domenica 22 ott
  • 39 commenti a “I simboli cambiano, le facce restano”

    1. incredibile… come si fa a votare uno detto “primavisione”
      ha più manifesti lui che silvio… ma chi è questo???

    2. Ultime notizie….Giovanni Ceraulo nn sarà candidato nel pdl…dp tutti sti soldi spesi x niente!mah!!!

    3. ma significa che sarà candidato con un altro schieramento o che non sarà candidato affatto???

    4. Tutto scontato…le facce…i candidati….e non solo…

      http://vadelfio.splinder.com/

    5. Picciotti, ma avete un occhio che proprio… la foto non è sul signò prima visione, ma sul fatto che stanno sostituendo il simbolo al manifesto!

    6. si ma il signor primavisione è qualcosa di incredibile….

      dove andremo a finire?

    7. Ah, ma è una foto vera???? Stentavo a crederci! Pensavo che l’omino in arrampicata fosse un fotomontaggio! Ma quando fu? E tu eri lì mentre tutto ciò accadeva? Che fortuna! Testimone del nostro tempo! 😀

    8. E’ detto prima visione perchè è il proprietario del negozio di abbigliamento omonimo. Diciamo che con una fava due piccioni, campagna elettorale e pubblicità al proprio negozio che nel 2006 ha avuto l’impareggiabile idea di vendere magliette con su scritto “MAFIA – made in Italy” … Vi rendete conto?

    9. Ero lì, allo svincolo di via leonardo da vinci, e, lesto, agguantai il cellulare, per immortalare l’evento!

    10. Per i Siciliani che si lamentano per il costo del carburante http://beppegrillo.meetup.com/123/messages/boards/thread/3731048

    11. Urge un controllo dei commenti da parte del Siino locale. Qua tutti iniziano a fare spam a tempesta!
      Inoltre, lulù, dove hai preso la notizia che il sig.primavisione non si candida più?
      Ciao

    12. Ma chi se ne frega… io voto per la sig.na Tezenis.
      Ha due… ottimi argomenti nel suo programma…

    13. QUOTONE TOTALE per Antonio!!!!!

      @Gae: ma io mi chiedo…cu è fissa lui che fa le magliette e che guadagna soldi con la pala o i mentecatti che le sfoggiano a Mondello da Caflisch la sera?

      E’ come il discroso di Corona: se non avesse i co@#lioni che lo idolatrano e si comoprano le magliette Corona’s pensi che girerebbe in Bentley?

    14. …”appartengo”..a quelli …
      che non mettono in regola gli impiegati.

    15. come conoscete poco la vostra città,vi chiedete chi è primavisione,eppure no ci vuole cosi tanto a capirlo.
      Che tristezza

    16. Su Mr Primavisione una mia amica mi ha ragguagliato di recente. Ma Corona, ora, chi è???

    17. Ah, ma Corona quello delle foto forse?

    18. IO ERO PURE Lì QUANDO LO STAVANO CAMBIANDO… NON CAPISCO SE è STATO LUI A CAMBIARE SCHIERAMENTO OPPURE ALTRI CHE “SI PORTANO” CHE CERCANO DI CONFONDERE LA GENTE…

    19. Danilo, grazie, il tuo, insieme a quello di Stanton, è stato l’unico commento in tema. È successo che il nostro aveva stampato i manifesti come candidato di alleanza nazionale, ma adesso che alleanza nazionale è confluita nella lista del PDL ha dovuto cambiare il simbolo. Questo si configura, a tutti gli effetti, come uno stranissimo caso di trasformismo… Fino ad oggi ci si poteva riciclare, traslocando in un altro partito, solo nel corso delle legislature, adesso, e la fotografia lo dimostra, siamo al punto che si cambia “casacca” anche nel bel mezzo della campagna elettorale! Notevole!

    20. Sulle magliette, qualcosa bolla in pentola 😉 Abbiate pazienza 🙂

    21. Dario, in tema del post, non c’è niente di assurdo, solo una strana situazione: si è messo nero su bianco che prima vengono i candidati e poi i bollini. Mi sembra incontestabile. Se questo modo avrà delle ricadute in termini di comunicazione e politici, vedremo.

    22. i tempi stretti x la campagna elettorale hanno portato i candidati di entrambi gli skieramenti ad uscire con il simbolo del loro partito, in questo caso AN.
      AN, come tutti sanno, è transitata nel PDL, considerato che sulle schede elettorali non spunterà il simbolo di AN lo hanno sostituito con quello corretto sovrapponendolo piuttosto che ristampare un intero impianto speciale così grande.

      Non credo che ci sia niente di così assurdo.

      Andando offtopic, nn condivido chi produce magliette cn questi messaggi, nn condivido chi le compra e mi kiedo perchè sia consentito mettere un ALIAS simile, non ci credo che il candidato sia chiamato PRIMA VISIONE ne tantomeno sia meglio conosciuto come tale.

      Ma cmq, bella l’immagine, emblematica di queste elezioni così confuse.
      Quando mai sono state chiare? ^__^

    23. Partecipate al sondaggio sul web sulle elezioni regionali, lo trovate a questo indirizzo http://www.questionpro.com/akira/TakeSurvey?id=904687

    24. x rosalio? votate per Ceraulo?

    25. @ rosalio: ho capito: mi bannate

    26. Roberto se non violi la policy nessuno ti banna né rimuove i tuoi commenti. Per eventuali ulteriori chiarimenti ti prego di utilizzare l’e-mail. Grazie.

    27. Oggi leggendo il Giornale di Sicilia ho notato che nelle liste presentate dal Popolo per le libertà per le competizioni elettorali regionali non c’è il nome di Giovanni Ceraulo detto Prima visione,come mai?Dopo circa un mese e mezzo di scruscio con tabelloni pubblicitari ovunque come si spiega questa esclusione?Vorrei proprio saperlo non perchè mi interessa ma per curiosità.

    28. Mah io non mi stupisco tanto del cambio di simbolo. Se c’è stata una “confluenza” in corsa durante la campagna elettorale è abbastanza logico…

      A me stupisce proprio l’alone trash/pop attorno a certe candidature…

      E’ come se a Roma si fosse candidato il signor Mas (che per capirci è dove va a vestirsi er piotta all’inizio del video di Supercafone…)

    29. Francesco Mangiapane cosa centra il CAMBIO DI CASACCA vorrei porpio capirlo. quel partito è confluito in un altro per creare una cosa sola(come il PD). non è un cambio di CASACCA che si configura come traformismo.
      NOTEVOLE è la tua “stupidaggine” secondo me 😀

    30. Vincenzo ti rispondo nonostante la tua maleducazione. Va bene la confluenza, la cosa che volevo stupidamente mettere in luce è il fatto che in questa confluenza l’unica cosa ad essere cambiata è il marchio del candidato. Il che al mio paese equivale a una descrizione, semplice descizione della foto. Poi mi sembra di non avere dato al contrario dei molti commenti qui, nessun giudizio politico.

    31. Sul fatto della casacca, è una metafora utilizzata pressoché da tutti, per intendere il partito con cui uno si candida, il candidato come il giocatore che scende in campo indossa una casacca che ne fa riconoscere la squadra. A me non è mai successo di vedere scendere in campo la juventus e di vederla trasformata nel corso della partita in udinese, tenendo costanti i giocatori. Ammetterai che un po’ strano è. Il che non significa che non sia legittimo e che non si spieghi politicamente. Solo è una cosa che prima non era mai successa e la registriamo.

    32. Voglio rispondere fino in fondo alla tua critica (i migliori incontri nascono dagli scontri!).

      Provo a mettere in rilievo le domande che questa foto pone:
      Cosa è pertinente per la costruzione dell’identità visiva del candidato?
      Come mai il fatto che il partito del candidato sia confluito in una più grande lista, che accoglie altre liste e altre identità, non provoca nessun cambiamento nello stile e nell’identità del manifesto?
      I partiti e i candidati che sono confluiti nella nuova lista, manterranno ognuno la loro visualità oppure si uniformeranno a una nuova identità di una nuova lista?
      Questa eventuale nuova identità visiva come sarà costruita? Sarà imposta dal partito più forte o sarà una sintesi delle precedenti?

      Queste domande, magari stupide, sono poste al di là della campagna elettorale e hanno per me una valenza generale. Aggiungo anche che la foto è stata fatta per caso perché passavo di lì.

    33. Un’ultima cosa, perdonami, la comunicazione politica è una bestia complicata. Lo slogan di Alemanno alle amministrative per il sindaco a Roma è “Roma Cambia”, ovvero una localizzazione del Change di Barack Obama, importato in Italia da Veltroni!

    34. post 15:02
      francesco scusa ma effettivamente era un termine infelice. ma non ne trovavo altri. andavo troppo di fretta 😀

      post 16:30
      avevo capito la metafora della “casacca” e appunto per questo l ho contestata poiche ritengo che il PDL sia solo una SOMMA NUMERICA e che quindi l unione dei partiti non cambia assolutamente nulla e quindi per tale motivo,il cambiamento di simbolo a mio parere, non si puo registare come una TRASFORMAZIONE in quanto il PDL tutela gli interessi degli elettori di FI e di ALLEANZA NAZIONALE

      post 16:49
      non provoca nessun cambio di stile nel manifesto semplicemente perche alleanza nazionale e PDL sono la stessa cosa con l unica eccezzione del simbolo che è solo una scelta politica ( enon di identità)
      l identita del PDL sara ovviamente una sintesi dei precedenti partiti con il rispetto delle OVVIE proporzioni

      saluti vincenzo

    35. ma l’inossidabile Lo Porto che fine ha fatto?

    36. Come mai sono andate le IENE di Italia 1, da Prima Visione ? Ma avete letto gli articoli sui giornali riguardo la sua non candidatura? Può darsi che ha ragione, Ceraulo, quando dice che era veramente l’unico volto nuovo e per questo dava fastidio alla “Casta” ? Riflettiamoci.

    37. Si ho letto l’articolo sul Giornale di sicilia e su Repubblica di sabato 29 marzo, mi sembra che sia stato un vittima politica, forse dava vero fastidio perchè in ogni angolo della città si parlava di lui=voti. Del resto per muoversi le IENE, un motivo ci sarà. Quando andrà in onda la puntata ?

    Lascia un commento (policy dei commenti)