giovedì 17 ago
  • Mattina

    Pioviggina.
    Rumore; stanno traslocando proprio accanto casa.
    Una coppia di giovani bene dall’aria assolutamente scucivola, ha appena preso casa al piano di sopra.
    Hanno un cane: Ugo.
    Ugo ha fatto per mesi la pipì nel nostro balcone.
    Ugo perde i suoi peli nel nostro balcone ed il bucato, stamattina, è munnizza.
    La giovane coppia, proprietaria di Ugo, nega tutto quanto.
    Clacson.
    Traffico, trambusto.
    Ennesimo incidente all’incrocio; urla di donna.
    L’uomo è attonito mentre guarda la donna urlante e minacciante.
    L’ incrocio, a distanza di un paio d’ore, è ancora bloccato dalle due macchine in attesa della stradale.
    Vado a prendere un caffè al bar di fronte casa….tenuto conto che vivo al primo piano, e che assorbo rumori, giorno e notte, non sarà il terzo caffè ad innervosirmi.
    Mattinata di ordinario delirio in un appartamento in pieno centro. A Palermo.

    Palermo
  • 46 commenti a “Mattina”

    1. ahahah… ecco perché eri sveglia e arzilla alle 5.30!

    2. Prova a dare una purga al cane, non gli farà male e depurerà l’organismo, vedrai che se farà la cacca anche in casa, lo porteranno fuori qualche volta di più evitando di fare la pipì sul terrazzo, per il traffico di Palermo solo Lui da lassù potrà provvedere…. e, ricorda, il caffèè buono, ma rende il mondo insopportabile, se proprio vuoi mandare giù una bevanda calda, prova con la camomilla…

    3. ma una bella purpittiadda ad ugo no?

    4. stamattina, appunto, sveglia all’alba ed i testimoni non mancano. LO ODIO!

    5. Anche a me è successo un episodio simile. Ti dò un consiglio. Raccogli con meticolosa precisione i peli di Ugo e mettili davanti alla loro porta di ingresso, con questo bigliettino : li trovatii sul mio terrazzo. Siccome so che sono vostri, per onestà ve li restituisco ! Io ho fatto lo stesso ed ha funzionato.

    6. Ma una bella purpittadda di ugo no?

    7. Per questo motivo abito al 12° piano. Certo devi essere bravo a trattenere la pipì, devi stare attento a non dimenticare niente in casa (…chiavi, telefonino etc.) e soprattutto devi sperare che non vada via la luce. Perchè se ti scappa, se hai fretta e se i dodici piano li devi fare a piedi…sono volatili per diabetici!!! Cmq a quell’altezza si sta veramente tranquilli.

    8. Com’è possibile che Ugo abbia fatto la pipì PER MESI nel vostro balcone se la coppia ha APPENA preso casa al piano di sopra?

    9. Quanto ti capisco Cristina.
      Io a Palermo abitavo all’incrocio dalla Chiesa, Duca della Verdura. Dire che a ora di pranzo e intorno alle 18 quell’incrocio ogni giorno fosse un inferno, è dire poco!

      Però, poi, la sera, la vista del giardino inglese mi restituiva la pace..

    10. Certo che una bella chiusura del centro.. no? eh?

    11. Appena, per me vuol dire meno di un anno, nella fattispecie. Saluti Maria Luisa così PRECISINA da sembrare una maestrina….

    12. Peccato che PRECISINA faccia rima con CRISTINA! 🙂

    13. I proprietari sono i tipici palermitani con il SUV, da usare solo per andare in centro…bleah!!!

    14. Abitare in un piano alto non mette sempre al riparo da rumori molesti.
      Vogliamo parlare di coloro che considerano il proprio attico come se fosse una villa, riempiendola di piante all’inverosimile e mobili da esterno (magari in ferro battuto…) da spostare avanti e indietro tutto il santo giorno infischiandosene che il loro “terreno” a secondo il punto di vista è anche il “soffitto” per un’altra sventurata famiglia che vive al piano di sotto?

    15. Dopo anni di riunioni condominiali simili ad una delle puntate più animate di Uomini e Donne, con litigi all’ “ultimo sangue”, battaglie legali, angherie varie e gastrite nervosa, mio marito ed io abbiamo deciso di vendere la casa in condominio e comprarne un’altra indipendente.
      Viviamo da circa quattro anni in una palazzina indipendente ed abbiamo riacquistato la serenità.
      Per quanto riguarda l’urina ed i peli di Ugo, se i vicini di casa non “ci sentono con le buone”, consiglierei di rivolgersi alle Istituzioni competenti.

      🙂

    16. Massima solidarietà. Oltre ai rumori da te indicati, io ultimamente vengo allietato al risveglio (intorno alle 8 scarse del mattino) da un simpatico automobilista che penso vada al lavoro, che passa sotto la mia camera da letto (II piano) con lo stereo a volume da discoteca. Esiste sempre il reato di disturbo della quiete pubblica? I vigili, oltre a multare chi va in bici sul marciapiede, che ne pensano?

    17. e quelli che alle quattro del mattino iniziano a litigare?????? a suon di b*****a e t***a….
      ne vogliamo parlare???????

    18. @ Marialuisa: esatto, stavo anch’io x scrivere lo stesso commento, palese che “appena traslocato” strida con “per mesi”, quindi siamo tutti PRECISINI?
      @ Cristina: qualche anno fa il gatto dei miei vicini, in estate, passando dai balconi aperti, fece un bisognino “solido” in casa mia: l’ho raccolto, semi-incartato e l’ho presentato alla vicina, dicendole: questo è vostro. Da allora il gatto ha utilizzato i suoi spazi igienici; se avesse continuato a sporcare da me avrei provveduto con l’amministrazione condominiale, serve anche a questo. Purtroppo non è colpa degli animali ma dei padroni.

    19. thuapi, fin lì c’arrivo anch’io…grazie della “dritta

    20. thuapi, che la colpa sia dei padroni mi pare ovvio. Grazie cmq della dritta. C

    21. penso che molti di noi abbiano un piccolo dolce e amorevole ugo come vicino di casa
      beh, il traffico, il caos e la maleducazione della gente….mi sa che con loro ci dobbiamo convivere TUTTI

    22. Non so perché ma mi aspettavo, dal tuo racconto, che Ugo fosse stato la vittima dell’incidente stradale all’incrocio sotto casa tua. Almeno un problema lo avresti eliminato!

    23. Macchè Lia….è quì, lo sento…

    24. Sei come sempre una splendida creatura!Ho appena finito di lavorare e dopo un pomeriggio angosciante, ho riso per il tuo racconto. Grazie, ti adoro…ps.saluti ad ughino…(sai che adoro i cani!!!).

    25. @cristina: al di là delle battute, qui il problema, come qualcuno ha fatto già notare, non è il povero Ugo. Sono piuttosto i loro padroni: se non hanno tempo, voglia e capacità di accudirlo (dalla pipì-tre-volte-al-giorno al pelo che perde) avrebbero fatto bene a non prenderlo.
      A questa decisione siamo giunti anche io e mio marito, appartamento al 7° piano, balconi tutto sommato piccoli. Prenderemo un cane (e forse anche un gatto, dei conigli, un pavone…) quando vinceremo al superenalotto o alla lotteria di capodanno e potremo comprare una mega villa con fattoria annessa dove gli animali possano vivere tranquilli.
      Far vivere un cane, specie di grossa taglia (a proposito: quanto è grande Ugo?) in un appartamento con balcone largo 2 metri per 3, è una crudeltà assoluta oltre ad un fastidio per i vicini. Ciao ciao

    26. @ Lia M : concordo in pieno.

    27. Io finora non ho avuto la fortuna di incontrare un essere umano che si puo’ definire superiore, in tutti i sensi, a un cane o un gatto. Quanto agli escrementi anche qui non vedo differenze, tranne nel luogo dove si evacuano, i primi hanno i gabinetti nei bagni piastrellati, che lusso! annachiamoci! i secondi o glieli fai o li lasci vivere tranquilli, ma la posizione all’atto di evacuare é ridicola in tutti i casi, anche quelli umani.
      Insomma se il problema sono coloro che hanno l’assurda pretesa di considerarsi “padroni” degli animali i conflitti si devono risolvere con loro, che c’entrano i cani? Già devono sopportare la stupidità di certa gente e dovrebbero subire pure i conflitti degli uomini?

    28. …se sapeste quello che io penso di voi!
      che volete che siano due pipì e un mucchietto di peli rispetto alla vostra monnezza 😛
      bau bau!!!
      UGO

    29. Caro Ugo…..lascia perdere….

    30. cara cristina, portati a casa un mio amico cagnolone e prenditene cura, vedrai che con uno di noi vicino ti rilasserai e anche l’assordante traffico ti sembrerà un po’ meno terrificante!!
      la chiamano pet therapy e ti assicuro che funziona.
      con affetto e auguri.
      Ugo.
      ps. e prenditela con i miei padroni che mi trattano malissimo e non mi meritano, non con me…

    31. sempre che il mio amico cagnolone sia d’accordo.
      ciao….

    32. il cane è educato dal padrone,se ti fa la pipi sul balcone è perchè i loro padroni cosi l’hanno educato,ovviamente la parola pupriatta era per ridere,piuttosto,ridicolizza i proprietari di ugo facendogli notare che tutto sanno fare tranne che i padroni

    33. …e poi il bucato sul balcone in pieno centro oltre a fare tascio, antiestetico -qua a Parigi non si usa, come non si usano le parabole sui balconi, solo una sul tetto, pena multe salate-, si assuppa inquinamento, polvere, puzza di petrolio, puzze varie…e t’apprechi con Ugo quando gli uomini sono maestri di scempio?

      Il problema é che Ugo e gli altri cani non possono vivere liberi sulla terra perché ci sono pure gli uomini, con e senza automobili per ammazzarli, e che ancora ci sono troppi esseri umani che non dovrebbero vivere insieme agli animali. Troppo distanti, in tutto.

    34. …antenne paraboliche.

    35. GIGGI, anche se parigi è distante…quasi quasi mi incammino e vengo a stare con te, non ti preoccupare per l’indirizzo…ti trovo a naso, gli amici li fiuto e non mi sbaglio mei…ora vado a cuccia prima che tornino quei due!

    36. @ diffidato….perfettamente d’accordo con te

    37. Ugo, io vengo spesso a Palermo, regolarmente, se vuoi ti ospito nel mio giardino insieme ai “miei” animali, certe cose li puoi fare tranquillamente nel giardino che fanno bene agli agrumi,
      con voi sto bene, ma passu megghiu, di fronte c’é Monte Pellegrino a sinistra il mare di Mondello…e non ci sono panni stesi sul balcone…che s’assuppano puzza di inquinamento e polvere…Boh!

    38. Vivo beatamente su una delle colline intorno Palermo e temo che a breve dovrò cedere alla praticità di trasferirmi in città viste le crescenti esigenze dei miei tre bimbi tra 1 e 6 anni d’età in termini di scuola, feste, attività collaterali, compagni, etc.
      Ciò che più temo non è certo la vicinanza di eventuali cani ma degli umani che credo saranno in grado di nuocere molto di più.
      Rumori, traffico, inquinamento, mancanza di parcheggio credo siano molto più gravi della eventuale vicinanza un cane. Anche perchè vivendo in campagna sono abituato a ben altro: i gatti che ti lasciano sui terrazzini residui delle loro prede in un laghetto di sangue, il vento che si porta e ha la forza di rompere piante, rami e quant’altro (altro che qualche pelo!)…

      E poi scenderò in città con il SUV che mi serve sia perchè dove abito per ora la strada è anche sterrata ma anche perchè – ci avete pensato mai? – per trasportare “legalmente” 3 bimbi con regolari seggiolini (e non alla palermitana con bimbi vaganti sui sedili posteriori), dietro la vettura deve essere adeguatamente larga e il SUV lo consente mentre altre vetture no! (provare per credere: tre seggiolini in una vettura normale non entrano nel sedile posteriore). Il SUV peraltro lo consente al pari delle grosse monovolume, minivan, station-wagon che sono anche più ingombranti (basta andarsi a guardare le misure degli ingombri) ma che, per qualche motivo nessuno cita mai come esempio negativo di veicolo da “combattere”…

      Tuttavia non porterò il mio cane. Ha otto anni è vecchietto e magari se ne andrà prima…forse aspetterò prima proprio questo. Ma certamente sono il primo a pensare che la città non sia certo il posto adatto dove farlo vivere (magari in un balcone!) per il bene suo ma certamente anche degli altri, vicini inclusi.

    39. <>

      (Konrad Lorenz)

    40. Non crediate che sia crudele tenere un cane in un appartamento cittadino: la sua felicità dipende soprattutto dal tempo che potete trascorrere con lui, dal numero di volte che vi può accompagnare nelle vostre uscite; al cane non importa nulla aspettare per ore ed ore davanti alla porta del vostro studio, se poi ne avrà in premio dieci minuti di passeggiata al vostro fianco. Per il cane l’amicizia personale è tutto. Ricordate però che in questo modo vi assumete un impegno tutt’altro che lieve, perché dopo è impossibile rompere l’amicizia con un cane fedele, e darlo via equivale ad un omicidio.

      (Konrad Lorenz)

    41. Da quel che leggo qui sopra ritengo che Konrad Lorenz odiasse i cani.

    42. Informazione per Comando Vigili Urbani:fatevi ogni tanto un giretto nella zona Via Zandonai-Piazza Strauss.Infrazioni,anche gravi,di ogni tipo,quotidianamente.

    43. P.S.Compresi i cani senza guinzaglio in Piazza Strauss che defecano ovunque,con i padroni che non raccolgono le feci,per terra o sull’erba,e che,spesso,non usano il guinzaglio,I cani,alcuni,hanno comportamenti aggressivi con i passanti.Il massimo del rimprovero(anzichè tenerli al guinzaglio)è’Ciccio,vieni qua!’oppure’no,amore,non si fa!’.Faccio sommessamente notare che chi possiede gatti non mette a rischio gli altri nè li fa defecare nel verde pubblico o sul marciapiede o ovunque capiti.Dietro il finto amore per gli animali,spesso i proprietari di cani nascondono il loro disprezzo e la loro indifferenza verso le altre persone.Comprese coppie con bambini,alle quali praticamente si impedisce di passeggiare.

    44. Ragazza mia, bel casino! Sappi che c’è una sentenza della Corte di Cassazione che dice che i cani devono abbaiare piano il che vuol dire che è responsabilità dei padroni evitare che disturbino la quiete pubblica. Hai provato a ragionare con loro? Con l’amministratore? Con la polizia? Un bacione amica
      Franz

    45. @R.M.
      Hai proprio ragione, i palermitani non possessori di un suv dovrebbero farsi sterilizzare.
      Sta di fatto che in centro non dovreste manco transitare con i suv ma, ironia della sorte, proprio i “nuovi” abitanti del centro storico non si sentono realizzati se non hanno il loro 1/2, anche 3/4 di camion posteggiato sotto casa(non ci sono spazi vietati o dissuasori che tengano).

    46. @Ninni,
      non capisco la vena polemica; cercavo di far riflettere sul non senso (a mio avviso) di citare sempre solo i SUV quando tante altre categorie di vetture sono anche più ingombranti o potenti e sul fatto che possono anche esserci legitime esigenze che ti possono portare a scegliere una vettura di grosse dimensioni (ammetterai che se non posside un SUV uno con cane, tre figli e che vive fuori città su strade sconnesse non so chi lo dovrebbe avere!)

      Potrei peraltro anche essere d’accordo sul limitare poi l’accesso di veicoli al centro (io parlavo genericamente di “città” non necessariamente di “centro”) ma ammetterai sarebbe più logico individuare categorie di vetture da escludere su basi più razionali (più lunghe o più larghe di x metri, più potenti di x Cv, come sono anche tante berlinone, monovolume, furgoni, stationwagon, etc) e non ostinarsi, come fai tu, a citare soltanto i SUV.

      Magari bisognerebbe anche capire cosa intendere per “centro”: in merito anche i nostri amministratori mi sembra abbiano le idee confuse, creando due ZTL (o sarebbe meglio chiamarle a ZTP – a Pagamento – visto che basta pagare e non limiti un granchè e cammini anche con gli odiati SUV) che sono contigue invece che concentriche come ci si aspetterebbe…

    Lascia un commento (policy dei commenti)