette all’interno delle Ztl; una complessiva rivisitazione del servizio di trasporto pubblico svolto dall’Amat; l’apertura del nuovo parcheggio di piazza Vittorio Emanuele Orlando; la realizzazione di due itinerari ciclabili; contributi economici a chi converte la propria auto in veicolo a metano o Gpl.

    16. ma come si fa a pensare ad una tale limitazione per i cittadini di Palermo. Palermo ha un servizio di trasporto pubblico assolutamente inadeguato al numero dei cittadini e alla grandezza della città. Io sono il primo che reclama una maggiore vivibilità della nostra città e che da tempo aspetta norme contro l’inquinamento davvero efficaci. Ma non posso accettare che all’emergenza ambientale della nostra città si risponda con delle norme restrittive ed esasperanti per i cittadini.
      La lotta all’inquinamento si fa aumentando la qualità del trasporto pubblico ed offrendo un’alternativa valida all’uso dell’auto, non chiedendo 15 euro di vero pizzo. Dal momento in cui si offre un’alternativa valida all’uso dell’automobile possono chiedermi anche 15 euro ogni volta che intendo accedere al centro ma mai prima. Questo vuol dire esapserare i cittadini. NO ZTL

    17. Chi ha comprato ieri l’auto Euro5 deve presentare lo stesso la copia avvenuto controllo dei gas di scarico per avere il pass?

    18. D’azzo dice “usate mezzi”….si certo…ed in giornate come questa…di scioperi?? ci porta lui a lavoro?

    19. eh bè…sarebbe opportuno che qualcuno ascoltasse realmente le lamentele dei cittadini..in città la situazione si sta complicando terribilmente..e ancora siamo solo all’inizio..la verità è che nelle grandi città si sta perdendo la qualità della vita a scapito di stress o inquinamento…anche se giriamo e rigiriamo la frittata sul discorso che questi provvedimenti si prendono per limitare lo smog alla fine si deve rinunciare a qualcosa, il che mi può stare pure bene, ma quando ciò viene a toccare la vita di ciascuno, limitandone in gran parte la libertà, forse c’è da chiedersi se qualcosa non è stata fatta bene e dove bisognerebbe operare concretamente per una veloce e fattibile risoluzione. ma noi siamo solo degli onesti cittadini e non abbiamo il potere di risolvere niente, ci resta soltanto di sperare che qualcuno senta la nostra voce.

    20. E’ sempre la stessa storia i nostri amministratori avranno i lasciapassare per le loro auto blu con tanto di sirena, noi comuni mortali pagheremo ed avremo lo stesso i disagi(intasamento mostruoso su via Crispi)assessori e amministratori tutti buttatevi nel traffico come noi in AUTO VOSTRE PRIVATE e poi fate le delibere,VIVETE COME NEL 300 TRA SALOTTI E BELLETTI NON SAPETE NIENTE DI VIVERE COMUNE.

    21. @una palermitana a siracusa: condivido pienamente il tuo ragionamento. per me il passaggio da siracusa a palermo è stato traumatico, pur non essendo siracusa una città piccola: traffico, smog ecc. Non volgio infierire su palermo ma il traffico va gestito con un pò di razionalità e efficienza. Ricordateviche le malittie respiratorie sono in sensibile aumento, le allergie sono in continua crescita e vengono associate alle presenza di polveri sottili presenti nell’aria causate dal traffico cittadino. la situazione è tragica, perdonate l’esasperazione ma non possiamo più continuare a vivere in questo modo. “grazie” al continuo aumento del prezzo del petrolio dobbiamo fare a meno delle macchine e preferire mezzi alternativi. che ne pensate dei mezzi di trasporto gratis? vi ricordate del G8 a palermo quando si è vissuto un sogno?

    22. Ma sono l’unico contento per questa iniziativa ?

      E’ una grande iniziativa svegliatevi… ed esultate per qualcosa che si prefigge di risolvere il problema inquinamento e traffico.

      E poi non è vero che il sistema autobus è inadeguato, sono sicuro che chi parla così, non ha mai preso l’autobus a palermo.

      cmq W la bicicletta !

    23. a proposito di questo nuovo pizzo da pagare al ” Comune ” ( cioè di tutti ) di Palermo (ragazzi di Addiopizzo non dovreste intervenire anche in questo caso ? ) mi chiedo: se abitando all’interno della zona ztl A o B e devo accompagnare i miei figli a scuola o in palestra all’interno della stessa zona oppure vorrei semplicemente andare a Mondello o devo fare la spesa “grossa” e quindi è necessaria la macchina sono costretta a pagare per circolare nei nuovi ghetti ma se abito in Viale Strasburgo o via Leonardo da Vinci o qualunque altra strada al di fuori del ghetto ztl posso circolare liberamente nella mia zona. Allora se proprio dobbiamo pagare facciamolo tutti in quanto cittadini del comune di Palermo chiamandola nuova tassa piuttosto che pass. Poveri noi

    24. @framore: per quanto mi riguarda ho sempre preso autobus a palermo. mi compiaccio per la tua allegria di fronte ai pass. che dirti? se ti vanno bene, pagare e sorridere! se riesci a svolgere le normali attività quotidiane in bicicletta meglio per te; io ho la bici, ma non posso dire certamente che può sostituire l’auto, soprattutto se sei costretto a percorrere grandi distanze. ciao e alla prossima!

    25. E’ ora di posteggiare l’automobile e uscire in autobus miei cari !

      Per la spesa, si può optare per un servizio a domicilio… le alternative ci sono!

      E non preoccupatevi che per quanto costa la benzina (il vero pizzo internazionale degli arabi) usare di meno l’auto vi farà solo bene al portafoglio e alla salute.

      E’ ora di pensare alla collettività e non solo a noi stessi, un pò di sacrifici all’inizio, poi la città sarà più vivibile e più bella.
      L’idea del centro chiuso e della realizzazione di una zona pedonale è un sogno che ho da 10 anni.
      Speriamo di poter camminare in una palermo senza gas tossici anche nelle piazze principali.

      W L’Ecologia !

    26. Ma chi deve entrare in città ogni giorni ma risiede in un altra provincia cosa dovrebbe fare….mi sembra di capire che le regole sono state dettate per i residenti o i domiciliati….

    27. @ framore
      il TRAFFICO si risolve se il palermitano rispetta le regole e se i vigili facessero il loro lavoro!!! (non retate punitive di mezz’ora inutili!!)
      Ci sono macchine posteggiate in TERZA fila e per questo si creano gli ingorghi!!!
      I mezzi finzionerebbero anche meglio se potessero camminare per strade libere e soprattutto se le loro corsie preferenziali fossero libere….e non piene di idioti che pensano di essere furbi!!!
      La gente che passa anche se ha il giallo perchè pensa di essere furba e arrivare prima intasando gli incroci!!!!
      Macchine e motorini parcheggiati sui marciapiedi e nessuno che dice e fa nulla!!!
      Sono queste le abitudini sbagliate che devono essere corrette!!!
      Cosi si risolvono i problemi della città non limitando la libertà di chi rispetta i codici CIVILI e DELLA STRADA!!!!!
      Qui ognino fa quello che gli passa per la testa ed a suvicchiaria…e del resto: perchè non farlo???…tanto nesusno controlla…ed i primi ad avere questo atteggiamento sono i politici!!!

    28. @ edmond dantes
      eh, e quindi??? che si fa???
      stiamo a subire o si fa qualcosa?
      Tipo una mega protesta????

    29. Picciotti, scusate: ma Cammarata & company chi li ha voluti – e per la seconda volta – babbo natale, i visitors, pinocchio? Sospetto che siano stati i palermitani…

    30. @ enzo
      si ALCUNI palermitani e TUTTI stiamo piangendone le conseguenze di questa bella scelta!!!!

    31. Udite Udite il Comune di Palermo ha riscritto il Codice della strada , si sono inventati di tutto dai dossi messi ovunque “verificare nelle altre Città” non ci batte nessuno all’ultima trovata del genio che ha predisposto l’Ordinanza da sottoporre alla firma del Sindaco.
      La notizia è questa i soggetti diversamente abili “portatori di handicap” devono fornirsi di pass per la propria autovettura e per la seconda devono pagare la modica cifra di 50 euro. Una cosa è certa il disabile di norma all’interno dell’area ZTL non è tenuto ad esibire un ulteriore permesso , visto che quello che lui espone è quello previsto dalle norme del Codice della Strada ed è rilasciato alla persona e non al veicolo , visto che viaggia su ogni genere di veicolo con la persona disabile a bordo.
      Studiate prima di sparare sciocchezze…..

    32. loro su questo fanno leva: sul fatto che la gente non si informa e subisce….

    33. Scusate ma non capisco che cosa non vi piace di questo sistema.
      E’ una cosa da lodare, le macchine vecchie non entreranno nel centro storico, meno auto, meno traffico e quindi meno gente esaurita che vuole prendere la corsia preferenziale o passare con il giallo…
      La gente non ha interesse a commettere delle infrazioni, semmai spinti da una necessità di sopravvivenza fanno di tutto per riuscire a tornare a casa in tempo usando tutti i modi possibili ed immaginabili…
      A milano l’ecopass ha avuto un successo spaventoso, 2,5 milioni di euro di entrate in un breve periodo, moltissime macchine in meno…
      Dobbiamo riprenderci la città vivibile, come in molte città europee, dove la gente che ci vive insieme ai turisti, se ne stanno in salotti in mezzo alla città senza l’ombra di smog…
      La mia esperienza mi porta anche a portarvi l’esempio del Giappone, dove le zone pedonali non sono zone pedonali, ma sono la normalità, infatti è possibile percorrere per esempio l’intera zona centrale (e non solo) di Osaka senza vedere una schifosissima auto !

      Allora che ben venga Politeama chiuso fino ai Quattro canti, poi in futuro unirei anche Corso vittorio Emanuele fino alla cattedrale… ma vi immaginate che spettacolo di città che sarebbe ?

    34. framore scusa se ti cito ma ho l’impressione che tu abiti in Centro . Prova per qualche mese ad andare a vivere al CEP o a Boccadifalco e poi la mattina o la sera ti metti alla fermata dell’autobus e cominci a pensare al Giappone a come è semplice muoversi con i servizi nel paese del Sol Levante , dopo qualche ora di attesa alla fermata comincia a riflettere sul posto dove ti trovi e medita …….. Maaaa ma kisto munnu è bhoooo

    35. Non vivo al centro.
      E’ sinceramente non ho capito il tuo commento.

    36. Ma è corretto che venga richiesto lo stato di famiglia ?
      E l’autocertificazione ?

    37. Per legge è sufficiente l’autocertificazione. Solo a Palermo in diverse circostanze vengono ancora richiesti i certificati tradizionali. Il palermitano è trattato da suddito ed a lui sta bene.

    38. Quindi è una richiesta illegale? A chi mi devo rivolgere per far rispettare la legge?

    39. Se non reclamiamo i nostri diritti, chi li farà mai rispettare? E a chi ci rivolgiamo per far rispettare questo diritto sancito dalla legge Bassanini?

    40. Tra l’altro a richiedere lo stato di famiglia è *lo stesso ente* che lo produce !
      Proverò a fare un esposto al difensore civico.

    41. Cos’è l’autocertificazione (o dichiarazione sostitutiva di certificazione): Consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare, in sostituzione delle tradizionali certificazioni richieste, propri stati e requisiti personali, mediante apposite dichiarazioni sottoscritte (firmate) dall’interessato. Dal sito del Comune di Palermo

      http://www.comune.palermo.it/Comune/guida_autocertificazione.htm

    42. Per questo pass è stato creato anche un sito ad hoc: http://www.passpalermo.it nel quale è possibile trovare tutti i chiarimenti su come e dove ottenere il pass. Perfetto! Solo che nella sezione “documenti necessari” si sono dimenticati di scrivere che serve anche il codice fiscale e lo stato di famiglia o il certificato di residenza! Poco importa se una persona si prende un’ora dal lavoro per recarsi a fare il pass e deve tornare indietro a mani vuote perchè non ha tutti i documenti. Se non avessero fatto il sito, mi sarei informata telefonicamente e avrei avuto notizie più sicure! Poi sul giornale di Sicilia pubblicano un articolo con il quale sottolineano che ancora pochissime persone hanno fatto il pass: ma cosa credono, che siamo tutti sfaccendati???
      Alla faccia dell’organizzazione!

    43. “Cosa non si può autocertificare: Vi sono pochi casi, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in cui l’autocertificazione non è ammessa ma devono essere esibiti i tradizionali certificati: pratiche per contrarre matrimonio, rapporti con l’autorità giudiziaria, atti da trasmettere all’estero, certificati sanitari e veterinari, certificati di conformità CE, certificati di marchi e brevetti.” Se il rilascio del pass ZTL non ricade in uno dei casi sopracitati dovrbebe essere ammessa l’autocertificazione, se non lo è il comune dovrebbe spiegare il perchè. Sbaglio?
      http://www.comune.palermo.it/Comune/guida_autocertificazione.htm

    44. Sia al call center sia al Comune per telefono ripetono tutti la stessa tiritera: lo stato di famiglia è necessario per via di quel fantomatico codice che vi compare.

      Alla mia obiezione che si tratta di un dato che (ovviamente) il Comune ha già, mi hanno risposto che la TDgroup non ha accesso a quegli archivi.

      Visto che il servizio è svolto in ogni caso per conto del Comune, secondo me dovrebbero comunque accettare l’autocertificazione senza fare gravare sui cittadini gli effetto della loro disorganizzazione. Anche per una questione di buonsenso: immaginate tra qualche settimana decine di migliaia di richieste di certificati all’anagrafe.

      Aspetto la risposta del Difensore Civico.

      Cari saluti a tutti.

    45. “L’autocertificazione e le dichiarazioni sostitutive di notorietà sono utilizzabili solo nei rapporti con le amministrazioni pubbliche intendendo tutte le Amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni universitarie, le aziende e le amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le regioni, province, comuni e comunità montane, I.A.C.P., camere di commercio e qualsiasi altro ente di diritto pubblico (compresi gli enti pubblici economici).Sono inoltre utilizzabili nei rapporti con imprese esercenti servizi di pubblica necessità e di pubblica utilità (Poste, ENEL, Telecom, Aziende del Gas, ecc.).”

      Questo è un estratto della guida all’autocertificazione tratta dal sito del comune di Palermo, e suppongo che lo stesso se ne laverà le mani adducendo la scusa che il rilascio dei pass è stato affidato ad una società privata che non ha l’obbligo di ricevere l’autocertificazione.

    46. Anche MPS Serit Sicilia SpA è una società privata. Eppure accetta le autocertificazioni dalle imprese che fanno domanda per entrare nell’albo dei fornitori, come puoi vedere all’art. 7 di questo documento: http://www.mpserit.it/docs/brochure/Regolamento_per_istituzione_e_la_gestione_dellAlbo_Forn_1.pdf.

      Ciao Virus.

    47. E’ una scelta, non è obbligata.
      Ciao Antonio

    48. Non sono un giurista, ma la la legge “Bassanini” contempla anche il caso di autocertificazione resa a imprese di gestione di servizi pubblici (art. 4, comma 2, legge 15 del 1968).

      Qualche giurista potrebbe dirci se può essere ritenuta attinente al nostro caso concreto.

    49. 9. All’articolo 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15, è aggiunto, in fine, il seguente comma:

      “Quando la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà è resa ad imprese di gestione di servizi pubblici, la sottoscrizione è autenticata, con l’osservanza delle modalità di cui all’articolo 20, dal funzionario incaricato dal rappresentante legale dell’impresa stessa”.

      http://www.parlamento.it/leggi/97127l.htm

      Questa TDgroup è o no un’impresa di gestione di servizi pubblici? Non ha l’autoizzazione all’accesso della banca dati anagrafe? E se sì perché non ce l’ha?

    50. C’è una petizione online avverso la ZTL http://www.firmiamo.it/petizionecontrolezoneatrafficolimitatoapalermo
      Niente da ridire sull’iniziativa, anche se io non sono tanto contrario alle ZTL, però a me pare proprio “bersaglio mancato”. Era l’occasione giusta per battersi contro la mancata applicazione della legge Bassanini sull’autocertificazione, questo è il punto da stressare! La ZTL con buona pace dei dissidenti si farà perché comunque ha un senso anche se quella di Palermo per ora ha poco senso, ora come ora è poco più che uno scherzo ma tra qualche anno vedremo crescere il prezzo del pass e probabilmente avremo anche i giornalieri e i settimanali, come nelle altre città europee.

    51. Continuo a chiedere: la TDgroup non ha accesso agli archivi dell’anagrafe perchè? In comune come pensano di far loro svolgere il ruolo di gestore di un servizio pubblico? Perché è un gestore, vero? O solo un incaricato o affidatario? E chi autorizza l’accesso? Sulla base di quale delega e con quale mandato? Mi chiedo che ci sta a fare l’opposizione in consiglio comunale…

    52. Beh…siamo un sacco, tutti d’accordo che sta ZTL è inutile e ci limita la nostra libertà, perchè non organizziamo un comitato anti Ztl?

    53. Ribadisco il concetto: perché invece intentare una guerra persa in partenza (ztl) non si crea un comitato per esigere il diritto all’autocertificazione?

    54. Sono del tutto d’accordo con abacus.
      Giudico civili le limitazioni del traffico nel centro.
      Il problema che ponevo riguarda le inutili complicazioni burocratiche.
      Abacus, se vuoi chiarirti le idee sulla natura dell’incarico che il Comune ha affidato alla TdGroup, puoi consultare il bando, con l’allegato capitolato, qui: http://www.comune.palermo.it/Bandi_di_gara/bandi_2006/bando_di_gara496.htm

    55. Antonio Lo Nardo, puoi constatare quanto sta a cuore l’argomento. I palermitani hanno ciò che si meritano.
      A Milano hanno pensato di render le cose più semplici,
      d’altra parte vuoi confrontare il panettone con la cassata? Ma chi bedda manciata di spinci i sanciuseppi
      ca mi fici! Aaaah.

      http://tinyurl.com/2bc5rm

    56. mi scordai di questo link più breve, magari qualcuno capisce che le cose oltre che a cappella si possono anche fare col manico

      http://www.comune.milano.it/dseserver/ecopass/ingresso_giornaliero.html

    57. Ho visto il capitolato, riguardo al DB rimanda a direttive dell’Amministrazione. A me sembra che invece di estrarre i dati dai DB dell’anagrafe e dell’Aci ne stanno creando uno nuovo!! Il link del post in attesa di approvazione lancia una pagina web del Comune di Milano che ha per titolo “Ecopass: chi non inquina non paga”

    58. C’è qualcuno che ha già preso il pass ZTL? Riguardo al trattamento dati e alla privacy come siamo messi? Se i dati li acquisisse direttamente l’amministrazione comunale non ci sarebbe bisogno di chiedere il consenso, ma li acquisisce l’affidatario del servizio: deve chiedere il consenso al trattamento? E i distributori?

    59. Finalmente il Comune è intervenuto: niente più certificato di famiglia (vedi GdS di ieri).
      Tra qualche giorni dovrebbe arrivare l’ordinanza.
      🙂

    60. Cosa si puo’dire sulle zone ZTL?zona A,zona B, Pass P1-P2,P10,P13 etc….Siamo dei Pecoroni noi Palermitani abbiamo cio’che meritiamo,io personalmente mi vergogno di essere Palermitano e non provo alcun rancore nel dirlo.Noi nn possiamo copiare citta’come Firenze,dove tutti lavorano,hanno buoni stipendi e una mentalita’diversa anni luce da noi Palermitani.Intanto non si vuole capire che non e’ con l’Euro 2-3-4 etc che si risolve il problema dell’inquinamento.Prima di tutto si cerca di far funzionare i mzzi pubblici ed educare i cittadini ad utilizzarli.(Troppe auto a Palermo,specie SUV.)Non si capisce perche’cè tanta disoccupazione ma in giro si vedono tutti che circolano con auto di grosse cilindrate e x di piu’nuove mistero….
      Posso in parte comprendere che sia giusto non circolare nelle zona Massimo-Politeama-Stazione con le auto,ma, non si puo’parlare di liberta’ e democrazia,quando non si ha la liberta’di usare la proia auto e posteggiarla bene con liberta’sotto casa(pagando il Bollo).Si trovino altre alternative senza sfrangere gli attributi alla gente che a stento oggi con L’Euro arriva a fine mese con stipendi al di sotto della media Europea.Cosi’non si vive piu’.Siamo schiavi del sistema che in realta’ci è stato imposto.Compra questa auto che è Euro 4,no,compra questa che è Euro 5 etc…Alla fine devi pagare uguale x circolare e posteggiare.Finisce il senso di liberta’per i cittadini ormai chiamati consumatori secondo il linguaggio aziendale e da Istat.
      Buona Pasqua e attendiamo ancora nuovi Pass e altre fesserie varie da pagare!Intanto le pecore continuano a pascolare ignare?o consapevoli?
      Da Alessandro(Palermo)

    61. ma chi è questa grande mente che ha paragonato palermo con milano. se riflettessi un solo attimo su quello che hai scritto capiresti che viviamo in una città che è diversa anni luce dal resto del mondo. ma scusa hai viaggiato mai i treno? e con l’autobus? credo proprio di no altrimenti ti saresti accordo che a palermo nn funziona nulla!!!!! come pretendi che si prendano metro e autobus se questi servizi valgono meno di zero. svegliati!!!! esultiamo quando arrestano i mafiosi ma nn ci rendiamo conto che siamo noi stessi a favorire la mafia con la nostra mentalità da pecoroni con la mentalità dei favoritismi. palermitani siciliani svegliatevi!!!!!!!!la mafia adesso agisce sotto un altro nome POLITICA. e la cosa peggiore è che tutto ciò che loro fanno pur nn essendo giusto è legalizzato. sono indignata di vivere in questa bella isola che profumava una volta di arancie e mandarini e che ora sa solo di sporco e corruzione. facciamo qualcosa.

    62. volevo sapere se ho un disabile ma ho la macchina non euro4 posso camminare lo stesso col disabile in macchina .

    63. Salve a tutti, chi non ha amici parenti o solo conoscenti che di tanto in tanto vengono a trovarli per un giorno o due non dico tre, perchè poi puzzano come il pesce, ma cosa devo fare i suddetti, ovviamente pagare ma quanto? E non pensate che tutto questo è solo per far soldi, e i turisti fai da te per due tre giorni devono pagare € 25, ma scerziamo? Ho riferito ad un mio fratello che vive in Francia che se vuol venire a Palermo per le vacanze deve pagare il pizzo di 50 € per venire a casa mia, sapete come mi ha risposto, ma a Palermo si sono fumati il cervello,ancora un’altro caso ho un familiare ad agrigento che due tre volte l’anno mi viene a trovare, ovviamente in auto, devo dirgli che ogni volta che viene deve pagare, oppure posteggiare l’auto vuori zona, con il riscio che tutti conosciamo, ma vi sembra giusto?
      Un’altro appunto, non diamo la colpa solo al Sindaco Cammarata, di mezzo ci sono anche i cosidetti ambientalisti, che di ambientalisti non hanno e fanno nulla. Sarebbe gradita una risposta da parte di qualcuno autorevole su quasto sito, ma sono troppo impegnati, non credete.

    64. Vorrei raccontare quello che mi è successo in questi giorni a proposito dei Pass, onde evidenziare l’abilità delle strutture cittadine nel fregare denaro al cittadino solerte.Andiamo per ordine, lo stesso giorno in cui mi hanno dato i pass sia per le strisce blu che per la ztl ho avuto un incidente, a seguito mia decisione di cambiare l’auto mi sono premurata all’arrivo della nuova auto di fare il cambio di targa prima botta ho dovuto rifarli di sana piante e quindi ripagare il tutto, poi consegnatomi l’auto di sera, non sono riuscita ad avere in tempo i pass nuovi e così per onestà ho scritto accanto ai vecchi pass un biglietto nel quale spiegavo il fatto, che sapevo non scrivevo il biglietto, gli ausiliari con solerzia si sono premurati a multarmi i pass li ho ritirati la mattina seguente.Cittadina solerte e forse fessa

    65. Ho la necessità di andare a palermo centro per lavoro, e non intendo cambiare auto perchè la mia non è euro 3 o 4, che si prendano me che mi prendano tutte le multe che vogliono ma di certo continuerò ad andarci con la mia macchina!
      Che schifo.

    66. ci vai a perdere, 70€ di multa al giorno. ieri le telecamere ne hanno multati 14mila

    Lascia un commento (policy dei commenti)