sabato 21 ott
  • 17 commenti a “Albergheria”

    1. anche mia madre lavava tutti i miei peluches quando ero piccola, era bellissimo quando me li restituiva poi tutti odorosi di detersivo.
      il problema era che erano centrifugati, ma bastava giocarci un po per riportarli ad una morbidezza accettabile.

      oggi li lavo anche io, ma per la mia gatta, ancora non ho bimbi.
      ciaoo

    2. Io tifo per i due “evasi” in basso a destra sul balcone!

    3. La casa mi pare abitata. Questa è una buona notizia!!!

    4. Segno che all’albergheria c’è un bimbo/a forse felice con i suoi peluches.. 😉

    5. Splendido scatto. L’orsetto testa sotto è bellissimo.

    6. Speriamo che non soffrano di vertigini… 😉

    7. @ Eli. Segno che quella casa, non ospiterà dei wozzer e ti assicuro che è una buona notizia!

    8. dite quello che vi pare ma la verità è che le donne del sud quando ci si mettono ti lievanu a grascia r’aricchi…

    9. Ma perchè “Albergaria Centurbi et Capicii”
      i bambini non ci possono nascere e cescere ? 😀

    10. @ Eli. mi vergogno di condividere questa città con una persona talmente poco sensibile e preconcetta come te.
      W l’albergheria

    11. Questa foto è fantastica!

    12. bellissima

    13. …a me sembra la strage degli innocenti appizzati chi mollette…

    14. è così bella la “girata” in lavatrice di peluches, anche la mia vicina di casa l’ha fatta una volta…ahahahah!

    15. anche mia moglie almeno quattro volte l’anno fa questa esposizione e sotto ilmio balcone si riuniscono tanti bambini entusiasti, io un po meno ma per il detersivo quanto se ne consuma

    16. “questa esposizione e sotto ilmio balcone si riuniscono tanti bambini entusiasti” <- questa è bellissima 😀 , foto troppo comica 😀

    17. non capisco xché sottolineare che si tratta dell’albergheria; anch’io lavo i peluche e li stendo in questo modo e vivo dall’altra parte della città

    Lascia un commento (policy dei commenti)