venerdì 20 ott
  • Concorsi a Palermo

    Alla fine del 2005 il Comune di Palermo ha bandito due concorsi (Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana serie concorsi n. 16 del 25 novembre 2005):

    CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI A N. 20 POSTI A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI FUNZIONARIO DI POLIZIA MUNICIPALE
    (Categoria D, posizione giuridica ed economica D/3)

    CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI A N. 8 POSTI A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO
    (Categoria D, posizione giuridica ed economica D/3)

    Io, e credo molti altri, ho presentato presentato le domande per i due concorsi e pagato la famigerata “tassa concorso” di euro 5,16.
    Da allora non se ne sa più nulla!
    Ho mandato un’email al Comune di Palermo chiedendo informazioni, ovviamente senza ricevere risposta.
    Al telefono invece mi è stato risposto ufficiosamente (riporto le testuali parole) che “non ci sono i soldi neanche per stilare la prima graduatoria” e “non si sa se e quando sarà inserita in bilancio la somma per avviare le procedure concorsuali.”

    A questo punto mi chiedo: ogni atto amministrativo non deve prevedere la relativa copertura finanziaria?
    E la tassa concorso incamerata dal Comune nel 2005 che fine ha fatto?
    E se ne chiedessi la restituzione con gli interessi?

    Lascio a voi ogni commento…

    Palermo
  • 13 commenti a “Concorsi a Palermo”

    1. forse non siete a conoscenza che ambedue i concorsi sono stati revocati…….. INCREDIBBBILEEEEEEE !!!!

    2. Facendo attenzione a quello che dico, sarebbe interessante sapere come ha fatto Cammarata a ridurre il bilancio del Comune nelle condizioni in cui versa. Dal 1997 (come minimo) il comune non bandisce concorsi per personale amministrativo. Tutto il personale in pensione è stato sostituito da LSU, i quali sono finanziati in gran parte con fondi appositi erogati da Roma, quindi il peso sulle casse del comune in questi 11 anni dovrebbe essere per forza di cose sempre diminuito. E invece… a fronte delle nuove entrate relative alle zone blu (almeno 200mila euro annui solo per il rinnovo dei permessi) dell’addizionale irpef, dell’aumento della TARSU, della riduzione degli affitti di alcuni uffici trasferiti in immobili di proprietà, più varie ed eventuali, non si trovano i soldi per bandire nuovi concorsi. Mi dicono che ai poveri LSU è stata prospettata una stabilizzazione a part-time… già qualcosa, se corrisponde al vero.
      Ieri ascoltai per caso due che parlavano della questione deficit del comune e uno dei due (che doveva essere addentro nei meccanismi) disse che non aveva mai visto niente di simile negli ultimi 10 anni e che il comune non avrebbe mai pagato le cifre che pure aveva promesso al secondo tizio, perché di soldi non ve n’era manco l’ombra. “te lo posso mettere per iscritto, se vuoi. Non sarai pagato. Io sto rimandando indietro 18 milioni di euro di finanziamento europeo perché non possiamo finanziare la parte che ci compete”.
      Insomma, roba così, si sente in giro…
      Poi magari scherzavano, o parlavano di un altro comune…

    3. Tutte le Amministrazioni sono nelle medesime condizioni. Non si bandiscono concorsi da anni. Chi va in pensione non viene sostituito. Il personale ridotto all’osso.
      L’unica preoccupazione è come sistemare gli ex-articolisti, oggi LSU, Cococo o Cocopro che siano.E’ semplicemente assurdo una GENERAZIONE di giovani si è vista di fatto sbarrare ogni possibilità di accesso ad una amministrazione mediante pubblico concorso solo perchè si dovevano garantire sacche di privilegio (e non ditemi che non è così).
      A peggiorare ulteriormente il tutto si ci è messa la politica con l’invenzione delle società a capitale pubblico (in realtà inventate in Emilia Romagna e solo recentemente importate in Sicilia) dove le assunzioni vengono di fatto mediante chiamata diretta e quì non si salva alcun partito, sia di destra che di sinistra.
      Si era tentato di introdurre una specifica norma nell’ultima finanziaria regionale per imporre anche in queste società il concorso pubblico, ma siccome incombevano le elezioni qualcuno (????? sappiamo chi)ha pensato bene di far saltare una norma già approvata in commissione bilancio.
      Cosa resta? Secondo me emigrare, nella speranza di trovare delle Società serie dove ancora prevalga la logica del merito, della preparazione e della competenza.

    4. la maggior parte dei poveri LSU schifiano la stabilizzazione figurarsi poi se part-time.
      Chissà poi perchè part-time…….. forse per…… accontentarne di più?

    5. caro andrea, perchè non proponi una class action. cerca di recuperare i nomi delle persone che sono nella tua stessa condizione.
      Come te, ma per altri motivi sbatto quasi quotidianamente contro un muro di gomma che le istituzioni alzano tra se e chi chiede trasparenza del loro operato.
      ciao facci sapere

    6. Giggio, sai quanti amici hanno già preso la decisione che suggerisci? Per alcuni è stata una scelta per altri una necessità.
      Dispiace solo che molti giovani debbano accettare e quindi considerare la stabilizzazione da LSU come un successo o un traguardo mentre in realtà è una fossilizzazione per altro all’interno di una pubblica amministrazione.
      Dispiace anche considerare la loro condizione un privilegio.
      Sveglia abbiate coraggio, tanto.

    7. Mi vergogno di essere palermitano! E’ assurdo come ancora oggi esistano i raccomandati. Oggi non si ottiene un posto di lavoro se non si è raccomandati. Addio meritocrazia. Brevemente vi racconto cosa succede in questi giorni a Palermo. La mia ragazza ha appena sostenuto il concorso per entrare in una scuola di specializzazione (non faccio nomi) di medicina. Durante la preparazione, i professori della scuola, ovvero medici di alto livello, dicevano ai ragazzi: ” E’ inutile che ti prepari tanto non entri”. Per niente scoraggiata la mia ragazza, più testarda che mai, si è preparata al massimo. Vi starete chiedendo: il risultato? Beh, ne ho sentite di tutti i colori. Dalle persone che provavano per il terzo anno consecutivo al figlio della prof.ssa che deve entrare per forza. Alla fine sono entrate 4 persone che avevano provato per la seconda volta e invece i ragazzi che provavano per la prima volta ma che erano NETTAMENTE più preparati sono stati scartati e messi da parte diciamo messi a TURNO! Perchè qui a palermo se non è il tuo turno NON ENTRI in nessuna scuola di specializzazione a meno che tu non abbia il solito, triste, scocciante, calcio in c…

    8. Te ne accorgi oggi!!!! Non solo medicina.
      Altre categorie di privilegio?
      Va così nei corsi per diventare notaio, avvocato;
      nei concorsi per dottorati di ricerca (riservati ai familiari dei docenti), e nelle borse di studio.
      Continuo???

    9. Che tristezza io ho risolto lasciando a malincuore la mia Sicilia….

    10. Come ha scritto “soffiata” (visto il nome nessuno poteva dubitarne) i due concorsi in oggetto sono stati revocati (GURS serie Concorsi del 28/03/2008).
      Il Comune rimborserà la tassa concorso “previa presentazione di apposita istanza corredata di
      fotocopia delle ricevute delle stesse.”
      Ma almeno un numero di fax avrebbero potuto indicarlo… oppure si aspettano una raccomandata?
      Io proverò a mandare un email a: set.ru.acquisizione@comune.palermo.it
      oppure per telefono ai numeri 091 7402801, 7402814, 7402871, 7402866, sempre che qualcuno risponda…

    11. Ho quasi trent’anni, un curriculum alle spalle di circa dieci pagine ma di lavori remunerati prevalentemente in nero; diciamola tutta, aspettare un concorso pubblico e sperare di vincerlo e quasi utopia visto che prima di me c’è una lunga sfilza di raccomandati, troppo nepotismo, anzi, solo quello.
      Il mio sport principale è quello di consegnare curriculum nelle svariate aziende (di piccola o grande dimensione) palermitane, affrontare collocui e scoprire infine che sono tutti disposti ad assumerti ma con la clausula di ricevere un salario ridicolissimo per 8/10 ore di lavoro, tutto naturalmente mai a norma di legge. Ma se qualcuno si prende la briga di assumerti con regolare busta paga, ti ritrovi a fine mese a dover firmare un foglio con avente al netto una cifra e nelle mani un’altra nettamente inferiore.
      Il momento della giornata che apprezzo di più è al mattino, quando con quasi una certa regolarità mi reco con la mia carpetta piena di curriculum e io piena di speranze (ancora, non so come, non cedo) e noto il gruppetto quotidiano di LSU sotto casa mia, dicono loro, addetti alle pulizie dei verdi spazi pubblici, organizzati bene nella loro capannina con birra e un acceso torneo di briscola mai finito.
      VIVA PALERMO

    12. @Valentina: prova a delinquere, se riesci a fare qualche giorno di carcere puoi ottenere lo status di “ex detenuto”, poi dovrai incendiare qualche cassonetto in strada bloccando il traffico e così avrai la possibilità reale di trovare un buon posto di lavoro pubblico a vita.

    13. Andrea,
      per chi hai votato alle ultime amministrative ?

    Lascia un commento (policy dei commenti)